Sabato, 19 Ottobre 2019  

Sfoglia

 

Cerca:  

 

IL TEATRO CI GUARDA          

Di Antonio Tedesco

TITANIC the END – ovvero Allegria di naufragi

C´è stato un momento, in un tempo non lontano, in cui il teatro ha affidato il senso del suo farsi al gesto, al movimento, alla composizione coreografica, prima e più che alla parola. Erano gli anni ´80, nei quali, per fermarci all´ambito napoletano, compagnie come Il Teatro dei Mutamenti di Antonio Neiwiller e Renato Carpentieri, Falso Movimento di Mario Martone e Teatro Studio di Caserta di Toni Servillo (prima di unificarsi e confluire nei Teatri Uniti), sulla spinta delle sperimentazioni e delle avanguardie che avevano animato i decenni precedenti, lavoravano prevalentemente sull´azione scenica che si faceva essa stessa testo drammaturgico. Un teatro in cui il corpo dell´attore sostituiva la parola dell´autore, e si faceva portatore di una grammatica e di una sintassi scenica che mirava, per molti versi, ad esaltare il senso stesso di quel teatro, nel suo essere epifania, apparizione, rivelazione irripetibile dell´istante.

Un teatro che non scaturiva dallo studio di un copione, ma dall´utilizzo del corpo dell´attore come strumento espressivo in grado di trasmettere emozioni, sensazioni, significati. Una fisicità che produceva figurazioni tese a diventare espressioni visibili di significato e di senso. Un teatro che nasceva da lunghi mesi di laboratorio (inteso come lavoro di scavo e di ricerca, sul proprio corpo e nella propria interiorità) più che dalle classiche "prove". E che attraverso questo lavoro si concretizzava, alla fine, in delle vere e proprie sintesi drammatiche, messe in scena essenziali, veloci, folgoranti.

Questo Titanic the End, che Salvatore Cantalupo ha ripreso dalla messa in scena originale del 1984 di Antonio Neiwiller, è un esempio altissimo di quel modo e di quel senso del fare teatro. Lo spettacolo presentato alla Sala Assoli del Teatro Nuovo, dall´8 al 17 novembre, nell´ambito delle celebrazioni per il ventennale della scomparsa dello  stesso Neiwiller, è frutto di un laboratorio durato diversi mesi, che Cantalupo ha tenuto con un gruppo di giovani e validissimi attori. Ripercorrendo stili e modi di una pratica teatrale che ha segnato circa un decennio (gli anni ´80, appunto), lasciando una forte eredità in termini di professionalità, del teatro, ma anche dell´arte e dello spettacolo in generale, ma rischiando, allo stesso tempo, di venire troppo presto messa in  soffitta e dimenticata, pressati dalle nuove esigenze. Assistere a questa nuova edizione di Titanic the end è quindi soprattutto uno stimolo per ripensare quegli anni, quel fermento creativo, quell´ansia di rinnovamento, quello spirito di ribellione, che oggi sembrano affievoliti, smorzati, sostituiti da un mero anelito di sopravvivenza, che troppo spesso, però, si trasforma in complicità e connivenza. Significa anche riportare alla memoria quelle emozioni e il tempo in cui "noi credevamo" per capire dove eravamo allora e dove stiamo andando adesso.


12 novembre 2013

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Seguici su



Consiglia questo indirizzo su Google
















 











Morto Arnoldo Foà, aveva 98 anni: protagonista del ´900 dal teatro alla tv

L´actualité du mois et le programme des Théâtres Parisiens Associés Venez découvrir les pièces des Theatresparisiensassocies.com !

Venezia - HEDDA GABLER di Henrik Ibsen AL TEATRO GOLDONI DI VENEZIA | 8-12 gennaio 2014þ con Manuela Mandracchia, Luciano Roman, Jacopo Venturiero, Simonetta Cartia,Federica Rosellini, Massimo Nicolini, Laura Piazza

LA SERA DI CAPODANNO VA IN SCENA AL CARIGNANO DI TORINO
“MISERIA E NOBILTÀ” DI EDUARDO SCARPETTA CON GEPPY GLEIJESES, LELLO ARENA, MARIANELLA BARGILLI, PER LA REGIA DI GEPPY GLEIJESES

Torino - Anche quest´anno il Teatro Cardinal Massaia propone al suo pubblico uno speciale Gran Galà di Capodanno.

Martedì 31 dicembre 2013 a partire dall ore 20:00

Apericena a buffet in collaborazione con SPES 

Spettacolo CAPODANNO A TEATRO con ANTONELLO COSTA
Come iniziare "bene" l´anno se non in compagnia del Re del Varietà? Antonello Costa promette due ore di risate, in uno show senza eguali, con tutti i suoi personaggi più celebri, impreziosito da momenti musicali e danzanti insieme al suo corpo di ballo. 

Brindisi di mezzanotte con panettone e spumante in compagnia di Antonello Costa! 

A seguire ...  ancora risate e intrattenimento! 

