Lunedì, 10 Dicembre 2018  

Sfoglia

 

Cerca:  

 

Progetto Arrevuoto a Pietrarsa per il Napoli Teatro Festival Italia

SCUGNIZZI NAPOLETANI E ROM INSIEME NEL PROGETTO DI BRAUCCI

Servizio di Maddalena Porcelli

Napoli - Quest´anno Arrevuoto, diretto da Maurizio Braucci con la collaborazione di Roberta Carlotto,  presenterà per il Teatro Festival uno spettacolo ispirato a Zingari di Raffaele Viviani con adolescenti rom e napoletani. "Da 8 anni mandiamo avanti questo progetto di teatro e pedagogia che ha portato ad incontrarsi in scena migliaia di ragazzi di situazioni sociali differenti. Da Scampia a Ponticelli, da Chiaia al Vomero, questo movimento di gioiosa connessione umana viaggia attraverso testi teatrali che prendono spunto dalla cronaca cittadina e nazionale.

LEGGI    

"Polvere ritorneremo": Un testamento a sorpresa tra scongiuri e superstizioni

La Morea: "Claudio Buono, un giovane autore ironico e divertente"

Servizio di Carlotta Fiorentino

Napoli - Ironia, divertimento e colpi di scena. Questi i punti chiave dello spettacolo Polvere ritorneremo del giovane drammaturgo napoletano Claudio Buono, tra i vincitori dell´ultima edizione del festival La corte della formica, dedicato ai corti teatrali. Lo spettacolo, che vede la regia di Roberto Nicorelli, si presenta come un grande calderone dove si mescolano maestri spirituali, scongiuri, superstizioni e bizzarri espedienti. Nell´edizione 2013 del Napoli Teatro Festival, lo spettacolo sarà ospitato, dal 19 al 20 giugno, nella esclusiva cornice del Museo Nazionale di Pietrarsa. Sul palcoscenico l´attrice napoletana Antonella Morea.

LEGGI    

Alfredo Arias: un regista argentino per dirigere "Circo Equestre Sgueglia"

Massimiliano Gallo diventa clown nel segno di Viviani

Servizio di Clelia Verde

Arriva al Napoli Teatro Festival, in prima mondiale, l´attesissimo Circo Equestre Sgueglia, scritto da Raffaele Viviani nel 1922 e di cui ricordiamo l´ultimo allestimento del 1977, curato da Armando Pugliese e musicato da Nicola Piovani. È la volta del regista argentino Alfredo Arias, la cui predilezione per il grottesco e per la musica promettono una rilettura magica dei personaggi miseri ma autentici dell´autore stabiese. L´appuntamento è al Teatro San Ferdinando il 21, 22 e 23 giugno.

LEGGI    

L´Addio a Franca Rame, una donna che ha lasciato al mondo una grande lezione di vita

Servizio di Francesca Piccirillo

È morta ad 84 anni, Franca Rame, l´attrice, moglie di Dario Fo che fece parlare il mondo per il suo coraggio e la sua militanza politica, oltre che per la sua carriera teatrale. L´artista era malata da tempo. Si è spenta, nella sua casa in Porta Romana, la mattina di mercoledì 29 maggio tra le braccia del marito. Giovedì la camera ardente, con le lunghe code al Piccolo teatro e ieri i funerali laici davanti al Teatro Strelher di Milano. Ci ha salutati così Franca Rame, da un teatro, lei che nel teatro era nata e dal teatro aveva lanciato le sue più accese battaglie e i più rivoluzionari messaggi.

LEGGI    

Peter Brook al Suor Orsola Benincasa: "Ciò che differenzia il teatro e la vita è la concentrazione"

Servizio di Mario Migliaccio

Napoli – Esistono esperienze che vorremmo non aver mai vissuto; altre invece, che porteremo sempre con noi, prendendole un po´ come "lezioni di vita". Una di queste esperienze memorabili, molte persone l´hanno vissuta il 28 maggio 2013 in occasione dell´incontro con il grande maestro di teatro, Peter Brook. Egli, tenendo un dibattito tra le mura dell´ Università Suor Orsola Benincasa di Napoli, è riuscito a trasmettere a tutta la platea, il suo amore per il teatro, rivolgendosi al pubblico con grande senso dell´umorismo e con immensa umiltà.

