Sabato, 18 Gennaio 2020  

Sfoglia

 

Cerca:  

 

"La Ciociara" al Teatro Bellini di Napoli

Un viaggio nei ricordi e negli incubi
Servizio di Giovanna Castellano

Napoli - La Ciociara di Annibale Ruccello, a differenza del romanzo di Moravia, ha una collocazione temporale che porta l´azione in avanti di alcuni anni, a guerra finita, quando tutto è già avvenuto: la fuga da Roma, la vita da sfollati, l´incontro con Michele, l´intellettuale che tanto significherà nella vita delle due donne.

L’azione comincia con Cesira e la figlia Rosetta che discutono di cose materiali come l’acquisto di una nuova auto; sembra che le due donne non abbiano alle spalle un passato così devastante. Appunto: sembra; un passato come quello, immagino che laceri l’animo con ferite non si possono rimarginare, tuttavia l’esteriorità “sembra” normale, e forse non è solo l’amara omologazione ad un mondo dominato dalla bramosia e dall’avidità, ma è quella apparente normalità che vive chi riesce a non impazzire dopo un’esperienza del genere.

La narrazione di ciò che è avvenuto prima di quel momento è affidata ai flash back.

E quindi, come dice la regista Roberta Torre: “Questa Ciociara è un viaggio nei ricordi e negli incubi e dunque di fantasmi si tratta. E dunque se di fantasmi si tratta ho immaginato una messa in scena che possa materializzare i ricordi e il passato...”

Tutto bene, ma un appunto c’è: perché fare di questi ricordi del passato una specie di puzzle formato da pezzi esageratamente piccoli? Credo che i troppi bui abbiano eccessivamente spezzettato l’azione e qualche momento di felicissima interpretazione da parte degli attori (Daniele Russo e Donatella Finocchiaro più che convincenti) non sia riuscito a far scattare negli spettatori (oggettivamente un po’ perplessi) l’applauso che sarebbe stato più che meritato. Applauso che però a fine rappresentazione è stato lungo e convinto.

Molto belle sono state le proiezioni su un velo trasparente, che separa il pubblico dagli attori, di effetti visivi (anche se forse qualcuna in meno avrebbe giovato allo spettacolo) e che hanno dato una precisa idea del luogo a cui si riferivano i ricordi e del periodo storico trattato.

La regia, avvalendosi di tante proiezioni, ha fatto del suo lavoro un ibrido tra cinema e teatro ottenendo in qualche caso che il primo prevalesse sul secondo.

È ora, siccome quando si pronuncia la parola “ciociara” la prima cosa che viene in mente è lo stupro in chiesa (e anche questo allestimento ne ha fatto il fulcro del racconto, evidenziando l’episodio anche sui manifesti), voglio spendere due parole proprio su quello.

In parte recitato dagli attori in scena e in parte proiettato come film, non è tuttavia riuscito a rendere quel pathos che il bianco e nero di De Sica e il suo gioco di ombre e primi piani riesce a dare; somiglia molto, in questa trasposizione, alle scene di quotidiana violenza che il cinema, la televisione e, purtroppo, la realtà stessa, ci propinano a ritmo insopportabile; nel film dava una devastante angoscia, qui dà un profondo disgusto, è vero che sono entrambe sensazioni amare, ma l’angoscia ti fa immedesimare nella protagonista, mentre il disgusto te la fa solo commiserare.

Insomma, il romanzo è bello, il film è insuperabile, e lo spettacolo teatrale? Diciamo che si classifica al terzo posto.
In scena fino al 26 febbraio 2012



(20 febbraio 2012)

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Seguici su




Consiglia questo indirizzo su Google








TUFANO ELETTRODOMESTICI









Morto Arnoldo Foà, aveva 98 anni: protagonista del ´900 dal teatro alla tv

L´actualité du mois et le programme des Théâtres Parisiens Associés Venez découvrir les pièces des Theatresparisiensassocies.com !

Venezia - HEDDA GABLER di Henrik Ibsen AL TEATRO GOLDONI DI VENEZIA | 8-12 gennaio 2014þ con Manuela Mandracchia, Luciano Roman, Jacopo Venturiero, Simonetta Cartia,Federica Rosellini, Massimo Nicolini, Laura Piazza

LA SERA DI CAPODANNO VA IN SCENA AL CARIGNANO DI TORINO
“MISERIA E NOBILTÀ” DI EDUARDO SCARPETTA CON GEPPY GLEIJESES, LELLO ARENA, MARIANELLA BARGILLI, PER LA REGIA DI GEPPY GLEIJESES

Torino - Anche quest´anno il Teatro Cardinal Massaia propone al suo pubblico uno speciale Gran Galà di Capodanno.

Martedì 31 dicembre 2013 a partire dall ore 20:00

Apericena a buffet in collaborazione con SPES 

Spettacolo CAPODANNO A TEATRO con ANTONELLO COSTA
Come iniziare "bene" l´anno se non in compagnia del Re del Varietà? Antonello Costa promette due ore di risate, in uno show senza eguali, con tutti i suoi personaggi più celebri, impreziosito da momenti musicali e danzanti insieme al suo corpo di ballo. 

Brindisi di mezzanotte con panettone e spumante in compagnia di Antonello Costa! 

A seguire ...  ancora risate e intrattenimento! 

