Vento vacanziero per la Costiera Sorrentina

di Nicoletta Zampano

" Il vento leggero accarezza le guance umide, mentre scorrono immagini verde-mare dal finestrino. Ecco un angolo di Paradiso!"

La costiera sorrentina è terra di prestigio ed orgoglio campano da varie generazioni. Frutto sapiente di mani umili, diligenti e sagge che dal sogno americano hanno costruito il sogno sorrentino. Un angolo di Paradiso per turisti e cittadini in cui l'arte, la cultura, la gastronomia racchiudono antichi saperi di stampo internazionale. Oggi la battaglia per il rinnovamento culturale, turistico e organizzativo della splendida cittadina passa attraverso organismi come la "Fondazione Sorrento", ente comunale che promuove le varie espressioni artistico-culturali dei talenti nostrani e internazionali e il patrimonio ambientale con politiche di "buon marketing" In fondo Sorrento ha sempre lavorato per una eccellente campagna turistica e di valorizzazione del territorio locale. In questi giorni poi l'afflusso dei turisti sarà facilitato da una nuova opzione che strizza l'occhio al mercato straniero. Un ottimo modo per incrementare forza lavoro locale. Per i visitatori, quindi, sarà possibile spostarsi in poco tempo tra Napoli, Ercolano-Scavi, Pompei- Villa dei Misteri e Sorrento con la sua Costiera tramite un treno speciale, il Campania Express che al prezzo di 15 euro faciliterà il trasporto dei turisti nei luoghi di maggiore interesse storico culturale della provincia. Al momento sono state disposte sei corse giornaliere  che saranno aperte fino al 15 ottobre.  Per il viaggio turistico sono stati predisposti video di benvenuto, filmati e fotografie per promuovere le eccellenze culturali, il territorio con le sue bellezze naturalistiche e l'enogastronomia locale con servizio di assistenza multilingue. I biglietti possono essere prenotati e acquistati presso gli info-point di Napoli-Porta Nolana e di piazza Garibaldi, ma anche all'aeroporto di Capodichino e a Sorrento. Secondo quanto riportato da un quotidiano locale anche il consigliere Maresca ne avrebbe delineato le finalità. "L'obiettivo è migliorare la mobilità e i servizi offerti ai turisti, rendendo la Campania e la penisola sorrentina sempre più attrattive In questo senso sono in arrivo altre importanti novità". La storia sorrentina è storia di grandi famiglie come quella dei coniugi Antonino Fiorentino e Lucia Cuomo, che negli anni '30  costruirono nel centro cittadino Villa Fiorentino. Una casa-bottega in cui ricevevano anche i loro clienti di prestigio. La villa da sogno con giardino è oggi adibita per le mostre della Fondazione Sorrento.  Una casa da eventi nel pieno centro storico, caratteristica da vedersi e visitare. Proprio qui dal 22 maggio al 22 novembre 2015  sarà ospitata la mostra su Arnoldo Pomodoro  e le sue opere. Un viaggio artistico nel cuore dei misteri degli archetipi." L’evento, curato da Flaminio Gualdoni e Gino Fienga, e organizzato dalla Fondazione Sorrento in collaborazione con la Fondazione Arnaldo Pomodoro e con- fine edizioni, comprende l’esposizione di 7 opere monumentali già installate nelle piazze del Comune e a Villa Fiorentino e circa 100 opere, tra sculture in bronzo e fiberglass, grafiche e libri d’arte, che verranno ospitate nella sede della Fondazione Sorrento. La Fondazione e il Comune di Sorrento  credono fortemente nella programmazione dei grandi eventi d'arte, iniziati con Aligi Sassu e proseguiti con Mimmo Paladino, Antonio Biasucci, Salvador Dalì, Mario Sironi e  Pablo Picasso"

Un occasione ghiotta per gli amanti dell'arte che avranno la possibilità di "viaggiare" con intelligenza, fantasia e semplicità.

 Fonte: www.fondazionesorrento.com

 

Condividi su Facebook