LEGGI    

Taranterra e le nuove forme di teatro

Servizio di Francesca Piccirillo

Napoli - Andato in scena fino al 26 maggio nella Chiesa di Santa Caterina da Siena, Taranterra, lo spettacolo di Mimmo Grasso con la regia di Massimo Maraviglia. Dopo aver girovagato per la Campania tra chiostri, foreste, ruderi e laghi ¨C debuttando il 21 giugno scorso nella piazza Giordano Bruno di Nola ¨C la compagnia Asylum 2013 mette in scena Taranterra nelle chiese di Napoli col patrocinio della Provincia e del Comune e in collaborazione con la Fondazione Piet¨¤ de´ Turchini. Taranterra ¨¨ una produzione indipendente che risponde all¡¯esigenza di sperimentare nuove forme di fare teatro.

LEGGI    

MeravigliArti

La rassegna di letteratura, teatro, performance e musica al Museo Cappella Sansevero

Napoli - Proiezioni, bizzarri costumi, musiche e balli frenetici, perfino una grande macchina teatrale: martedì 28 maggio (ore 21) con C´era una volta della compagnia ONDADURTO TEATRO, per la rassegna MERAVIGLIARTI, la Cappella Sansevero diventa location di una rivisitazione altamente spettacolare delle più celebri storie di Hans Christian Andersen, dei fratelli Grimm e di altri autori. L´immaginario fiabesco, cristallizzato da decenni in versioni edulcorate, viene scompaginato al punto che i confini tra Bene e Male diventano assai labili.

LEGGI    

NAPOLI TEATRO FESTIVAL ITALIA

ECCO COME SARA´ LA SESTA EDIZIONE

Servizio di Guerino Caccavale

Si svolgerà nel mese di giugno, dal 4 al 23, la sesta edizione del Napoli Teatro Festival Italia, organizzata per il terzo anno consecutivo dalla Fondazione Campania dei Festival con la collaborazione dell´AGIS. Sotto la direzione artistica di Luca De Fusco, la kermesse napoletana mantiene la sua impronta glocal, coniugando vocazione internazionale e attenzione per il territorio, qualità sia delle grandi produzioni che di quelle indipendenti. Il 4 giugno al Teatro di San Carlo si partirà con la messa in scena di Don Quichotte du Trocadéro, le cui coreografie sono firmate da Josè Montalvo. Nel suo spettacolo, l´artista franco-spagnolo concentra danza classica e contemporanea, ritmi africani, flamenco, hip hop e arte circense. Evento che ben si attaglia allo spirito cosmopolita e innovativo del Festival.

LEGGI    

TEATRO IN PILLOLE. MA RICOSTITUENTI

L´UOMO E IL SUO TEMPO La corte della formica VIII edizione -  a cura di Gianmarco Cesario

Homo Scrivens edizioni – pp. 106 – Euro 10

Servizio di Antonio Tedesco

La corte della formica è un festival di "corti" teatrali. Prima manifestazione di questo genere realizzata a Napoli e giunta, ormai alla sua VIII edizione, sotto la direzione di Gianmarco Cesario e per la produzione del Teatro a Vapore. Dopo aver peregrinato per varie sedi della città la manifestazione, da due anni, si è insediata al Teatro Piccolo Bellini, che si direbbe, per adesso, la sua cornice ideale. E in più, in quest´ultima edizione, quella tenutasi nella suddetta sede nel novembre 2012, La corte della formica ha trovato anche un editore, la giovane e coraggiosa casa editrice napoletana Homo Scrivens, che ha raccolto e pubblicato in volume i testi vincitori.

