V Edizione sorrentina Premio Ferraro

di Nicoletta Zampano

" Tra le stelle nello spazio volteggiamo nei pensieri, mentre sulla Terra dondoliamo su ginocchia instabili. Questa è la vita, ma la Fisica con tutta la sua filosofica scienza?"

 Conoscere la magnetofluidodinamica con tutti i suoi schemi è sapere di pochi, di quelli "dotti" per intenderci. Quella classe da ricerca continua che in Regione e in Italia si è un pò persa negli ultimi anni. Eppure la Fisica, la matematica applicata, la astrofisica, l'astronomia sono campi attrattivi eccezionali, soprattutto in termini pratici. Se un insegnante è fondamentale per i suoi allievi, tanto più uno scienziato che studia i "massimi sistemi"

Per fortuna esistono voci in memoria che ripercorrono storie riuscite di volti noti della scienza come lo scienziato italo-inglese Vincenzo Ferraro, mente pratica e creativa che tra la legge dell’isorotazione e la teoria delle oscillazioni torsiali idromagnetiche ha fatto storia scientifica nel mondo. Geniale, ma allo stesso tempo semplice, era innamorato della penisola sorrentina, terra di radici familiari.

Cosi Sorrento in sua memoria e in onore del pregio scientifico ricorda il campo con il Premio Ferraro, grazie alla felice intuizione di sua nipote, Maddalena Ferraro, Presidente della Associazione Vincenzo Ferraro ONLUS.

Il Premio  offre un largo spettro sugli studi legati alla magnetoidrodinamica applicata alla fisica dello spazio premiando, ogni anno, la  migliore tesi di laurea e/o dottorato in magnetoidrodinamica nei plasmi spaziali o di laboratorio.  

In generale possono partecipare solo studenti delle Università italiane ed internazionali che abbiano conseguito il diploma di laurea o il dottorato di ricerca nel campo suddetto a partire dagli anni accademici 2008/2009.

Quest'anno l'evento si  svolgerà nella sala consiliare del Comune di Sorrento nella mattinata del 19 ottobre prossimo.  Si prevede per l'occasione la partecipazione delle massime autorità Universitarie italiane e internazionali nel campo della magnetofluidodinamica, delle scuole superiori e  delle associazioni locali. Una giornata di riflessioni, confronti e ritrovi all'insegna della scienza.

Non è possibile immaginare quanto un Premio possa avvicinare un giovane all'amore per l'astrofisica, ma sicuramente resta un dato importante e non solo un appuntamento fissato in calendario.

Condividi su Facebook