99 POSSE VS. MOTEL CONNECTION

Napoli e Torino si sfidano a colpi di musica sulle terrazze del PAN

 

Manuela Rippo

Succede a Napoli: che le vie del centro e dei negozi alla moda, nella splendida cornice del quartiere Chiaia, si trasformino in palcoscenico per un “contest” tra i 99 Posse, partenopei D.O.C. portatori dell’hip hop in Italia attraverso la fusione dell’impegno civico con suoni e musiche multiculturali e i Motel Connection, side project di Samuel, voce dei Subsonica, che insieme a Pierfunk e al dj Pisti ha dato via ad un progetto che mescola l’house music e l’elettronica.

Un evento memorabile per chi affollava via Dei Mille e via Carducci, come per quelli affacciati ai balconi di casa che ballavano al ritmo di Curre curre guagliò con le mani alzate verso le terrazze del Palazzo Roccella, sede del Palazzo delle Arti di Napoli (PAN).   

Dalle 20.30 e per circa 3 ore, le due band si sono sfidate senza sosta a colpi di dub, elettronica, rap e raggamuffin accompagnati da uno splendido gioco di musica ed energia, grazie ad un pubblico trasversale ed entusiasta che si è riversato per le strade napoletane dimostrando che la città ha ancora voglia di cantare e di riscattarsi, un pubblico che vuole ballare e divertirsi in una Napoli che spesso dimentica di avere degli spettatori esigenti ma fedeli. La musica esce dagli stati e dai teatri e scende nelle piazze per ri-avvicinarsi alle persone; c’era un clima di festa venerdì sera, che non si vedeva da tempo e che non dovrebbe finire mai.

Più che una sfida, quella tra i 99 Posse ed i Motel Connection è stato uno scambio di testi, un incontro tra generi nel quale entrambi i gruppi si sono divertiti a reinterpretare pezzi degli “avversari” e cover storiche come “Walk This Way” degli Aerosmith feat. Run DMC. Dalle due terrazze del PAN la band torinese e quella napoletana hanno difeso le proteste in Val di Susa del movimento No-Tav e criticato l’emarginazione e l’abbandono di alcuni quartieri periferici di Napoli, cantando brani come Stop That Train e University of Secondigliano, entrambi dei 99 Posse.

Con la speranza che l’evento non resti un caso isolato, ricordiamo alle Istituzioni che Napoli ha ancora tante terrazze da mettere a disposizione…

 

 

Condividi