LEGGI    

Nuovo Teatro Sanità

Il palcoscenico del rione

Servizio di Francesca Piccirillo


Napoli - Nato dalla volontà e dal coraggio di chi ancora crede che l´arte e la cultura salveranno il mondo, Il Nuovo Teatro Sanità alza il sipario in Piazzetta San Vincenzo n° 1 a Napoli, e lancia una sfida contro tutti i cliché della nostra città. Proprio nel cuore del rione Sanità l´associazione "sott´ o ponte" insieme ad un gruppo di privati ha allestito a proprie spese un palcoscenico dedicato a Sissy Liguori. Non solo violenza e criminalità dunque, ma arte cultura spettacolo e tradizione. Cento poltrone rosse e tanto ancora da fare per una struttura che sa di scommessa.

LEGGI    

IL TEATRO CI GUARDA

di Antonio Tedesco

VIRUS E CANNIBALI – La drammaturgia di Annibale Ruccello

A quasi trent´anni dalla scomparsa del suo autore il teatro di Annibale Ruccello si dimostra oggi più attuale che mai. Ne sono prova le ripetute messe in scena dei suoi testi e gli approfondimenti critici e teorici della sua opera che vengono pubblicati, individuando in questo autore uno snodo fondamentale nel teatro napoletano degli ultimi decenni (tra i più recenti  Se cantar mi fai d´amore – La drammaturgia di Annibale Ruccello di Mariano d´Amora, Bulzoni editore, che si presenta il 14 maggio al Caffè Letterario del Mercadante).

LEGGI    

Il Sancarluccio rischia di chiudere per morosità

Mastrominico: Più equilibrio nell´assegnazione dei fondi e maggiore considerazione per i piccoli teatri

Servizio di Pino Cotarelli

Napoli - A seguito della sentenza per morosità, la chiusura a fine giugno del teatro Sancarluccio, se non ci saranno aiuti economici. Egidio Mastrominico ne fa una questione di tutela della tradizione, quella tramandata per anni e supportata dall´amore per il teatro Sancarluccio dei genitori Pina Cipriani e Franco Nico, che preferirono alla facile affermazione della notorietà, il sacrificio della sperimentazione offerta come stimolo e supporto degli artisti e autori non solo napoletani. "Può mai chiudere per morosità quella che è stata ed è una fucina artistica del teatro a tutto tondo, supporto di cabaret, d´avanguardia, di sperimentazione, di approccio e di comunicazione al teatro?"  si chiede Mastrominico, attuale curatore del teatro.

LEGGI    

IL TEATRO NEL TEATRO ALTO FEST 2013

Il Festival autoprodotto

Servizio di Daniela Morante

Napoli già è teatro. E se fosse solo una città ridente, non avrebbe bisogno di una rassegna che propone le arti sceniche fuori dai luoghi deputati, per strada, nelle case private, negli interstizi tra il traffico e il parcheggio selvaggio, tra le pile di cassette, i cassonetti, la folla e il vociare. Perché la "vocazione teatrale" ce l´ha nel sangue. Ma poi riflettendoci… dove è finita la teatralità di un popolo irriverente che si autoderideva? Che aveva a bandiera la maschera di Pulcinella. Il vivere con fantasia il tragico giorno per giorno era la sua forza, la necessità che aguzza l´ingegno, la trovata geniale e lo sberleffo.

LEGGI    

Il Teatro che fa bene all´anima

Nasce la Scuola di Teatro- Arte -Terapia ANTHEA

Servizio di Francesca Piccirillo


Napoli - Inaugura a maggio il corso di teatro terapia presentato lo scorso venerdì 19 aprile al caffè letterario del Teatro Mercadante. L´associazione promotrice dell´iniziativa; ANTHEA (ass. nazionale di teatro terapia) in collaborazione con: Il Teatro dell´Anima, la scuola di musicoterapia ISFOM ed ESPERIMENTO 20, si avvale delle esperienze professionali di Marina Rippa, Adolfo Ferraro, Dario Aquilina, Diana Facchini, Sara Diamare e dei loro collaboratori. Rivolto ad attori, registi, artisti, psicologi, psicoterapeuti, operatori socio-sanitari, insegnanti e a quanti intendano servirsi della terapia teatrale per prendersi cura di se stessi o degli altri

