Capodanno 2016 a Napoli con Max Gazzè e Enzo Avitabile & Bottari

di Nicoletta Zampano 

 

" Guarda me, prendo tutta la vita com'è, non la faccio finita ma incrocio le dita e mi bevo un caffè Ammazzo il tempo provando con l’auto meditazione, canto un po’ nella testa (uh-uh-uh-uh) e mi rilasso finché non avrò più addosso quel terribile ricordo rimasto di te" (La vita com'è- Max Gazzè)

L'inizio del nuovo anno è tradizionalmente festeggiato nel mondo tra folclore locale, fuochi d'artificio e riflessioni propiziatorie di rito.

Anche nella nostra Regione si brinda al futuro con spettacoli colorati e festaioli che strizzano l'occhio al passato per dare slancio ai prossimi progetti. Quest'anno, in particolare, il 31 dicembre dovrà scacciare malinconia, paure e rabbia per un domani migliore. E forse non è un caso che lo spettacolo beneaugurante di fine anno sia orchestrato, stavolta, da due grandi cantautori dalla pungente, ma forte ironia. Da un lato il sempre amato Max Gazzè che da buon romano riesce simpaticamente a far sorridere tutta Italia e dall'altra Enzo Avitabile, maestro napoletano che con finezza canta gioie e dolori di un popolo.

Cosi Piazza Plebiscito si rianima con il sorriso per ricordare il bello e il brutto di una città e di un territorio in omaggio al grande Pino Daniele, scomparso nel gennaio del 2015. La serata tradizionale in Piazza sarà animata anche da Nello Daniele, Daby Toure’, Rino Zurzolo e Tony Esposito. Dopo lo spettacolare show di Capodanno la Festa si concentrerà a Castel Dell'Ovo con i classici Fuochi augurali.

Ma la notte del 1 gennaio è piccola e sull'onda del divertimento il Lungomare Caracciolo si animerà dalle 00.30 con disco-live, musica e animazione, aspettando l'alba.

Napoletani e turisti potranno anche quest'anno godere dell'esuberanza e spontaneità partenopea in attesa di ripartire con i buoni propositi, targati 2016. Siamo certi che il nuovo anno porterà una ventata di  forte positività e riscatto per l'intero Paese.

 

Condividi su Facebook