ALESSANDRO SIANI: BENVENUTI AL….NAPOLI FILM FESTIVAL  

 

 

Manuela Rippo

La seconda serata del Festival si chiude con un one man show del giovane cabarettista e attore napoletano, Alessandro Siani. Più che una chiacchierata con il giornalista Fabrizio Corallo, è stata una performance singolare di un comico che, tra improvvisazioni e qualche battuta di repertorio, riesce a coinvolgere il pubblico di tutte le età.

Ha ripercorso tutta la sua carriera, dal primo spettacolo al Teatro Bruttini organizzato con la sua spalla Francesco Albanese, al successo del personaggio “Tatore” interpretato a TeleGaribaldi, fino all’incontro con il produttore Mauro Berardi, che ha finanziato le prime due pellicole dell’attore partenopeo. Non sono mancati riferimenti al successo di “Benvenuti al Sud” e qualche anticipazione su “Benvenuti al Nord”, pellicola che rivede ancora insieme Siani e Bisio alle prese con il trasferimento a Milano di Mattia.

Da buon napoletano ha omaggiato il talento di Massimo Troisi, dedicandogli un inchino ed un applauso del pubblico, sottolineando che “nonostante la mancanza di scuole per la formazione di attori teatrali, Napoli ha sfornato alcuni dei più bravi artisti mai esisti, perché quando non ci sono i soldi le cose si fanno con passione”. 

   Condividi