LEGGI    

Il realismo di Viviani rinnovato dal surrealismo di un regista argentino

Alfredo Arias firma Circo Equestre Sgueglia per il NTFI 

Servizio di Francesca Piccirillo

 Napoli - Martedì 21 maggio il regista argentino Alfredo Arias ha incontrato gli studenti del Dipartimento di Studi Umanistici dell´Università Federico II. L´incontro, aperto dai saluti del rettore prof. Massimo Marrelli e del direttore del Dipartimento prof. Arturo De Vivo, è stato presieduto dal prof. Pasquale Sabbatino (Coordinatore del Master di II livello in Letteratura, Scrittura e Critica Teatrale) e dal direttore artistico di Napoli Teatro Festival Italia, Luca De Fusco. È questo il terzo di una serie di appuntamenti organizzati dal Festival per far conoscere i protagonisti dell´edizione 2013 e per raccontare le collaborazioni con le grandi istituzioni cittadine. Alfredo Arias è stato invitato dal Festival (21, 22 e 23 giugno, Teatro San Ferdinando) a firmare Circo Equestre Sgueglia di Raffaele Viviani.

LEGGI    

Da giovedì 23 a domenica 26 maggio nella Chiesa di Santa Caterina da Siena Taranterra di Mimmo Grasso

Napoli - Taranterra è una messa in scena in cui gli attori danno vita agli oggetti, ai quadri e ai loro abitanti evocati dai versi, servendosi esclusivamente dei propri corpi, di tammorre, bastoni e tessuti che trasformano e ridisegnano lo spazio dell´azione, evocando ora la tenda nel deserto di un anacoreta, ora una processione, una penultima cena, una piazza d´armi, una distesa assolata di grano, un formicaio, un tempio, un pantano, una giostra, un giaciglio, una fossa, un solo luogo di ricongiungimento e a un tempo di separazione. Uno spettacolo pensato per essere rappresentato ovunque il teatro possa tornare a essere un momento collettivo di reciproco ri-conoscimento (o di ri-conoscenza?) profonda, tra chi offre e riceve, chi riceve e offre.

LEGGI    

Lunedì 20 maggio, ore 17 in viale Usodimare a Napoli

Si inaugura il TEATRO DEI PICCOLI nella MOSTRA D´OLTREMARE

Completato il restauro della storica struttura polifunzionale che viene restituita ai ragazzi

Apre a Napoli il Teatro dei Piccoli nella Mostra d´Oltremare, dopo un radicale e significativo intervento di recupero e di  adeguamento tecnologico, avviato nel 2010 e completato oggi grazie alle risorse FESR 2007/2013. La bellissima struttura da 500 posti, progettata da Luigi Piccinato nel 1940, era destinata a spettacoli di marionette (opera dei pupi) e cinematografici per bambini. Distrutta dagli eventi bellici, fu ricostruita in cemento armato su progetto di Delia Maione ed Elena Mendia nel 1952. Il Teatro dei Piccoli viene restituito al pubblico con un progetto culturale che nei prossimi mesi la definirà come "la casa del teatro, della musica e del cinema dei ragazzi".

LEGGI    

NINO VELOTTI, LA ROMANTICA VOCE DEGLI HUECO

A giorni il cd in un´edizione d´arte con Il Laboratorio di Vittorio Avella online su tutti gli store digitali
Servizio di Anita Curci


"Undici canzoni e tre brani strumentali basati sui ritornelli di altrettante canzoni con armonie e arrangiamenti diversi. Questo è un fatto tipico dei dischi degli Hueco, cioè io insieme a Vittorio Esposto, che in questo disco mi ha dato una mano nelle scelta delle vesti sonore dei brani ed è alle doppie voci, mentre nei dischi degli Hueco è la voce principale. L´album è frutto di un duro lavoro personale, lavoro iniziato qualche anno fa. Ho cantato, insieme alle tastiere ed al piano ho suonato vari strumentini soprattutto etnici che ho raccolto nel tempo, ho registrato vari musicisti, chitarristi, violinisti..."

