Giovedì, 26 Novembre 2020  

Sfoglia

 

Cerca:  

 

EDUARDO A NAPOLI DIVISO IN DUE

Tà-kai-Tà di Enzo Moscato. Al Teatro Nuovo fino al 4 novembre

La Grande Magia di Eduardo De Filippo. Regia di Luca De Filippo. Al teatro San Ferdinando fino all´ 11 novembre

Servizio di Antonio Tedesco

Napoli, Teatro San Ferdinando - Eduardo - Parte seconda.
Chi sono, quindi, Otto Marvuglia e Calogero Di Spelta? Eduardo e il suo doppio? L´artefice (magico?) che organizza e allestisce la "grande illusione" e l´uomo che se ne fa carico custodendola gelosamente in una scatola, ben coscio del fatto che quell´illusione esisterà solo fin quando quella scatola resterà rigorosamente chiusa?

Quasi fosse una sorta di Arca dell´Alleanza che una volta aperta potrebbe sprigionare un vuoto magnetico. Un buco nero senza fondo che risucchierebbe ogni cosa.

In quella scatola Calogero crede vi sia racchiusa sua moglie, che l´illusionista Otto Marvuglia ha fatto sparire durante un gioco di prestigio. In realtà la donna, profittando della complicità del mago, è fuggita con l´amante. Ma Calogero non vuole accettare questa amara verità e continuerà a conservare quella scatola senza aprirla, come puro atto di fede. Al punto che neanche il ritorno della moglie in carne e ossa e le implicite ammissioni di Otto Marvuglia, riusciranno a farlo retrocedere dalla sua illusione. I ruoli, dunque, si invertono. Colui che ha subito l´illusione, facendosene carico, si trasforma a sua volta in illusionista. In creatore di mondi nuovi. Mettendo in moto, così, una sorta di catena infinita. E´ in questo  senso che Eduardo sdoppia sé stesso sulla scena. Mette a confronto l´uomo e l´artista. La vita e il teatro. Ben consapevole del fatto che la differenza, in fondo, non esiste. Il personaggio bicipite di cui parlava Strehler. L´aquila a due teste. Tà-kai-tà. Questo e quello. Enzo Moscato e Isa Danieli. Che, in "quell´altro" spettacolo, appunto, si congiungono alla fine in unico grumo di dolore simboleggiato da quel triste catafalco al centro della scena. L´altare dove la vita e la sua rappresentazione si incontrano e celebrano la loro indelebile unione.

Luca De Filippo, nel suo allestimento de La Grande Magia (che Eduardo rappresentò per la prima volta nel 1948, ma senza incontrare grosso favore di pubblico e critica) è molto attento a questo aspetto della rappresentazione. Mantiene scoperto il gioco del teatro, come a spingere lo spettatore a sbirciare cosa c´è dentro quella scatola chiusa. Ma facendo ben attenzione, allo stesso tempo, a non far scattare quel micidiale doppio fondo, lo stesso che maciulla, nelle loro gabbiette, i poveri uccellini che, secondo il "gioco" dell´illusionista, "devono" sparire.  

Una dicotomia insanabile quella tra realtà e illusione che Eduardo viveva dolorosamente sul proprio corpo di artista e di uomo. Se è tutta un´illusione, se il tempo non esiste, perché mi viene fame e sete, perché i miei capelli si fanno bianchi, si chiede Calogero Di Spelta. E chissà che la risposta non stia in quella gabbietta dell´uccellino, o nel catafalco che Enzo Moscato ha posto al centro della scena.

Coerentemente con l´argomento trattato la regia di Luca De Filippo opta per una recitazione decisamente antinaturalistica che, specie nel più movimentato primo tempo, sfiora a tratti i toni della pantomima.

Insieme allo stesso Luca, uno stralunato, cinico ma anche sprovveduto, Otto Marvuglia, un cast, nel complesso, di ottimo livello, con una prestazione davvero notevole, per maturità e misura, di Massimo De Matteo nel ruolo di Calogero Di Spelta.

