L'anima della palla

di Gianni Puca

 

Il procuratore Palazzi ha proposto un altro punto di penalizzazione al Napoli perché il magazziniere della società partenopea avrebbe proposto al portiere del centro sportivo di Castelvolturno e a Rinaudo di perdere la partita contro il Bologna. Secondo la Gazzetta, il Palazzo –rinnegando come al solitole richieste di Palazzi- comminerà, invece, altri due punti di penalizzazione al Napoli, sebbene non vi sia mai stato un portiere al centro di Castelvolturno.

In una delle cinque versioni fornite da Gianello, relativamente alla presunta tentata combine di Sampdoria – Napoli del campionato 2009-2010, il portiere di Bovolone aveva dichiarato che, oltre a Cannavaro e Grava, aveva avvicinato negli spogliatoi anche Quagliarella. Palazzi, su tale circostanza, ha dichiarato che -essendo tutte quelle versioni estremamente contraddittorie – sono stati costretti ad estrarne una a caso.

Dopo le richieste di squalifica infondate per Bonucci e Pepe e la richiesta di penalizzazione non adeguata per il Napoli, la commissione disciplinare ha squalificato per dieci mesi il procuratore Palazzi, che ha subito proposto ricorso al TNAS.

Le sentenze sportive stanno provocando terremoti anche nella giustizia ordinaria, con numerosi giudici che cominciano ad abusare del criterio dell’analogia. Il portiere del parco Verde di Caivano, infatti, è stato squalificato per tre settimane per non aver denunciato due condomini che non avevano pagato le quote condominiali. L’amministratore Palazzi ha chiesto due punti di penalizzazione per il condominio, per responsabilità oggettiva.

Un anonimo avventore di una tabaccheria di Parma, probabilmente tesserato per una società di serie A, pare abbia scommesso circa un milione e mezzo di euro su partite di calcio. Il procuratore Palazzi ha chiesto la squalifica per nove mesi del cassiere per omessa denuncia e una settimana di chiusura per la tabaccheria.

 

dicembre 2012

Condividi su Facebook