LEGGI    

VITA E OPERE DI UN ARTISTA POLIEDRICO

Andrea Jelardi -  Nino Taranto. Vita straordinaria di un grande protagonista dello spettacolo italiano del Novecento

Servizio di Maurizio Vitiello

L´approfondito saggio "Nino Taranto. Vita straordinaria di un grande protagonista dello spettacolo italiano del Novecento" di Andrea Jelardi (Kairòs Edizioni) sta riscuotendo molti consensi a riprova di come certi personaggi continuino nel tempo ad essere amati dal loro pubblico. Il volume fu presentato alla libreria Loffredo del Vomero, nel giugno scorso, alla presenza di familiari, amici e colleghi di lavoro del grande artista. Tre macchiette dalla voce di Nino Taranto con Mina e la Carrà, parte dell´Archivio di Alberto Del Grosso, furono ascoltate dall´interessata platea, che le accolse con sincera gratitudine.

LEGGI    

IL TEATRO TRA REALTA´ E POESIA

Fortunato Calvino La Statua - Ordinaria violenza - Vico Sirene

Servizio di Maddalena Porcelli

Questo libro di Fortunato Calvino è intenso e illuminante, talvolta triste, ma anche divertente e ironico. Vi sono raccolte  tre opere drammaturgiche, la prima delle quali, La Statua, messa in scena nel 1990,  è anche il suo primo lavoro come autore. Seguono Ordinaria violenza del 2006 e Vico Sirene del 2009.I tre testi solo in apparenza possono risultare distanti, essendo, in realtà, attraversati da sottilissimi nessi, fili quasi trasparenti che silenziosamente  s´intersecano, per restituirci infine verità complesse, realtà che spesso si preferisce occultare. La Statua, ambientato nella Villa Comunale di Napoli,  è intriso di un´atmosfera fiabesca, dai forti accenti poetici. Narra la vicenda di un anziano  barbone convinto, nella sua follia, che la donna da sempre amata, persa prematuramente, sia imprigionata, in virtù di un crudele maleficio, dentro una statua di marmo e, nell´attesa che ella torni libera, trascorre tutto il suo tempo accanto a lei, prendendosene cura con amore e dedizione assoluta. Nulla può interporsi tra loro.

LEGGI    

<< Previous 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 Next >>



Dal 27 nov. al 2 dic. 2012

Al Piccolo Bellini

La insolita lezione del professore O.T.

Di Massimo Maraviglia, con Bruno Tramice

Napoli - O.T è forse il professore che, almeno una volta nella vita, si vorrebbe incontrare. Arriva in classe inaspettatamente e, senza presentazioni, dice di dover sostituire qualcuno. Così inizia la sua estemporanea lezione di Storia, che associazioni di pensiero, derive e digressioni conducono poi in un´altra storia, questa volta di uomini comuni accidentalmente coinvolti in un tragico fatto di cronaca. «O.T. presta voce e corpo ai personaggi di un racconto in cui vicende personali e memoria collettiva di un´intera città si intersecano attraverso fili invisibili e formano uno spazio quantico tra il vero e l´immaginato. (Massimo Maraviglia)».
Guarda il video


 






Teatro Comunale di Modena. Saranno disponibili da lunedì primo ottobre i nuovi abbonamenti alla Stagione d’opera, nonché i biglietti per le recite fuori abbonamento di Don Carlo, Otello e del musical Grease (dal 9 ottobre anche per tutte le altre rappresentazioni). Il primo appuntamento, in scena il 17 ottobre, sarà con un nuovo allestimento del Don Carlodi Verdi curato dal Teatro Comunale e ispirato alla regia di Luchino Visconti. Grazie a una speciale collaborazione fra il Teatro e l’Università di Modena e Reggio Emilia, agli studenti viene offerta la possibilità di un’agevolazione di oltre il settanta per cento sul prezzo dell’abbonamento.

