Lunedì, 25 Gennaio 2021  

Sfoglia

 

Cerca:  

 
I CORSIVI DI ELDORADO

Clochard a Napoli

Atto primo

Cari amici teatrocul/turisti,

meno male che il gran freddo è passato, pare. E dispari.

Però non tutto il freddo viene per nuocere.

Per esempio, a Napoli … alla stazione metropolitana di piazza Dante, un Carlo Alfano così simpatico non lo vedrò mai più.

Con le coperte a scacchetti rosa, verde e blu ben ripiegate ai piedi del suo grande nero concettuale, quello alla parete vicino al bar.

Un tocco di colore caldo e comunale. Vagabondo, imprevisto, sociale.

Mi è piaciuto molto, col freddo concettuale che fa a Metronapoli.

Io, l´Al fhan plus ritoccato e partecipativo, l´ho visto alle 11.00 di una fredda mattina. Ma credo che a sera tardi si sarà registrato il picco più alto per "l´arte moderna aperta" del metrò.

Quando la stazione dell´arte "Dante" si è chiusa al pubblico ap-pagante degli intenditori (salvo abusivi, portoghesi, s-partenopei …) e si è aperta - eccezionalmente per freddo - ai disperati della terra.

E´ allora che si è registrato il massimo d´intensità della Bellezza. Dello sguardo insolito e nomade, trasversale-sociale. Foriero di nuovo pubblico, di nuove energie radicali erranti.

Forse tra questi nomadi a forza, tra questi homeless moltoless, c´è il nuovo artista chiave e chiavica. C´è il Cara-viaggio di passaggio a Napoli 2012.

Chi lo sa? Mai dire mai: le vie del Signore dell´arte (e mestieri artigiani teatrali di strada ) sono infinite. E vanno di notte. Notte fonda, e di fronda!

Il gran freddo mi ha fatto verificare a sorpresa lo spread dell´arte pubblica contemporanea a Napoli. Tra la vetrina delle ambizioni politiche bassolineate di giorno (che fu) e il ricovero sociale dei senzatetto di notte. Come ai tempi di Viviani: Napoli notte e giorno. Chi resta e chi s-parte, bambulé. O no?

 

Arte marginale che, alamarcord!, proprio su questa tematica vagabonda, si presentò a me l´anno scorso, di questi tempi. Ma svanì nel nulla di fatti, per un banale malinteso. Per un quiproquo, per un irrigidimento di hommo lesso. O forse per il "fattore N" che aleggia su Napoli.

Quel nonsoche per cui due napoletani di genio e di sgusto non si troveranno mai a fare concordi una impresa. Autocentranti e tropposospettosi uno dell´altro!

Bene, anzi male: racconto rapidamente l´avventura mia corsiva d´arte sociale fallita nel mondo clochard.

 

Un amico regista mi leggeva on line. Condivideva i testi e i contesti, parole  musica. M´incontrò per la via e mi fece: "Mi piace il tuo modo di scrivere, ti fai leggere, funziona. Finziona e friziona per me. Ma sei un po´ sprecato: devi fare il salto. Devi passare dallo scritto all´orale. Dal giornalismo scritto a quello televisivo, come ha fatto Saviano …".

Io non ci potevo credere. Quello parlava e io pensavo: che fortuna, è la svolta, la mia grande occasione, altro che assessorato comunale capostaffo!"

"Pigliammoci ´nu cafè, s-offro io", proposi. E così nel bar, quello che sta a piazza Cavour, un po´ defilato nell´angolo, coi tavolini fuori, gli dissi: "Scusa, come si fa a fare il salto alla Saviano?"

"Semplice", rispose il mio amico regista: "Io ho una televisione (abbiamo una banca …, mi grattai sotto, per scaramanzia, non si sa mai … ) … sta presso l´ex ospedale San Camillino alla Sanità, quello subito dopo il ponte, andando per le Fontanelle, lo conosci?"

"Figurati ….", risposi.

 

"Ora", riprese, "l´ospedale è stato dismesso e fa servizio sociale, assistenza: fa accoglienza ai de-relitti, asilo agli ex tossici, laboratorio dei poveri …; alla sera si apre e s-offre umanità e solidarietà ai barboni, con fondi regionali: una doccia calda, pasti caldi, un posto letto caldo e pulito a 150 disgraziati che non sanno dove andare. Ma la richiesta è molto più alta e al centocinquantunesimo si chiude il cancello e stop. Gli altri poveracci restano fuori e si arrangiano come possono."

