APPUNTAMENTO CON L’ “ITALIA AGRA”. IMMAGINI E PAROLE PER RIFLETTERE SUI 150 ANNI DELL’UNITA’ D’ITALIA

Cinquant’anni anni fa Luciano Bianciardi lavorava al suo capolavoro “Vita agra”. Era il 1961 ma il suo romanzo, che lo consacrò al successo della critica, aveva tutti i crismi della contemporaneità. Una denuncia sociale ironica che demoliva il mito il boom economico italiano. Per la celebrazione dei 150 anni dell’Unità d’Italia, l’Università “Federico II”, parte proprio da qui, da una riflessione sui cinquant’anni che ci separano dal centenario, con un seminario dal titolo significativo: “Italia agra”, organizzato dal Dipartimento di Filologia moderna “Salvatore Battaglia”, dal Dipartimento di Discipline storiche “Ettore Lepore” della Facoltà di Lettere e Filosofia. Un ciclo di incontri coordinati da Francesco De Cristofaro, Ugo Olivieri, Francesco Storti e Giovanni Maffei, professori della Facoltà di Lettere e relatori dei meeting, che più che seminari si potrebbero definire spazi aperti di discussione.

Nel tentativo di ripercorrere mezzo secolo di storia e costumi del Belpaese e tracciare un profilo dell’ ”Italia agra”, non si vuole rinunciare a nessun contributo: il pubblico è invitato a intervenire in qualsiasi forma, perché è possibile arricchire il dibattito presentando anche scene da film, lacerti televisivi, brani musicali, pagine letterarie, a seconda della personale interpretazione.

Ad essere articolato è anche il calendario: gli appuntamenti “filmici” del lunedì si intersecano con i forum di discussione del venerdì, per non tralasciare nessun linguaggio.

Agli incontri “cinematografici”, svolti presso il cinema  “Academy Astra”, protagoniste sono le pellicole d’epoca degli anni ’60  con la proiezione di: “Una vita difficile” di Dino Risi, “Il posto” di Ermanno Olmi, “Il giudizio universale” di Vittorio De Sica, accompagnate da una breve presentazione e da letture scelte dal pubblico.

 Il seminario, invece, iniziato il 18 aprile, consterà di cinque incontri pomeridiani di due ore, dalle 16 alle 18, presso la Facoltà di Lettere Moderne (i prossimi sono il 13 maggio, 20 maggio e 3 giugno), di cui tre tematici dal titolo: “Dio lo Vuole”di Francesco De Cristofaro, “Nostalgia canaglia” di Giovanni Maffei e “Il secolo tamarro” di Francesco Storti, arricchiti da ospiti d’eccezione.

Tre giornate di discussione dedicate non solo ad un tema specifico ma anche ad una tinta del nostro tricolore: verde giovinezza, (“Nostalgia canaglia”, il 6 maggio), il bianco immacolato (“Dio lo vuole”, il 13 maggio) e infine il rosso fuoco opprimente del “Secolo Tamarro” (ultimo appuntamento il 20 maggio).

 

 

Emanuela Vernetti  (05 maggio 2011)