 

 

Prima nazionale dal 7 marzo al 1 aprile al Teatro Gobetti di Torino in anteprima ad Asti, Pinerolo e Rivoli

LA BOTTEGA DEL CAFFE´ una storia di intrighi e veleni

Torino - La compagnia ACTI Teatri Indipendenti diretta da Beppe Rosso ha sviluppato il nuovo spettacolo, in coproduzione con il Teatro Stabile di Torino, partendo da La Bottega del caffè di Carlo Goldoni, opera destinata a diventare un titolo celebre e che nel tempo ha suscitato riletture complesse, come quella di Rainer Werner Fassbinder. L´idea del progetto è quella di una scrittura nuova ad opera di Luca Scarlini, che, senza tradire la scansione, i temi e le battute micidiali del testo originale, parli ad un oggi segnato dalla crisi economica e dal dominio dell´informazione. (nella foto: Elia Schilton)leggi

Carlo Cecchi all´Elfo Puccini dal 28 febbraio all´11 marzo con Abbastanza sbronzo da dire ti amo?

Milano - Abbastanza sbronzo da dire ti amo? tratta del rapporto fra "a country" e "a man", secondo l´indicazione dell´autrice. "The country" è gli Stati Uniti; "the man" è, a mio parere, un uomo europeo. O, più precisamente – essendo lo spettacolo recitato in italiano – un italiano. "The country" ha il suo vicario teatrale che si chiama, non per nulla, Sam; l´altro si chiama Guy, ma penso che non abbia molta importanza. Fra i due nasce e si sviluppa un rapporto d´amore omosessuale: l´amato è, ovviamente, Sam (The country); l´amante è Guy. leggi

Teatro Bellini 28 febbraio 4 marzo
"La resistibile ascesa di Arturo UI" con Umberto Orsini

Napoli - Uno dei lasciti più decisivi della stagione teatrale novecentesca rappresentato senza ombra di dubbio dal teatro di Bertolt Brecht: pietra di paragone per ogni sperimentazione successiva e, oggi, classico indiscusso e riconosciuto a livello internazionale. La resistibile ascesa di Arturo Ui leggi

Chiara Guidi e la Socìetas Raffaello Sanzio al Funaro di Pistoia‏ fino al 10 marzo
Pistoia - Due appuntamenti imperdibili a marzo, al Funaro di Pistoia con Chiara Guidi e la Socìetas Raffaello Sanzio: per il pubblico quello di assistere ad un nuova, affascinante esplorazione del confine fra musica e parola con MADRIGALE APPENA NARRABILE, per gli allievi attori del laboratorio che precederà le repliche la possibilità di prendere parte allo spettacolo e di girare in una mini tournée con una delle più rivoluzionarie compagnie teatrali italiane. leggi

Al Teatro Ghione di Roma dall´1 al 4 marzo Peppe Barra in concerto
Guarda il video
Roma - Peppe Barra Racconta è uno spettacolo che sintetizza le qualità di attore e cantante dell´artista partenopeo: il linguaggio fiabesco si combina con la gestualità dell´artista simbolo della napoletanità. Peppe Barra, cantante, attore teatrale, attore cinematografico e autore, consacra la sua popolarità negli anni ´80 con "Peppe e Barra", scherzo in musica in due tempi scritto con Lamberto Lambertini e le musiche di Eugenio Bennato. Nello spettacolo, per la prima volta, si esibisce anche la madre Concetta Barra con la quale, da quel momento, genererà un fruttuoso sodalizio che porterà la compagnia "Peppe & Barra" a esibirsi perfino a Parigi e a Bombay.

