IL MUSEO  MADRE per la XI giornata AMACI

Raccoglie intorno a sé  e promuove

numerose Gallerie

 

 

 

 

 

L’allestimento site-specific di  Daniel Buren nell’androne del MADRE

 

 Il giorno 8 ottobre al Museo Madre Fondazione Donna Regina nella Conferenza Stampa tenuta dal Presidente Pier Paolo Forte, dal Direttore  Andrea Viliani, con gli intervenuti tra cui il filosofo Sebasiano Maffettone, Elena Filipovic curatrice con Viliani della mostra di Leckey, ed il rappresentante di Maurizio Di Stefano presidente della SCABEC (Società Campana Beni Culturali). 

  Dopo l’introduzione del Presidente, il Direttore  Andrea Viliani ha presentatole tre nuove mostre inaugurate il giorno  9 per il Weekend del Contemporaneo (Daniel Buren Axer/Désaxer lavoro in situ al piano terra, che viene a completare opportunamente l’ampio lavoro Come un gioco da bambini, già in mostra dal 2014. Mark Leckey Desiderata (in media res) a cura di Elena Filipovic e  Andrea Viliani, giovane vincitore nel 2008 del Premio Turner Prize, per la prima volta a Napoli dove nell’ambito del progetto MADREscenza sarà all’Accademia di Belle Arti per trasmettere ai giovani il suo concetto dell’arte che non può scindersi da tutti gli aspetti del sentire contemporaneo).  Marco Bagnoli   La Voce.  Nel giallo faremo una scala o due al bianco invisibile

(realizzata dall’artista nel 1975, di cui già si vide un prima versione allestita da Adachiara Zevi nel 2009 presso gli scavi di Ostia Antica), che sarà realizzata nell’ambito del progetto a cura di Achille Bonito Oliva L’albero della cuccagna, Nutrimenti dell’Arte patrocinato da EXPO 2015,  cui parteciperà la Fondazione Morra-Greco nella presentazione dell’opera Pane al Pane di Lorenzo Scotto di Luzio, dal 22 ottobre all’ 1 novembre, nell’ambito del Progetto XXI ed. 20015.   

 

 

 

 

 

Marco Bagnoli, La Voce

 

Andrea Viliani ha poi annunciato una folta schiera di Gallerie partecipanti con il MADRE alla giornata (10 ottobre) di AMACI (Associazione dei Musei d’Arte Contemporanea Italiani i cui valori e i fini vengono citati nel programma della Fondazione distribuito alla Stampa) e all’imminente Weekend dell’Arte (9-11 ottobre) con l’apertura di mostre interessanti elencate nel programma della Fondazione in cui è presente ogni dettaglio programmatico nelle schede tecniche.

Viliani nel suo esaustivo e sintetico programma ha annunciato  altresì la mostra in programma dal 26 ottobre al 2 novembre alla Stazione  della Metropolitana Napoli Mergellina, Inchiostro depARTure  (gestita dal gruppo Centostazioni SpA con l’idea di presentare in sei stazioni ferroviarie italiane incontri tra l’arte contemporanea e i passeggeri delle nuove realtà metropolitane per cui nasce TV Family una soap opera, con numerosi attori protagonisti).  Il Direttore ha anticipato inoltre un altro programma collaborativo per novembre: la mostra tenuta dalla Casa della fotografia Villa Pignatelli, Io non sono io di Boris Mikhailov uno dei più autorevoli fotografi contemporanei, una mostra di ritratti, proveniente dalla mostra alla Camera di Commercio di Torino, cui verranno accostati alcuni ritratti del grande pittore spagnolo Jusepe de Ribera, splendidi esemplari del barocco napoletano.  

 

   

 

 

 

Mark Leckey con una sua opera

 

Contemporaneamente all’Inaugurazione è stato previsto per il nove ottobre il coinvolgimento dell’intero quartiere con una performance urbana illuminata di giallo (dei limoni, del sole) che intende celebrare  i legame tra le arti e il cibo, volendo condividere con il pubblico l’idea che l’arte non ha confini.

 

Maria Carla Tartarone, ottobre 2015

 

Condividi su Facebook