Napoli - Dal 4 al 12 gennaio al San Ferdinando | spazio La stanza blu

in scena La grande magia di Eduardo

adattamento e regia di Rosario Sparno

 

Martedì 31 dicembre: serata speciale al Teatro Sannazaro di Napoli con il Cafè Chantant, spettacolo che, anche quest’anno, sarà in scena la notte di Capodanno, preceduto dal Gran Cenone di San Silvestro

Roma - SAN SILVESTRO E LA BEFANA ALL´ ELISEO CON "LA VITA E´ UNA COSA MERAVIGLIOSA" E "E POI...PINOCCHIO"
Il 31 dicembre al Teatro Eliseo ci sarà la speciale replica dello spettacolo di e con Carlo Buccirosso.  LA VITA E´ UNA COSA MERAVIGLIOSA. Lo spettacolo andrà in scena alle ore 20,00. Durante l´intervallo ci sarà il brindisi e il panettone con tutta la compagnia degli attori che scenderà in platea con il pubblico a brindare all´anno nuovo. Carlo Buccirosso augurerà buon anno al pubblico dell´eliseo.
31 dicembre recita speciale ore 20.00
con brindisi assieme alla compagnia
Prezzi speciali 31 dicembre:
platea 60 € | balconata 50 €
prima galleria 33 € | seconda galleria 22 €

E per la Befana invece nuovo appuntamento sempre in compagnia di Carlo Buccirosso e della compagnia di LA VITA E´ UNA COSA MERAVIGLIOSA.
6 gennaio recita speciale ore 17.00

con tombolata finale e tanti premi.
Prezzi speciali 6 gennaio:
platea 38 € | balconata 31 €
prima galleria 26 € | seconda galleria 21 €

Roma - Teatro dei Conciatori - dal 3 al 12 Gennaio 2014 - lo spettacolo UN AMORE DA INCUBO, scritto e diretto da FRANCESCA DRAGHETTI. Lo spettacolo avrà un doppio cast: primo week-end con Roberto Stocchi, Ughetta D´Onorascenzo, Simone Crisari; seconda settimana con Antonella Alessandro, Roberto Draghetti, Roberto Stocchi.



Saronno (Va) – Teatro Giuditta Pasta

Martedì 31 dicembre - ore 21.00
LA PRINCIPESSA DELLA CZARDA
operetta in due atti di E. Kalman
regia di Alessandro Brachetti
orchestra “Cantieri d’Arte”
diretta da Stefano Giaroli
corpo di Ballo Accademia
coreografie di Costanza Chiapponi

TEATRO RAGAZZI

Lunedì 6 gennaio - ore 16.00
L’APPRENDISTA STREGONE scuola di magia
di Carlo Presotto con Carlo Presotto, Giorgia Antonelli e Matteo Balbo
dai 4 ai 10 anni

Napoli - Ramin Baharami in concerto al Teatro Mercadante
Il Piano acustico del più grande interprete
di Bach del nostro tempo
CONCERTO PER UN ALTRO CAPODANNO
1 gennaio 2014 ore 21,00

Napoli - TEATRO BOLIVAR

Sabato 28 dicembre ore 21.00

Domenica 29 dicembre ore 18.30 NANDO VARRIALE in 

…PER SE´ E PER I SUOI

con la partecipazione del gruppo musicale degli Allerija

Roma – Teatro Olimpico

Il Mistero dell´Assassino Misterioso di e con Lillo & Greg, in scena presso il nostro teatro dal 26 dicembre 2013 al 19 gennaio 2014

Verona 31 dicembre ore 22.00 / Teatro Nuovo

La pasion de Carmen

Bellini di Napoli

"Core pazzo", spettacolo di e con Nino D´Angelo che sarà in scena al Teatro Bellini dal 25 dicembre al 12 gennaio

L´actualité du mois et le programme des Théâtres Parisiens Associés

Venez découvrir les pièces des Theatresparisiensassocies.com !

dal 03/01/2014 al 04/01/2014 Teatro Paisiello - LECCE - (LE) Stelle e Storielle / Comune di Lecce

Il Concerto di Natale del 21 dic. sarà trasmesso integralmente in diretta da Rai Radio Tre.

In televisione Rai Uno effettuerà la differita della sola prima parte il 24 dicembre alle ore 11.05.
TEATRO ALLA SCALA 

CONCERTO DI NATALE

ORCHESTRA E CORO DEL TEATRO ALLA SCALA

CORO DI VOCI BIANCHE DELL’ACCADEMIA TEATRO ALLA SCALA

Direttore DANIEL HARDING

Maestro del Coro BRUNO CASONI

FELIX MENDELSSOHN-BARTHOLDY

“ELIAS” OP. 70

ORATORIO PER SOLI, CORO E ORCHESTRA

Firenze

Teatro della Pergola

28 dicembre / 5 gennaio

TI HO SPOSATO PER ALLEGRIA

Chiara Francini, Emanuele Salce

Milano Teatro Manzoni

Il Bell’Antonio di Vitaliano Brancati con Andrea Giordana e Giancarlo Zanetti per la regia di Giancarlo Sepe, in scena dal 9 al 26 gennaio 2014

<< Prev 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Next >>



 

 

 

 

 

 

 

 

   

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Homo Page