Parole ed emozioni di Rosario Ruggiero

 

Poesie in gara al Complesso Borbonico del Fusaro

 

Non può che far piacere, specialmente in questi nostri giorni tanto tecnologici e materiali, vedere istituzioni dedite alla promozione dell’antica, ma sempre preziosa, arte della poesia, soprattutto se la loro attenzione è sensibilmente rivolta ai giovani (seppure, proprio in questi nostri giorni tanto competitivi ed individualistici, alla formula della gara si potrebbe preferire la rassegna, la quale, offrendo opportunità a tutti,  scongiurerebbe l’amarezza di sentirsi superati, in particolar modo in un ambito così difficilmente ponderabile come è quello dell’arte). Ma certamente il poco è meglio del nulla e quindi sicuramente non si vogliono  negare qui i meriti della grande serata dedicata all’arte dei versi che si è svolta pochi giorni fa presso la sala Ostrichina del Complesso Borbonico del Fusaro in occasione della XIIII edizione del premio di poesia “Fabrizio Romano” organizzato dall’omonima associazione presieduta da Ornella Romano, sostenuto dal direttore generale del MIUR (Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca) Campania Luisa Franzese, dal membro della direzione generale di quel ministero Bruno Palmieri, dal sindaco di Bacoli Josi Gerardo Della Ragione, dall’assessore alla Pubblica Istruzione Gennaro Di Fraia, e rivolto a tutte le scuole di ogni ordine e grado dei comuni di Monte di Procida, Bacoli e Pozzuoli.

Centinaia i giovani partecipanti per le sezioni Haiku, Filastrocche e Poesia. A risultare vincitori, per volontà della commissione presieduta da Renata Cammarota, i ragazzi degli istituti comprensivi “8° Oriani- Diaz” di Pozzuoli, “Paolo di Tarso” di Bacoli, “Amerigo Vespucci” di Monte di Procida e del liceo “Seneca” di Bacoli.

 

Condividi su Facebook