Al Castel dell’Ovo
in mostra
Bruno Cinque con “Linea e Forma”
 

 

 

Bruno Cinque,  “Linea e Forma”, 2013

 

Bruno Cinque, Cinbru, è per la prima volta con una personale “Linea e Forma” alla Sala delle Terrazze di Castel dell’Ovo. L’artista espone opere che vanno da 1974 al 2012, in gran parte carboncino su carta e cartone, ma anche oli ed acrilici su tela. I suoi sono quadri corali in cui vivono molti personaggi alla ricerca di una perfezione dell’immagine studiata da vari punti di vista in molteplici atteggiamenti. La sua precipuità è l’ esaltazione dei corpi femminili in movimento che  si affollano nel quadro. La linea e il chiaroscuro, che ben sostituiscono il colore, rappresentano  egregiamente il groviglio di posizioni, la morbidezza delle forme, anzi la qualità dell’opera a carboncino prevale a mio avviso sull’opera pittorica, esprimendo meglio il movimento e la forma che nella stesura del colore si appiattisce. Tuttavia la piacevolezza dei colori naturalistici, nel trucco delle donne e nella ripresa della natura circostante rende affascinanti indubbiamente anche le opere pittoriche.

Cinbru non si ferma alle immagini intere, variamente atteggiate delle sue modelle, ma ne studia i particolari delle chiome, de volti, del corpo, ripetendole più volte quasi in un ossessivo riandare onirico. Poche sono le immagini maschili, intitolate “Remember”, volti attentamente ripercorsi dal ricordo, fortemente espressivi di personaggi certamente incisivi nella vita del pittore.

 

Maria Carla Tartarone, marzo 2013

 

 

Condividi