AL VIA IL NAPOLI FILM FESTIVAL

 

Manuela Rippo

Il consueto appuntamento cinematografico del Napoli Film Festival, torna in città con la sua XIV edizione, arricchita da eventi fuori sede e da una rassegna francese.

La particolarità di quest’anno e lo sdoppiamento dell’evento; dal 24 settembre e fino al 29, le proiezioni e gli incontri si svolgeranno nell’Istituto di cultura Francese “Grenoble” (che dedicherà la retrospettiva al grande Truffaut), al Palazzo delle Arti di Napoli “PAN” e all’Accademia di Belle Arti; con l’idea, secondo i direttori artistici della rassegna Davide Azzolini e Mario Violini: “di aprire il Festival a tutta la città, che verrà così maggiormente coinvolta dalle proiezioni, specie quelle più legate alla città stessa come Schermo Napoli Corti, Documentari e Scuola”.

Si ritorna nella sede storica del Festival, il Castel Sant’Elmo, il 29 settembre, in coincidenza con “VomeroNotte”, un’iniziativa che con il suo cartellone ricco di attività, eventi e spettacoli, accenderà la notte del collinare quartiere napoletano. Nell’imponente fortezza cittadina, sarà possibile assistere agli Incontri Ravvicinati, che quest’anno vedranno la partecipazione di Renzo Arbore, Tinto Brass e Maurizio Casagrande. Imperdibile, la proiezione di chiusura dell’edizione 2012 del Festival, che ospiterà la prima napoletana del documentario di Jonathan Demme (ospite del NFF nella scorsa edizione n.d.r.) presentato con successo nella Selezione Ufficiale della 69 Mostra del Cinema di Venezia: “Enzo Avitabile Music Life”.

Nella serie di lezioni organizzata dal professor Augusto Sainati del Suor Orsola Benincasa, si alterneranno alcuni grandi nomi del cinema non solo italiani: da Renato Carpentieri a Enzo Gragnaniello, passando per Ivan Cotroneo, Pietra Montecorvino e Peppe Servillo, nonché per uno degli esponenti della Nouvelle Vague francese: il regista corso Paul Vecchiali.

Oltre agli appuntamenti abituali, la kermesse napoletana affronterà alcune questioni di carattere più pratico ma fondamentali per lo sviluppo del settore cinematografico in Italia, come la promozione del cinema indipendente, tema principale nel dibattito del 29 settembre organizzato dall’associazione Indinapolicinema, nel quale verrà illustrata la proposta di Legge Regionale sull’argomento in questione; ed il dibattito su “L’accesso al mercato audiovisivo internazionale. Istruzioni per l’uso per giovani produttori” al quale presenzieranno: Alain Modot, Vicepresidente Media Consulting Group di Parigi, Claudia Bedogni, Head of Acquisitions&Co-productions, SATINE FILM Srl e Giuseppe Massaro, Direttore Media Desk Italia.

Tra gli eventi speciali del Festival, si evidenziano il 30 settembre la presentazione del volume Cronache Futuriste (1932-1935) di Emanuele Caracciolo a cura di Salvatore Iorio e il lancio, in anteprima nazionale martedì 2 ottobre, di “Legends - la serie Web”, la prima webseries fantasy interamente prodotta a Napoli.

 

  

 

 

Condividi