NAPOLI UNDERGROUNG

“Dal sottosuolo partenopeo un film giovane e indipendente”

 

Manuela Rippo

PensareFare è un’associazione controculturale napoletana che informa o controinforma attraverso la diffusioni di materiale video. Il presidente di questa associazione, Salvatore Polizzi, è un regista, sceneggiatore e montatore che insieme ai suoi collaboratori ha dato vita ad un progetto ambizioso e coraggioso per la realizzazione di un lungometraggio girato nel sottosuolo napoletano.  

È un film totalmente indipendente ed autofinanziato, diviso in venti episodi, otto dei quali girati nella Napoli sotterranea come le catacombe di San Gennaro, quelle di San Gaudioso alla Sanità ed il Cimitero delle Fontanelle, che attraverso la tragicomica all’italiana, affronta il rapporto tra i diversi strati della società e le proprie realtà, i luoghi nei quali vivono e le difficoltà di tutti i giorni.  

Attraverso la propria pagina facebook comunicano con i futuri spettatori, li informano dell’inizio delle riprese, postano i trailer degli episodi, organizzano i casting e spesso cercano una forma di collaborazione e di aiuto per i costumi e gli accessori necessari all’episodio da girare.  

È un modo nuovo di fare cinema e di parlare della bella Napoli, una forma di sponsorizzazione del patrimonio storico-culturale del capoluogo partenopeo ma è soprattutto la straordinaria opera di un gruppo di giovani che ha un obiettivo, lo punta e lo realizza, autonomamente.

 

Complimenti!     

 

Condividi su Facebook