Lunedì, 03 Agosto 2020  

Sfoglia

 

Cerca:  

 

DARIO FO, MAESTRO E INVENTORE DEL TEATRO MODERNO

"Il teatro è sempre denuncia, In qualunque forma si faccia"

Milano - Il teatro è denuncia secondo Dario Fo, uno dei maggiori autori che ha rivoluzionato il modo di farlo non solo nella cultura italiana, ma a livello internazionale, volgarizzando quest´arte nobile sia per i contenuti che per le forma. Non a caso il suo modello è stato ripreso da autori rappresentativi del teatro contemporaneo di denuncia come ad esempio Marco Paolini. Perché, come afferma il Premio Nobel, "il teatro muta e si ricostruisce ogni secolo."

Tra qualche tempo lo rivedremo insieme a Giorgio Albertazzi in tv per concludere il ciclo sulla storia del teatro.

Polemico contro ogni forma di potere, quello più e quello meno censoreo, il messaggio che esprime e che vorrebbe far arrivare è di protesta, una protesta fatta di "onestà, partecipazione, informazione, per non andare con i paraocchi come questa società vorrebbe spingerci a fare."

 

 

Il suo teatro prima molto contestato oggi lodato. Che effetto fa?

 

Ma vede, una volta il potere contestava mettendo veti, imponendo censura. Adesso non può più farlo così apertamente. Anche se, lo vediamo oggi, questo governo tenta di farlo appena può.

 

A proposito di cambiamenti come trova sia mutato il teatro da quando ha iniziato a farlo?

 

Il teatro muta e si ricostruisce ogni secolo. Si pensi alla Commedia dell´Arte, il Seicento, gli Spagnoli e la censura, che da una parte è stata una fortuna per noi. Perché siamo stati costretti ad emigrare e questo ci ha costretti al confronto e da lì sono nati molti dei nostri prestigiosi talenti.

 

Qualche anno fa Lei aveva fatto con Giorgio Albertazzi una trasmissione sulla Storia del Teatro, andata in onda ad orari impossibili. Come mai, a parte qualche eccezione e seppure seguito, il teatro non viene messo in prima serata?

 

Dipende dai tempi; ad esempio, quando ho iniziato a farlo io c´era un governo socialista, che voleva far vedere che era aperto e così si faceva il teatro. Mistero Buffo l´hanno trasmesso per la prima volta in quegli anni.

In quanto alla trasmissione dovremmo proseguirla, proponendo l´Ottocento e il Novecento l´anno prossimo.  

 

Lei è stato un pioniere del teatro contemporaneo a usare nella commedia un nuovo linguaggio che fosse un atto di denuncia nei confronti dei potenti. Pensa sia ancora attuale un teatro di questo tipo?

 

 

Certo. Il teatro è sempre denuncia. In qualunque forma si faccia. Anche nelle commedie si mostrano valori di onestà, lealtà, rispetto.

 

L´epoca della globalizzazione ha cambiato molto il linguaggio. Che teatro vede per il domani? Quali saranno nuove tematiche protagoniste?

 

 

Il linguaggio della globalizzazione è molto generico, si va da quello delle banche usato negli affari a quello dei giovani a quello dello scrivere. In quanto alle tematiche, esse mutano, l´importante è che siano giuste.

 

Qual è il messaggio che vorrebbe far arrivare al pubblico con i suoi spettacoli?

 

 

Quello di sempre. Che si basi sull´onestà, sulla partecipazione. Per fare ciò bisogna essere informati e non andare avanti col paraocchi come questa società vorrebbe spingerci a fare.

 
Intervista di Laura Canevali




© RIPRODUZIONE RISERVATA 
 



Teatro Verdi Firenze

2 novembre ore 20,45
RESTYLING
un grande ritorno di
TEO TEOCOLI
e la Doctor Beat Band

Teatro Giuditta Pasta

Venerdì 8 e sabato 9 novembre – ore 21.00
Domenica 10 novembre – ore 15.30

Justine Mattera, Christian Ginepro, Pietro Pignatelli in:
 
A QUALCUNO PIACE CALDO
 dall´omonimo film di Billy Wilder
e I.A.L. Diamond "Some like it hot"
regia di Federico Bellone

 

 

 