La platea-mare, così Eduardo l´aveva concepita per questo testo che doveva necessariamente coinvolgere il pubblico infrangendo la "quarta parete", ha seguito con attenzione, fino in fondo, lo spettacolo non breve (due ore e quaranta circa), ma si avverte ancora oggi, come nelle prime rappresentazioni del ´48 e del ´50, che l´argomento è ostico e genera disagio. Pone domande fondamentali a cui nessuno può dare risposta. Ma che generano, comunque, inquietudine e smarrimento, e frenano (devono frenare) gli entusiasmi liberatori. Eduardo ne fece le spese a suo tempo. Luca ha mostrato coraggio a riprovarci oggi.

 

30 ottobre 2012


© RIPRODUZIONE RISERVATA





Seguici su



Consiglia questo indirizzo su Google











Morto Arnoldo Foà, aveva 98 anni: protagonista del ´900 dal teatro alla tv

L´actualité du mois et le programme des Théâtres Parisiens Associés Venez découvrir les pièces des Theatresparisiensassocies.com !

Venezia - HEDDA GABLER di Henrik Ibsen AL TEATRO GOLDONI DI VENEZIA | 8-12 gennaio 2014þ con Manuela Mandracchia, Luciano Roman, Jacopo Venturiero, Simonetta Cartia,Federica Rosellini, Massimo Nicolini, Laura Piazza

LA SERA DI CAPODANNO VA IN SCENA AL CARIGNANO DI TORINO
“MISERIA E NOBILTÀ” DI EDUARDO SCARPETTA CON GEPPY GLEIJESES, LELLO ARENA, MARIANELLA BARGILLI, PER LA REGIA DI GEPPY GLEIJESES

Torino - Anche quest´anno il Teatro Cardinal Massaia propone al suo pubblico uno speciale Gran Galà di Capodanno.

Martedì 31 dicembre 2013 a partire dall ore 20:00

Apericena a buffet in collaborazione con SPES 

Spettacolo CAPODANNO A TEATRO con ANTONELLO COSTA
Come iniziare "bene" l´anno se non in compagnia del Re del Varietà? Antonello Costa promette due ore di risate, in uno show senza eguali, con tutti i suoi personaggi più celebri, impreziosito da momenti musicali e danzanti insieme al suo corpo di ballo. 

Brindisi di mezzanotte con panettone e spumante in compagnia di Antonello Costa! 

A seguire ...  ancora risate e intrattenimento! 

Napoli - Dal 4 al 12 gennaio al San Ferdinando | spazio La stanza blu

in scena La grande magia di Eduardo

adattamento e regia di Rosario Sparno

 

Martedì 31 dicembre: serata speciale al Teatro Sannazaro di Napoli con il Cafè Chantant, spettacolo che, anche quest’anno, sarà in scena la notte di Capodanno, preceduto dal Gran Cenone di San Silvestro

Roma - SAN SILVESTRO E LA BEFANA ALL´ ELISEO CON "LA VITA E´ UNA COSA MERAVIGLIOSA" E "E POI...PINOCCHIO"
Il 31 dicembre al Teatro Eliseo ci sarà la speciale replica dello spettacolo di e con Carlo Buccirosso.  LA VITA E´ UNA COSA MERAVIGLIOSA. Lo spettacolo andrà in scena alle ore 20,00. Durante l´intervallo ci sarà il brindisi e il panettone con tutta la compagnia degli attori che scenderà in platea con il pubblico a brindare all´anno nuovo. Carlo Buccirosso augurerà buon anno al pubblico dell´eliseo.
31 dicembre recita speciale ore 20.00
con brindisi assieme alla compagnia
Prezzi speciali 31 dicembre:
platea 60 € | balconata 50 €
prima galleria 33 € | seconda galleria 22 €