Napoli - Dal 4 al 12 gennaio al San Ferdinando | spazio La stanza blu

in scena La grande magia di Eduardo

adattamento e regia di Rosario Sparno

 

Martedì 31 dicembre: serata speciale al Teatro Sannazaro di Napoli con il Cafè Chantant, spettacolo che, anche quest’anno, sarà in scena la notte di Capodanno, preceduto dal Gran Cenone di San Silvestro

Roma - SAN SILVESTRO E LA BEFANA ALL´ ELISEO CON "LA VITA E´ UNA COSA MERAVIGLIOSA" E "E POI...PINOCCHIO"
Il 31 dicembre al Teatro Eliseo ci sarà la speciale replica dello spettacolo di e con Carlo Buccirosso.  LA VITA E´ UNA COSA MERAVIGLIOSA. Lo spettacolo andrà in scena alle ore 20,00. Durante l´intervallo ci sarà il brindisi e il panettone con tutta la compagnia degli attori che scenderà in platea con il pubblico a brindare all´anno nuovo. Carlo Buccirosso augurerà buon anno al pubblico dell´eliseo.
31 dicembre recita speciale ore 20.00
con brindisi assieme alla compagnia
Prezzi speciali 31 dicembre:
platea 60 € | balconata 50 €
prima galleria 33 € | seconda galleria 22 €

E per la Befana invece nuovo appuntamento sempre in compagnia di Carlo Buccirosso e della compagnia di LA VITA E´ UNA COSA MERAVIGLIOSA.
6 gennaio recita speciale ore 17.00

con tombolata finale e tanti premi.
Prezzi speciali 6 gennaio:
platea 38 € | balconata 31 €
prima galleria 26 € | seconda galleria 21 €

Roma - Teatro dei Conciatori - dal 3 al 12 Gennaio 2014 - lo spettacolo UN AMORE DA INCUBO, scritto e diretto da FRANCESCA DRAGHETTI. Lo spettacolo avrà un doppio cast: primo week-end con Roberto Stocchi, Ughetta D´Onorascenzo, Simone Crisari; seconda settimana con Antonella Alessandro, Roberto Draghetti, Roberto Stocchi.



Saronno (Va) – Teatro Giuditta Pasta

Martedì 31 dicembre - ore 21.00
LA PRINCIPESSA DELLA CZARDA
operetta in due atti di E. Kalman
regia di Alessandro Brachetti
orchestra “Cantieri d’Arte”
diretta da Stefano Giaroli
corpo di Ballo Accademia
coreografie di Costanza Chiapponi

TEATRO RAGAZZI

Lunedì 6 gennaio - ore 16.00
L’APPRENDISTA STREGONE scuola di magia
di Carlo Presotto con Carlo Presotto, Giorgia Antonelli e Matteo Balbo
dai 4 ai 10 anni

Napoli - Ramin Baharami in concerto al Teatro Mercadante
Il Piano acustico del più grande interprete
di Bach del nostro tempo
CONCERTO PER UN ALTRO CAPODANNO
1 gennaio 2014 ore 21,00

Napoli - TEATRO BOLIVAR

Sabato 28 dicembre ore 21.00

Domenica 29 dicembre ore 18.30 NANDO VARRIALE in 

…PER SE´ E PER I SUOI

con la partecipazione del gruppo musicale degli Allerija

Roma – Teatro Olimpico

Il Mistero dell´Assassino Misterioso di e con Lillo & Greg, in scena presso il nostro teatro dal 26 dicembre 2013 al 19 gennaio 2014

Verona 31 dicembre ore 22.00 / Teatro Nuovo

La pasion de Carmen

Bellini di Napoli

"Core pazzo", spettacolo di e con Nino D´Angelo che sarà in scena al Teatro Bellini dal 25 dicembre al 12 gennaio

L´actualité du mois et le programme des Théâtres Parisiens Associés

Venez découvrir les pièces des Theatresparisiensassocies.com !

dal 03/01/2014 al 04/01/2014 Teatro Paisiello - LECCE - (LE) Stelle e Storielle / Comune di Lecce

Il Concerto di Natale del 21 dic. sarà trasmesso integralmente in diretta da Rai Radio Tre.

In televisione Rai Uno effettuerà la differita della sola prima parte il 24 dicembre alle ore 11.05.
TEATRO ALLA SCALA 

CONCERTO DI NATALE

ORCHESTRA E CORO DEL TEATRO ALLA SCALA

CORO DI VOCI BIANCHE DELL’ACCADEMIA TEATRO ALLA SCALA

Direttore DANIEL HARDING

Maestro del Coro BRUNO CASONI

FELIX MENDELSSOHN-BARTHOLDY

“ELIAS” OP. 70

ORATORIO PER SOLI, CORO E ORCHESTRA

Firenze

Teatro della Pergola

28 dicembre / 5 gennaio

TI HO SPOSATO PER ALLEGRIA

Chiara Francini, Emanuele Salce

Milano Teatro Manzoni

Il Bell’Antonio di Vitaliano Brancati con Andrea Giordana e Giancarlo Zanetti per la regia di Giancarlo Sepe, in scena dal 9 al 26 gennaio 2014

<< Prev 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Next >>



 

 

 

 

 

 

 

 

   

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Homo Page