accordi@DISACCORDI

 

Manuela Rippo

Si è inaugurata il 6 luglio la XIII edizione del Festival del cinema all’aperto di Napoli “accordi@DISACCORDI”, che ha dedicato la serata al mondo della politica e della comunicazione con la proiezione del lungometraggio di George Clooney Le Idi di Marzo. Il festival, diretto da Pietro Pizzimento e organizzato nello splendido e suggestivo parco del POGGIO dei Colli Aminei, proseguirà fino all’8 settembre con la rassegna di film d’autore, il concorso di cortometraggi dal tema “Cinema e Psicoanalisi” e gli incontri ravvicinati con i registi.  

La nascita del festival combacia con l’apertura al pubblico del parco napoletano. Nel 2001 un gruppo di appassionati cinefili riuniti nell’associazione culturale “Movies Event” diede vita ad una delle kermesse cinematografiche napoletane più attese, con la quale sono riusciti a promuovere la settima arte e la valorizzazione del territorio a forte valenza paesaggistica. Non solo il film, proiettato su un maxischermo montato in un laghetto artificiale, ma è lo stesso panorama partenopeo ad imporsi come protagonista della serata, emergendo con tutta la sua bellezza dalla sinistra dell’arena.   

Per rispondere a tutte le esigenze del variegato pubblico della manifestazione, saranno in programma quest’anno molti dei film presentati a Venezia, Torino, Roma, Cannes, Berlino e Sundance come Il cuore Grande delle Ragazze di Pupi Avati; Cosmopolis di Cronenberg; Quasi Amici di Toledano e Nakache e tantissimi altri. Tra i registi che parteciperanno agli incontri con gli spettatori Laura Morante, Ettore Scola, Ivan Cotroneo, Guido Lombardi, Roan Johnson, Fabrizio Cattani e Rocco Mortelliti.  

Un evento non solo per vedere i film persi al cinema durante l’anno, ma per godere dell’aria frizzante di uno dei parchi napoletani più belli, dove guardare un’opera non rappresenta un’esperienza fine a se stessa.  

 

 

Condividi