Con una giornata particolare Sorrento festeggia Sofia Loren

di Nicoletta Zampano

L’arte in tutte le sue espressioni didattiche, informative, ricreative si può vestire di immagini e suoni per rappresentare il quotidiano con il linguaggio cinematografico che si definisce “cinema” in quanto insieme delle attività artistiche, tecniche, industriali che concorrono alla realizzazione di spettacoli cinematografici.

Le origini del mezzo cinema si ottennero con le invenzioni di Edison che costruì nel 1889 il cinetoscopio, diffondendolo nelle sale di spettacolo delle principali città americane ed europee e  numerosi furono i tentativi di proiettare su schermo i film del cinetoscopio, soprattutto in America.

Per non parlare del successo del cinematografo di Louis Lumière che contraddistingue l’inizio storico del cinema. Partenza che coincide con la sua prima proiezione di fronte a un pubblico pagante, avvenuta il 28 dicembre 1895 nel Salon Indien del Grand Café del Boulevard des Capucines di Parigi. Il cinematografo si è diffuso in tutto il mondo e si caratterizzava come macchina da presa, proiettore e macchina da stampa in contemporanea.

Il cinema mostra aspetti complessi, non solo tecnici ma anche ideologici con innumerevoli implicazioni sociali, politiche, di costume e di cultura, in un quadro che accomuna il film d’autore a quello di consumo, i film europei e americani a quelli provenienti da altre realtà, concedendo allo spettatore la possibilità di scegliere.

Anche in Italia è riconosciuto il cinema soprattutto in considerazione della sua importanza economica e industriale. Il d. legisl. 28/22 settembre 2004 (riforma della disciplina in materia di attività cinematografica) ha disciplinato il settore, unificando in un testo unico le varie disposizioni e rinnovandone il meccanismo di finanziamento pubblico.

L'Associazione Nazionale Esercenti Cinema (ANEC) che promuove e tutela le imprese che svolgono attività di esercizio cinematografico in collaborazione con ANEM (Associazione Nazionale Esercenti Multuiplex)  e  ANICA ( Associazione Nazionale Industrie Cinematografiche Audiovisive – Sezione distributori), organizza anche quest’anno le Giornate professionali di Cinema a Sorrento dall'1 al 4 dicembre, indirizzandosi all’intera filiera cinematografica con l'assegnazione dei Biglietti d'Oro 2014 ai campioni d'incasso della stagione e con la presentazione di eventi ed anteprime dei film in uscita nei prossimi mesi.

Il primo film in programma alla 37.ma edizione delle Giornate Professionali di Cinema sarà il film di animazione della Disney “'Big Hero 6” che verrà presentato nel pomeriggio di lunedì 1 dicembre all'Hilton Sorrento Palace, con una proiezione in esclusiva aperta al pubblico cittadino e agli accreditati delle Giornate. Ma tra le anteprime per gli accreditati rientra anche la commedia campione di incassi in Francia, “Non sposate le mie figlie!” di Philippe De Chauveron.

Gli omaggi a Sophia Loren e Lucio Dalla, la Festa di accensione dell’Albero di Natale e la cerimonia di consegna dei Biglietti d’Oro 2014 sono tra gli eventi aperti al pubblico della città in programma dal 30 novembre al 6 dicembre.

Nell’ambito del progetto “M’illumino d’inverno”, promosso dal Comune di Sorrento con il MiBACT e la Regione Campania, gli appuntamenti saranno aperti domenica 30 novembre con l’anteprima di Senza Lucio, il film di Mario Sesti, girato in parte a Sorrento, che ripercorre la vita professionale e privata di Lucio Dalla.

Ma la città sorrentina festeggia anche una sua cittadina onoraria, l'attrice italiana Sofia Villani Scicolone in arte Sofia Loren, che ha portato degnamente i colori italiani all’estero, rappresentandoci in bellezza con il film storico La Ciociara che le valse il suo primo premio Oscar nel 1960. Negli anni ha ricevuto degni riconoscimenti alla carriera: nel 1991 il premio Oscar alla carriera e, sempre alla carriera, nel 1998 il Leone d'oro alla Mostra del cinema di Venezia.

Per ricordarla l’Organizzazione ha inserito nella programmazione del 5 dicembre la proiezione in sala del film restaurato “Una giornata particolare” di Ettore Scola in cui recita insieme a Marcello Mastroianni. Il film, suggestivo ritratto storico dell’Italia ai tempi del fascismo, ripercorre una giornata particolare per la storia dei romani: il 6 maggio 1938 è entrato nella memoria popolare per la visita di Hitler a Mussolini nella Città eterna. La storia si snoda facile: mentre la Roma fascista è scesa per le strade per festeggiare Hitler, in un condominio popolare la giovane Antonietta, moglie distrutta da sei maternità e dalla fatica di una "camicia nera", incontra un suo vicino di casa, Gabriele, ex annunciatore radiofonico cacciato dal servizio con l'accusa di essere un "sovversivo" ma, in realtà, perché è un omosessuale. Da questo incontro apparentemente in contrasto nascono sorprese. Dramma psicologico di eccezionale presa emotiva. Ora il soggetto cinematografico risulta molto interessante da vari punti di vista, non ultimo il difficile rapporto tra Fascismo e omosessualità. Una visuale particolare di riflessione che avrà come location Sorrento, luogo di alcuni suoi famosi ciak per definizione.

 

 Tra gli altri film in anteprima attesi spunta il lavoro “Nomi e cognomi” di Sebastiano Rizzo con Maria Grazia Cucinotta ed Enrico Lo Verso, che sarà presentato in sala il 2 dicembre e il film natalizio “Un amico molto speciale” di Alexandre Coffre con Tahar Rahim.  Inoltre sono in programma due proiezioni per le scuole, a cura dell’Agiscuola, dei film “Corri ragazzo corri” di Pepe Danquart e “Cristiada” di Dean Wright.

Sarà la UNIVERSAL, martedì 2 dicembre, ad aprire il programma delle convention delle Giornate Professionali di Cinema. Sono complessivamente previste 15 ore di convention (3 in più rispetto alla precedente edizione), a cui si aggiungeranno i trailer delle distribuzioni indipendenti. La giornata conclusiva inizierà con la convention MEDUSA FILM a cui seguirà quella della WARNER BROS ENTERTAINMENT ITALIA. A finire la proiezione di uno speciale del film di Alessandro Genovesi “ Ma che bella sorpresa”.

Un parterre stellare per numeri di primo ordine: 4 giorni di programmazione, 1000 accreditati ,80 giornalisti accreditati , 80 talents ,50 espositori e/o partner commerciali, 10 anteprime nazionali , 200 presentazioni di anteprime film , 2 convegni ,1 forum  e 2 serate di gala.

Le Giornate Professionali di Cinema sono ospitate all’interno del centro congressi dell’Hilton Sorrento Palace che offre 3 auditorium da 1500, 290 e 169 posti; 15 sale attrezzate, utilizzate come sale stampa, set tv, sale conferenze, vip lounge, aree meeting ed uno spazio espositivo di oltre 3500 mq. Ma la ricca programmazione della Festa del Cinema sorrentino integra anche il centro cittadino, il cinema Tasso per le proiezioni pubbliche e la consegna delle “Chiavi d’oro del successo”, il cinema Armida per eventi collaterali, ed altri scorci del centro storico. Tutta Sorrento in festa per un inizio dicembre con i fiocchi ma senza neve e, come sempre, ci aspettiamo in costiera giornate di sole.

 

Condividi su Facebook