NOTIZIE DEGLI SCAVI

di Manuela Rippo

 

Dopo il passaggio fuori concorso alla Mostra di Venezia 2010, arriva nelle nostre sale “Notizie degli scavi”. Un piacevole film tutto italiano tratto dall’omonimo romanzo di Franco Lucentini, uscito a metà degli anni sessanta, e messo in scena dal regista Emidio Greco, conosciuto al grande pubblico per film come Milonga e Una storia semplice.

La pellicola racconta la storia di un uomo (interpretato dal bravo Giuseppe Battiston), chiamato ironicamente “professore” per le sue non spiccate doti intellettuali, che conduce una vita piatta ai margini della società, vissuta come tuttofare all’interno di una casa “chiusa” romana. La monotonia delle sue giornate viene spezzata dall’incontro fortuito con la Marchesa, interpretata da Ambra Angiolini, ex prostituta della casa ricoverata in ospedale per tentato suicidio. Tra i due s’instaurerà un sentimento sincero e delicato, che metterà in risalto lo smarrimento esistenziale e la solitudine che li accomuna.

Greco punta sul legame tra presente e passato, portando sul grande schermo un film sceneggiato più di quarant’anni fa, che conserva i dialoghi originali del testo di Lucentini nonostante il vocabolario obsoleto. I personaggi sono carichi di folklore e di storia e riescono a rappresentare lo spaesamento dell’essere umano alla continua ricerca del proprio posto nell’universo.

Un film piacevole, semplice e di poche pretese, che rivaluta il nostro cinema