PROGETTO TAT – TALENTI A TEATRO

DIRETTORE ARTISTICO E PRODUTTORE TEATRALE PER TRE GIORNI AL TEATRO OLIMPICO

Roma – Scommettiamo oggi sulle capacità e la creatività dei direttori artistici di domani, per costruire il futuro dello spettacolo dal vivo. Nasce così il progetto TAT – Talenti a Teatro, promosso dal Dipartimento della Gioventù – Presidenza del Consiglio dei Ministri e dal Teatro Olimpico, un´occasione per mettersi alla prova sullo storico palcoscenico di Roma. leggi

Obi Hall - Teatro di Firenze
Programmazione
Obihall è il nuovo teatro di Firenze. Inaugurato nel febbraio del 2002 sulle ceneri del vecchio e glorioso Teatro Tenda, è divenuto in poco tempo un punto di riferimento importantissimo per la città e per l´intera regione. Ospita ogni genere di spettacolo e di manifestazione, musicale, teatrale... In programmazione: Giovedì 8 marzo 2012 ALESSANDRO SIANI (nella foto) in "Sono in zona" leggi

IL TEATRO STABILE DELLE MARCHE LANCIA PROVINI PER LA SELEZIONE DI INTERPRETI DELLA NUOVA PRODUZIONE LA DODICESIMA NOTTE DI WILLIAM SHAKESPARE REGIA DI VALENTINA ROSATI
Ancona - La Fondazione Le Città del Teatro – Teatro Stabile delle Marche è partner nell´attuazione del progetto Archeo.S System of the Archeological Sites of the Adriatic Sea Project cofinanziato dal Programma di Cooperazione Transfrontaliera Cross-Border Cooperation IPA-Adriatico. Nell´ambito del progetto Archeo.S, il Teatro Stabile delle Marche produrrà lo spettacolo La dodicesima notte di William Shakespeare con la regia di Valentina Rosati - Associazione Culturale Belteatro. Il bando per partecipare su www.stabilemarche.it la scadenza per iscriversi è il 12 marzo 2012.leggi

Bellini Music Hall

Slivovitz in concerto e Danilo Rea in "Lirico - Piano Solo"

Napoli - Lirico, un progetto che fonde brani tradizionali classici con quelli della tradizione jazz, miscelandoli assieme con acuta sensibilità in quello che sembra quasi uno sfogo conclusivo, riassuntivo e sincero di tutti gli aspetti della musica da lui toccati in questi anni. Si tratta di esplorazioni armoniche all´interno di temi famosi di opere liriche. Al Piccolo Bellini 29 febbraio SLIVOVITZ (nella foto) in Concerto, giovedì 1 marzo LIRICO Danilo Rea. leggi

 

TEATRO DELLA PERGOLA 21- 26 FEBBRAIO "La Commedia di Orlando" liberamente tratto da Orlando di Virginia Woolf Compagnia Enfi Teatro regia e drammaturgia di Emanuela Giordano con ISABELLA RAGONESE

Giovedì 23 febbraio 2012, Teatro Elicantropo di Napoli

SentierImperfetti - Studio Ultimo

In scena l´ultima tappa preliminare di un progetto triennale di ricerca

e creazione teatrale, ideato dall´attrice e regista Paola Tortora leggi

Teatro Sangiorgi, Catania
CINEOPERA: LA "TOSCA" DI MUTI E LICITRA ALLA SCALA
16 FEBBRAIO 17,30 ingresso libero


CATANIA - TEATRO SANGIORGI, RIPARTE LA STAGIONE DI CONCERTI NATA DALLA COLLABORAZIONE TEATRO MASSIMO BELLINI-ISTITUTO MUSICALE BELLINI. Venerdì 17 alle 18 "Percussio Mundi". Ingresso libero


Napulitanart Festival

Conferenza stampa mercoledì 15 febbraio 2012 alle ore 11,30 – Sala della Loggia – Castel Nuovo, Napoli. Leggi

Stabile di Torino, Cavallerizza Reale - Maneggio 14 - 19 febbraio 2012 DIARIO DI UN PAZZO di Nikolaj Gogol tratto da I racconti di Pietroburgo - Le memorie di un pazzo con Roberto De Francesco regia Andrea Renzi - Teatri Uniti

Sabato 11, domenica 12, lunedì 13 febbraio 2012 – al Teatro alla Scala
Filarmonica della Scala – direttore Marko  Letonja, musiche di Béla Bartók, Luca Lombardi (prima assoluta), Claude Debussy, Maurice Ravel



 

 

 

 

 

 

 

 

   

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Homo Page