E per la Befana invece nuovo appuntamento sempre in compagnia di Carlo Buccirosso e della compagnia di LA VITA E´ UNA COSA MERAVIGLIOSA.
6 gennaio recita speciale ore 17.00

con tombolata finale e tanti premi.
Prezzi speciali 6 gennaio:
platea 38 € | balconata 31 €
prima galleria 26 € | seconda galleria 21 €

Roma - Teatro dei Conciatori - dal 3 al 12 Gennaio 2014 - lo spettacolo UN AMORE DA INCUBO, scritto e diretto da FRANCESCA DRAGHETTI. Lo spettacolo avrà un doppio cast: primo week-end con Roberto Stocchi, Ughetta D´Onorascenzo, Simone Crisari; seconda settimana con Antonella Alessandro, Roberto Draghetti, Roberto Stocchi.



Saronno (Va) – Teatro Giuditta Pasta

Martedì 31 dicembre - ore 21.00
LA PRINCIPESSA DELLA CZARDA
operetta in due atti di E. Kalman
regia di Alessandro Brachetti
orchestra “Cantieri d’Arte”
diretta da Stefano Giaroli
corpo di Ballo Accademia
coreografie di Costanza Chiapponi

TEATRO RAGAZZI

Lunedì 6 gennaio - ore 16.00
L’APPRENDISTA STREGONE scuola di magia
di Carlo Presotto con Carlo Presotto, Giorgia Antonelli e Matteo Balbo
dai 4 ai 10 anni

Napoli - Ramin Baharami in concerto al Teatro Mercadante
Il Piano acustico del più grande interprete
di Bach del nostro tempo
CONCERTO PER UN ALTRO CAPODANNO
1 gennaio 2014 ore 21,00

Napoli - TEATRO BOLIVAR

Sabato 28 dicembre ore 21.00

Domenica 29 dicembre ore 18.30 NANDO VARRIALE in 

…PER SE´ E PER I SUOI

con la partecipazione del gruppo musicale degli Allerija

Roma – Teatro Olimpico

Il Mistero dell´Assassino Misterioso di e con Lillo & Greg, in scena presso il nostro teatro dal 26 dicembre 2013 al 19 gennaio 2014

Verona 31 dicembre ore 22.00 / Teatro Nuovo

La pasion de Carmen

Bellini di Napoli

"Core pazzo", spettacolo di e con Nino D´Angelo che sarà in scena al Teatro Bellini dal 25 dicembre al 12 gennaio

L´actualité du mois et le programme des Théâtres Parisiens Associés

Venez découvrir les pièces des Theatresparisiensassocies.com !

dal 03/01/2014 al 04/01/2014 Teatro Paisiello - LECCE - (LE) Stelle e Storielle / Comune di Lecce

Il Concerto di Natale del 21 dic. sarà trasmesso integralmente in diretta da Rai Radio Tre.

In televisione Rai Uno effettuerà la differita della sola prima parte il 24 dicembre alle ore 11.05.
TEATRO ALLA SCALA 

CONCERTO DI NATALE

ORCHESTRA E CORO DEL TEATRO ALLA SCALA

CORO DI VOCI BIANCHE DELL’ACCADEMIA TEATRO ALLA SCALA

Direttore DANIEL HARDING

Maestro del Coro BRUNO CASONI

FELIX MENDELSSOHN-BARTHOLDY

“ELIAS” OP. 70

ORATORIO PER SOLI, CORO E ORCHESTRA

Firenze

Teatro della Pergola

28 dicembre / 5 gennaio

TI HO SPOSATO PER ALLEGRIA

Chiara Francini, Emanuele Salce

Milano Teatro Manzoni

Il Bell’Antonio di Vitaliano Brancati con Andrea Giordana e Giancarlo Zanetti per la regia di Giancarlo Sepe, in scena dal 9 al 26 gennaio 2014

<< Prev 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Next >>



 

 

 

 

 

 

 

 

   

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Homo Page