SORRENTINO E DE LAURENTIIS:

OSPITI D’ONORE AL NAPOLI FILM FESTIVAL

 

 

 

Manuela Rippo

Il quarto degli “Incontri Ravvicinati” del Napoli Film Festival, ha visto la presenza di due grandi nomi del cinema italiano. Il primo, Paolo Sorrentino, è un noto regista napoletano dalla fama internazionale, il secondo, Aurelio De Laurentiis, uno dei più noti produttori cinematografici italiani e Presidente della Società Sportiva Calcio Napoli.

Il regista partenopeo, reduce dal successo del suo ultimo film This must be the place, si è raccontato attraverso cinque sequenze tratte da alcuni film che lo hanno particolarmente colpito: «Mystic River l’ho scelto perché c’è una delle più belle interpretazioni di Sean Penn – ha dichiarato Sorrentino – mentre di Voglia di tenerezza ho invidiato la sceneggiatura, è una bellissima idea narrativa che mi sarebbe piaciuto dirigere. Non potevo non citare i fratelli Coen, per la bravura con la quale hanno dimostrato che il nonsense della vita appartiene alla natura umana – ha continuato il regista – e Fellini, il regista che più di tutti mi ha segnato con il suo stile visionario».

La serata si è conclusa con l’intervento di Aurelio De Laurentiis che ha ricordato la sua infanzia sui set cinematografici attraverso le clip di alcuni dei film prodotti dalla società di famiglia, nei quali ha incontrato e conosciuto alcuni tra i più importanti registi ed attori mai esistiti, come Steve McQueen e Akira Kurosawa.

   Condividi