A Napoli le più alte cifre di abbandono animali

di Nicoletta Zampano

" Siamo diversi per natura e intelletto, eppure ci apparteniamo perché vicini e liberi di viverci"

Si dice che chi ama un cane o un gatto, riesca ad amare anche un suo simile di razza umanoide, ma non si dice mai il contrario. In realtà l'amore per gli animali è direttamente proporzionale a quello per gli esseri umani e per la società a prescindere da considerazioni prettamente convenzionali. E' un dato allarmante ma comprovato l'abbandono di animali in Italia, soprattutto d'estate e Napoli e provincia detengono il record estivo di trenta ritrovamenti al giorno. Lasciati in strutture più o meno protette,  legati ad un palo, bloccati davanti ad un cassonetto dei rifiuti o in autostrada poco importa, resta la squallida prospettiva in cui versano molti animali, più o meno, addomesticati.

 I tristi ritrovamenti seguono tutto l'anno e tra le ultime notizie fa eco quella di un incensurato di Afragola che avrebbe tenuto nella sua abitazione segregati e in pessime condizioni igieniche cani, cardellini, conigli e galline per scopi fraudolenti di natura illegale. Ovviamente questo è solo l'ennesimo caso di soprusi ai danni di animali indifesi che si localizza in Regione. Forze dell'ordine e ENPA (Ente Nazionale Protezione Animali) da sempre tutelano e garantiscono la collettività su base nazionale. L'ente, infatti, opera con le proprie Guardie Zoofile volontarie in collaborazione con gli organismi di pubblica sicurezza per la vigilanza nei casi di maltrattamenti e abusi L'Associazione a tutela dei diritti degli animali svolge, quindi, attività di sensibilizzazione, vigilanza, promozione, formazione e gestione allo scopo di proteggere l'ambiente, gli animali e il territorio italiano senza finanziamenti pubblici. Tra le iniziative di particolare pregio che ENPA ha realizzato si inquadra il sito collegato all'Ente: www.vacanzebestiali.org

Un luogo virtuale, ma concreto (via web) che indirizza, tra consigli di personale specializzato e Forum condiviso, chi viaggia con animali al seguito in Italia o all'estero. Una finestra aperta che conta anche  riferimenti utili a leggi e regolamenti sul trasporto animali. Una visuale allargata che non manca di affacciarsi alla Campania e a Napoli dove i diritti dei nostri amici a 4zampe non possono che essere difesi a spada tratta. E poi non bisogna dimenticarsi che abbandonare il proprio animale è un reato, regolato dal codice penale.

Per chi vive a Napoli si ricorda che chi trova un cane o un gatto ferito può rivolgersi alla Asl Napoli 1, Ospedale veterinario Frullone”. Il presidio, in via Marco Rocco di Torrepadula, è aperto 24 ore su 24 (telefono 081 254 9596)

Nicoletta Zampano

 

Condividi su Facebook