UN CINEFORUM NAPOLETANO

 

Manuela Rippo

Che siano dei capolavori o solo un insieme di fotogrammi messi li a caso, commedie o drammi familiari, tratti da storie vero o da qualche successo letterario, non si discute: in un anno escono troppi film e vederli tutti è una missione impossibile! Pur aspettandoli dopo qualche mese su Sky o fittarli per una serata tra amici, le pellicole che invadono i nostri cinema sono sempre troppe rispetto al nostro tempo ed anche fare una cernita di quelli da “non perdere” richiede uno sforzo che presuppone vedere i trailer, leggere un paio di recensioni, informarsi in quale cinema viene proiettato e per quanto tempo.

Una delle soluzioni possibili, a meno che non si è un critico cinematografico che per lavoro può e deve vedere film tutto il giorno (e con questa affermazione volevo semplicemente suscitare un po’ d’invidia), ci si può iscrivere al cineforum che, organizzati nei cinema o in qualche istituzione culturale, ti permettono di recuperare pellicole perse durante la programmazione ufficiale o vecchi capolavori cinematografici che spesso vengono dimenticati.

La nostra città risponde a tutte le esigenze soprattutto a quelle di orario e quartiere. Oltre alle bellissime rassegne organizzate negli ultimi anni dal museo Madre e dal PAN-Palazzo delle Arti di Napoli, che hanno riproposto eccellenze come i Monty Python, i film della Nouvelle Vague francese, del Neorealismo italiano e quelli corali di Robert Altman; ci si può iscrivere ad uno dei tanti cineforum organizzati nei vecchi cinema che, in risposta alla crisi delle sale ed alla diffusione dell’homevideo e dello streaming, si sono reinventati offrendo un servizio nuovo a cinefili ed appassionati.  

Tra le sale napoletane che offrono questo servizio, oltre al Plaza, all’America Hall, al Modernissimo, all’Ambasciatori, al Vittoria, al Filangieri, al Delle Palme e a molti ancora, ricordiamo quello del cinema La Perla di Agnano. Nato per la prima volta nel 1991, questo cineforum accoglie circa 1500 spettatori a settimana con le sue 5 proiezioni pomeridiane e serali. La selezione delle pellicole viene effettuata privilegiando il cinema d'autore e i film che, pur meritevoli, non trovano molto spazio in sala nella normale programmazione, penalizzati da una distribuzione limitata e da una scarsa visibilità.

Il cineforum de La Perla ospita frequentemente i registi e i protagonisti dei film in rassegna. Negli ultimi anni sono intervenuti autori importanti come Marco Bellocchio, Pupi Avati e Paolo Sorrentino nonché attori e registi emergenti, per soddisfare le curiosità di un pubblico numeroso e preparato.

 

 

Condividi