STABILE DI VERONA

5-6-7-8-9 Novembre ore 20.45
10 Novembre ore 16.00 / Teatro Nuovo

Le voci di dentro

regia Toni Servillo
di Eduardo De Filippo
con Toni Servillo

Per informazioni clicca qui

Teatro Carignano
12 - 17 novembre 2013
IL RITORNO A CASA
di Harold Pinter
Nella traduzione di Alessandra Serra, con la regia di Peter Stein.

lun 18 novembre 2013 - ore 21
TEATRO REMONDINI DI BASSANO

MONICA GUERRITORE
End of The Rainbow

musical su Judy Garland

INFO: www.operaestate.it

sab 16 novembre 2013 - ore 20.45
dom 17 novembre 2013 - ore 20.45
TEATRO COMUNALE DI VICENZA

SERVO PER DUE
di e con Pierfrancesco Favino
liberamente tratto da Il servitore di due padroni di Carlo Goldoni

INFO: www.tcvi.it

ven 15 novembre 2013 - ore 20.45
sab 16 novembre 2013 - ore 20.45
dom 17 novembre 2013 - ore 20.45
TEATRO COMUNALE DI THIENE

MASSIMO RANIERI
Viviani Varietà

Poesie, parole e musiche del Teatro di Raffaele Viviani
in prova sul piroscafo Duilio in viaggio da Napoli a Buenos Aires nel 1929
Testi a cura di Giuliano Longone
INFO: www.comune.thiene.vi.it

ven 15 novembre 2013 - ore 21
TEATRO COMUNALE DI LONIGO

LONIGO: 121 ANNI DI LIRICA A TEATRO
Luca Scarlini e Cristina Baggio

INFO: teatrodilonigo.it

dom 10 novembre 2013 - ore 21.15
TEATRO MATTARELLO DI ARZIGNANO

OFFICINA TEATRO
Innocente

INFO: www.inarzignano.it

ven 8 novembre 2013 - ore 21.00
TEATRO ASTRA DI SCHIO

OBLIVION
Otello, la H è muta

con Graziana Borciani, Davide Calabrese, Francesca Folloni, Lorenzo Scuda, Fabio Vagnarelli
INFO: www.teatrocivicoschio.it

mer 6 novembre 2013 - ore 20.45
giov 7 novembre 2013 - ore 20.45
ven 8 novembre 2013 - ore 20.45
TEATRO COMUNALE DI THIENE

ANTONIO SALINES | MARINA BONFIGLI
Sei personaggi in cerca d´autore
di Luigi Pirandello

Produzione Teatro Carcano di Milano
INFO:
www.comune.thiene.vi.it


HUECO
INCANTI & DISINCANTI
 Edizione d´arte con Il Laboratorio di Vittorio Avella
online su tutti gli store digitali
Leggi intervista con Nino Velotti


Teatro Gobetti di Torino
2 - 7 aprile 2013
È STATO COSÌ
di Natalia Ginzburg
con Sabrina Impacciatore
regia Valerio Binasco


Teatro Giuditta Pasta
Il Trovatore
di Giuseppe Verdi
24 marzo ore 20,30


Svetlana Zakharova al San Carlo 22 marzo
protagonista del "Don Quijote" nella versione di Fadeeèev


Serata in onore di
Regina Bianchi
18 marzo ore 19.00 Teatro Mercadante | Libri&Caffè - Napoli
Saluti dell´Assessore alla Cultura Antonella Di Nocera
Interventi di Valerio Caprara, Enrico Fiore, Veronica Mazza, Eduardo Tartaglia
Con la speciale partecipazione delle altre "Filumene" Isa Danieli e Lina Sastri
Nel corso della serata sarà proiettato un video documento realizzato a Roma da Eduardo Tartaglia
in occasione della consegna dell´onorificenza che la Città di Napoli ha attribuito all´attrice per i suoi 92 anni.











Il 2 marzo in scena a Koreja
IL MALATO IMMAGINARIO
L´ultimo capolavoro comico di Molière nella rilettura del teatro Kismet di Bari


Al Trianon, domenica 3 marzo  Miusicoll  di e con Gaetano Amato, e la voce di Marina Bruno, e di Giuseppe di Capua



 

 

 

 

 

 

 

 

   

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Homo Page