 

"Si, capisco, complimenti, compimenti, commoventi: ma io che c´entro?" "Aspetta", mi disse l´amico regista, "io ti faccio fare il salto. Ti faccio diventare gran clochard!". "Grazie, molto gentile", risposi beffardo "… un bel salto sociale: è quello che speravo da sempre! (Ma arrivi secondo: già c´è il teatrocult che mi spinge su questa via, nda)".

"No, ti spiego", continuò, "la nostra tv del San Camillino si occupa esclusivamente di temi sociali: marginalità, devianza, accoglienza, clochard …". "Bene, ti posso progettare una bella struttura leggera, smontabile, multiuso, interna al San Camillino, fammi dare un incarico dal Centro La tenduccia: ho una idea buona ….", dico per tagliare corto. "Ma no, è poco: io ti faccio fare molto di più …", quello replica all´istante.

"Il restauro di tutto l´ex ospedale?", azzardo beffardo. "Di più … di più ... ", dice simpaticamente l´invasato amico mio regista. "Il restauro di tutto il rione Sanità?", azzardo oramai stremato, troppa grazia sant´Antonino.

"No", quello dice secco, misterioso, "la cosa si svolge su un altro registro. Su un piano televisivo storico-critico-analitico, ... con la parvenza di racconto gaddiano. Ma c´è anche un mix Capote-Mastriani, dentro la tv d´oggi. Hai capito?"

"No!", gli rispondo e faccio per andar via.

Quello non si scompone e dice calmo, con buona recita teatrale: …

 

Stop. Rimanete con noi. Pausa di due minuti. Ci vediamo dopo la pubblicità. Ta-tà.


(24 febbraio 2012)

Nella foto: Eldorado alias Eduardo Alamaro

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Servizi precedenti


Appartenimmo ´a morte (dell´Arte)!
Amate Giesucristo, bestemmiatelo con devozione! (1)
Amate Giesucristo, bestemmiatelo con devozione! (2)
Parole nel wuoter (1)
Parole ne wuoter (2)





Seguici su




Consiglia questo indirizzo su Google








TUFANO ELETTRODOMESTICI









Morto Arnoldo Foà, aveva 98 anni: protagonista del ´900 dal teatro alla tv

L´actualité du mois et le programme des Théâtres Parisiens Associés Venez découvrir les pièces des Theatresparisiensassocies.com !

Venezia - HEDDA GABLER di Henrik Ibsen AL TEATRO GOLDONI DI VENEZIA | 8-12 gennaio 2014þ con Manuela Mandracchia, Luciano Roman, Jacopo Venturiero, Simonetta Cartia,Federica Rosellini, Massimo Nicolini, Laura Piazza

LA SERA DI CAPODANNO VA IN SCENA AL CARIGNANO DI TORINO
“MISERIA E NOBILTÀ” DI EDUARDO SCARPETTA CON GEPPY GLEIJESES, LELLO ARENA, MARIANELLA BARGILLI, PER LA REGIA DI GEPPY GLEIJESES

Torino - Anche quest´anno il Teatro Cardinal Massaia propone al suo pubblico uno speciale Gran Galà di Capodanno.

Martedì 31 dicembre 2013 a partire dall ore 20:00

Apericena a buffet in collaborazione con SPES 

Spettacolo CAPODANNO A TEATRO con ANTONELLO COSTA
Come iniziare "bene" l´anno se non in compagnia del Re del Varietà? Antonello Costa promette due ore di risate, in uno show senza eguali, con tutti i suoi personaggi più celebri, impreziosito da momenti musicali e danzanti insieme al suo corpo di ballo. 

Brindisi di mezzanotte con panettone e spumante in compagnia di Antonello Costa! 

A seguire ...  ancora risate e intrattenimento! 

Napoli - Dal 4 al 12 gennaio al San Ferdinando | spazio La stanza blu

in scena La grande magia di Eduardo

adattamento e regia di Rosario Sparno

 

Martedì 31 dicembre: serata speciale al Teatro Sannazaro di Napoli con il Cafè Chantant, spettacolo che, anche quest’anno, sarà in scena la notte di Capodanno, preceduto dal Gran Cenone di San Silvestro

