Sabato, 06 Marzo 2021  

Sfoglia

 

Cerca:  

 

Teatrino di Corte del Teatro di San Carlo dal 6 al 16 dicembre "Il Marito Disperato" dramma giocoso in due atti, regia di Paolo Rossi

Servizio di Daniela Morante

Napoli - Le opere di Domenico Cimarosa, si sa, incarnano a meraviglia lo spirito settecentesco fatto di leggiadria e futilità, in esse la musica è sempre fresca, lieve, a tratti giocosa e mai greve, cosi vicina all’atmosfera napoletana dove è nata, composte della stessa materia di sole, aria, luce, dove si stempera ogni possibile tragedia. Paolo Rossi si propone regista in questa messa in scena, e sceglie con intenti comici, di rendere attual-popolare, quest’opera proprio nella sua prerogativa di essere buffa.

Prova così ad ambientarla ai giorni nostri, seguendo quella sua sconclusione che vuole essere simpatica, surreale o dadaista e immagina il dramma giocoso, addirittura in un futuro prossimo dove sussistono come tra macerie di un day after, accantonate l’uno all’altre, testimonianze di epoche passate e nel far ciò non ci è difficile immaginare la sua creatività appunto “all’opera”.

Un presunto posto nelle vicinanze del mare dunque, ne è l’ambientazione, firmata dal mitico Rubertelli, con tanto di villino antico a stucco, immerso in una corte di lamiere dipinte a graffiti, qualche luce al neon, rampicanti ormai secchi, sedie a sdraio e un manichino.

In questo scenario il nostro, immette i personaggi che si dimostrano bravi ad eseguire con indubbia maestria il testo cantato, sono vestiti in abiti moderni disegnati sempre dal Rossi, per rendere attuale la storia, o meglio renderla popolare e quindi più vicina alla recezione del pubblico. Don Corbolone, il marito disperato, si presenta così, con la sua possente corporatura da baritono, in  lunga maglia del calcio Napoli e pantaloni corti, dopo ogni suo canto torna a sedersi su una sedia a rotelle, la serva  invece è di arancione succinta e si esibisce di tanto in tanto in dance ammiccanti, il suocero invece è ridicolmente abbigliato in costume lungo e a strisce, insomma ogni personaggio è reso volgare, volutamente trash, e ciò stride con la potenza e bellezza delle loro arie cantate. Lo stesso Rossi in veste di deux in machina clownesco col suo frac largo a dismisura, fa capolino tra gli attori come servo di scena.

La mente allora, nostalgicamente va ad esempi simili, ma di diverso spessore: a Federico Fellini che ritraeva sì personaggi popolari, cosi grotteschi ed al contempo infinitamente poetici, a Tazeus Kantor che sì presiedeva in scena, ma per guidare con pochi sentiti gesti i suoi attori, alla Commedia dell’Arte e alla caratterizzazione canonica dei suoi personaggi,  a Jonesco e al Teatro dell’Assurdo, insomma la mente va per compensazione al  teatro che nella molteplicità di stili e tecniche, gioca ad elevare e mai ridurre, ad accrescere e mai sminuire.

Si legge sul programma di sala che il Teatro San Carlo ha stabilito gemellanze con diversi Comuni del napoletano, con l’intento di avvicinare i giovani alla musica, intento lodevole, basta che non si dimentichi che il teatro è in primo luogo dimora  di quella cultura unica ed autentica, che nei secoli l’ha caratterizzata,che va anche dissacrata, ma in un confronto poetico e mai banale.

Un plauso speciale va al Direttore Christophe Rousset che ha diretto gli altrettanto bravi musicisti dell’ Orchestra del Teatro di San Carlo di Napoli.

 

(12 DICEMBRE 2011)

© RIPRODUZIONE RISERVATA







Teatro Comunale "Luciano Pavarotti" Modena
22 - 23 gennaio GREASE il musical


19 gennaio Teatro di San Carlo 
nuovo allestimento in chiave "green" di Rusalka. L´evento sarà accompagnato da un´iniziativa speciale: il pubblico è invitato a sfilare con capi ed accessori ecologici


FRAGILE SHOW
dalla lettura appassionata
di Thomas Bernhard
DRAMMATURGIA E REGIA
Francesca Macrì Andrea Trapani
Dal 17 al 20 gennaio
SALA ICHOS
via Principe di San Nicandro 32/A
NAPOLI (San Giovanni a Teduccio)


Sabato 19 gennaio ore 21 alla Città del Teatro di Cascina (Pi)
LA RICOTTA di Pier Paolo Pasolini con Antonello Fassari regista e interprete dello spettacolo


Parte il tuor invernale di
Da grande voglio fare il sindaco
con Lino D´Angiò‏
.
Comizio spettacolo scritto da D´Angiò e Maurizio De Angelis
che l´artista napoletano sabato 19 gennaio porterà al Teatro delle Arti di Salerno.


Al teatro Le Nuvole di Napoli la storia del PICCOLO ASMODEO
al Galilei 104 dal 20 al 22 gennaio


Al Civico 14 di Caserta Godot una libera interpretazione dell´opera di Beckett per la regia di Fabio Cocifoglia
dal19 al 20 gennaio

Con Mariangela Melato scompare una protagonista del teatro italiano

                             

Nata a Milano nel settembre del 1941 e scomparsa oggi a Roma, Mariangela Melato nella sua lunga carriera ha lavorato con alcuni tra i più importanti registi e artisti di teatro tra cui Dario Fo, Luca Ronconi, Giorgio Strehler e Giorgio Gaber. (11/01/2013)















Officinateatro di San Leucio

3-6 gennaio 2013

Hansel e Gretel – primo, secondo e contorno

Dalla fiaba dei fratelli Grimm

Adattamento, ideazione e regia di Michele Pagano














Teatro Verdi di Salerno

10-13 gennaio 2013

Toni Servillo legge Napoli

Testi di Di Giacomo, De Filippo, Russo, Viviani, Borrelli, Moscato

Con Toni Servillo











Teatro Giuseppe Verdi di Pordenone

10-11 gennaio 2013

Amleto a pranzo e a cena

Di Oscar De Summa















Teatro Metastasio di Prato

4-6 gennaio 2013

La paura e la musa

Un ritratto di Sem Benelli

Di Luca Scarlini

Con Sandro Querci


 


Teatro Carlo Gesualdo di Avellino
5-6 gennaio 2013
Re Lear
Con Michele Placido











Teatro Goldoni di Livorno

5-6 gennaio 2013

Il Discorso del Re

Con Luca Barbareschi


Teatro Puccini di Firenze
Dal 4 al 6 gennaio 2013
Il Mago di Oz
Adattamento di Italo Dall’Orto











Teatro Luigi Pirandello di Agrigento
11-12-13 gennaio 2013
Sogno di una notte di mezza estate
con Leo Gullotta














Teatro Carlo Felice di Genova
5 gennaio 2013
Cinderella
Balletto in due atti su musiche di Gioacchino Rossini ispirato alla celebre fiaba di Perrault
Coreografia di Giorgio Madia


Teatro Comunale di Vicenza
1 Gennaio 2013
Romeo e Giulietta
New Classical Ballet of Moscow
balletto in tre atti basato sulla tragedia di W. Shakespeare



 

 

 

 

 

 

 

 

   

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Homo Page