Roma - SAN SILVESTRO E LA BEFANA ALL´ ELISEO CON "LA VITA E´ UNA COSA MERAVIGLIOSA" E "E POI...PINOCCHIO"
Il 31 dicembre al Teatro Eliseo ci sarà la speciale replica dello spettacolo di e con Carlo Buccirosso.  LA VITA E´ UNA COSA MERAVIGLIOSA. Lo spettacolo andrà in scena alle ore 20,00. Durante l´intervallo ci sarà il brindisi e il panettone con tutta la compagnia degli attori che scenderà in platea con il pubblico a brindare all´anno nuovo. Carlo Buccirosso augurerà buon anno al pubblico dell´eliseo.
31 dicembre recita speciale ore 20.00
con brindisi assieme alla compagnia
Prezzi speciali 31 dicembre:
platea 60 € | balconata 50 €
prima galleria 33 € | seconda galleria 22 €

E per la Befana invece nuovo appuntamento sempre in compagnia di Carlo Buccirosso e della compagnia di LA VITA E´ UNA COSA MERAVIGLIOSA.
6 gennaio recita speciale ore 17.00

con tombolata finale e tanti premi.
Prezzi speciali 6 gennaio:
platea 38 € | balconata 31 €
prima galleria 26 € | seconda galleria 21 €

Roma - Teatro dei Conciatori - dal 3 al 12 Gennaio 2014 - lo spettacolo UN AMORE DA INCUBO, scritto e diretto da FRANCESCA DRAGHETTI. Lo spettacolo avrà un doppio cast: primo week-end con Roberto Stocchi, Ughetta D´Onorascenzo, Simone Crisari; seconda settimana con Antonella Alessandro, Roberto Draghetti, Roberto Stocchi.



Saronno (Va) – Teatro Giuditta Pasta

Martedì 31 dicembre - ore 21.00
LA PRINCIPESSA DELLA CZARDA
operetta in due atti di E. Kalman
regia di Alessandro Brachetti
orchestra “Cantieri d’Arte”
diretta da Stefano Giaroli
corpo di Ballo Accademia
coreografie di Costanza Chiapponi

TEATRO RAGAZZI

Lunedì 6 gennaio - ore 16.00
L’APPRENDISTA STREGONE scuola di magia
di Carlo Presotto con Carlo Presotto, Giorgia Antonelli e Matteo Balbo
dai 4 ai 10 anni

Napoli - Ramin Baharami in concerto al Teatro Mercadante
Il Piano acustico del più grande interprete
di Bach del nostro tempo
CONCERTO PER UN ALTRO CAPODANNO
1 gennaio 2014 ore 21,00

Napoli - TEATRO BOLIVAR

Sabato 28 dicembre ore 21.00

Domenica 29 dicembre ore 18.30 NANDO VARRIALE in 

…PER SE´ E PER I SUOI

con la partecipazione del gruppo musicale degli Allerija

Roma – Teatro Olimpico

Il Mistero dell´Assassino Misterioso di e con Lillo & Greg, in scena presso il nostro teatro dal 26 dicembre 2013 al 19 gennaio 2014

Verona 31 dicembre ore 22.00 / Teatro Nuovo

La pasion de Carmen

Bellini di Napoli

"Core pazzo", spettacolo di e con Nino D´Angelo che sarà in scena al Teatro Bellini dal 25 dicembre al 12 gennaio

L´actualité du mois et le programme des Théâtres Parisiens Associés

Venez découvrir les pièces des Theatresparisiensassocies.com !

dal 03/01/2014 al 04/01/2014 Teatro Paisiello - LECCE - (LE) Stelle e Storielle / Comune di Lecce

Il Concerto di Natale del 21 dic. sarà trasmesso integralmente in diretta da Rai Radio Tre.

In televisione Rai Uno effettuerà la differita della sola prima parte il 24 dicembre alle ore 11.05.
TEATRO ALLA SCALA 

CONCERTO DI NATALE

ORCHESTRA E CORO DEL TEATRO ALLA SCALA

CORO DI VOCI BIANCHE DELL’ACCADEMIA TEATRO ALLA SCALA

Direttore DANIEL HARDING

Maestro del Coro BRUNO CASONI

FELIX MENDELSSOHN-BARTHOLDY

“ELIAS” OP. 70

ORATORIO PER SOLI, CORO E ORCHESTRA

Firenze

Teatro della Pergola

28 dicembre / 5 gennaio

TI HO SPOSATO PER ALLEGRIA

Chiara Francini, Emanuele Salce

Milano Teatro Manzoni

Il Bell’Antonio di Vitaliano Brancati con Andrea Giordana e Giancarlo Zanetti per la regia di Giancarlo Sepe, in scena dal 9 al 26 gennaio 2014

<< Prev 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Next >>



 

 

 

 

 

 

 

 

   

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Homo Page