Giovedì, 22 Ottobre 2020  
                                                   

Cerca:  

 

Auditorium Parco della Musica di Roma
Scienza e musica si incontrano. Quattro duetti fra ricercatori e musicisti

Roma - La scienza incontra la musica in quattro serate a Roma, in programma da febbraio ad aprile nelle sale dell´Auditorium Parco della Musica di Roma. Grandi protagonisti del mondo scientifico e artistico metteranno in scena duetti creativi ispirati alle discipline del quadrivio medievale: aritmentica, geometria, astronomia e musica. «La sfida è dimostrare che esistono margini di coincidenze tra questi due mondi - ha spiegato Barbara Gallavotti, curatrice del progetto nel corso della presentazione degli incontri all´Auditorium - e cercare di mettere in luce come scienza e musica siano in realtà prodotti delle stesso tessuto culturale».

Le quattro serate si articolano a cadenza quasi mensile, a partire dal 1 febbraio, iniziando in un duetto al pianoforte con Danilo Rea e Piero Angela attraverso un racconto delle scoperte, le innovazioni e i cambiamenti del XX secolo; il 21 verrà invece affrontato il tema dell´apocalisse, ciclicamente presente nelle culture popolari, e non solo, attraverso un lavoro orchestrale di Giacinto Scelsi sulle immagini di Apocalisse nel deserto del regista Werner Herzog. Due grandissimi nomi saranno i protagonisti della serata del 6 marzo dove «si incontreranno due punti di vista molto diversi - ha spiegato Pino Donghi, altro curatore di Quadrivio - John D. Barrow, docente di matematica applicata a Cambridge, e il pianista Ludovico Einaudi: li lasceremo accostare per comprendere quali suggestioni possano ispirarsi a vicenda».

Il programma si conclude il 16 aprile in un appuntamento dedicato alla musica della natura tra il direttore della ricerca del Cern di Ginevra, Sergio Bertolucci, e il musicista Domenico Vicinanza. Dopo il successo del Festival delle Scienza che ha visto la partecipazione di 21.000 persone, l´amministratore delegato della Fondazione Musica per Roma Carlo Fuortes ha spiegato che «la scienza è una componente fondamentale della nostra programmazione non solo con il Festival; auspichiamo che questi incontri siano dei veri dialoghi in cui i nostri ospiti si esprimeranno con il proprio linguaggio non solo parlato, ma attraverso quello che gli è proprio».

FONTE: http://www.dazebaonews.it/



(27 gennaio 2012)


Seguici su



Consiglia questo indirizzo su Google








TUFANO ELETTRODOMESTICI



“DON GIOVANNI” di W.A. Mozart
opera inaugurale della Stagione 2011/12 del Teatro alla Scala

direttore DANIEL BARENBOIM

regia ROBERT CARSEN
LEGGI

Gli speciali di Elio Barletta
"Misura per misura" di William Shakespeare al Teatro Mercadante

Napoli - Secondo una tournée che ha previsto per il 2011 anche i teatri Nuovo Giovanni da Udine di Udine (19–23 ottobre), Strehler di Milano (25 ottobre–6 novembre), Verdi di Padova (8–13 novembre), Politeama Rossetti, Stabile del Friuli di Trieste (30 novembre–4 dicembre), Carignano di Torino (6–18 dicembre), è andato in scena come secondo spettacolo stagionale, nella Sala dello Stabile di Napoli Mercadante – da mercoledì 16 a domenica 27 novembre – Misura per misura (Measure for Measure), l´opera teatrale che William Shakespeare scrisse nel 1604... Leggi

Menoventi vince Rete Critica, il premio assegnato dai blog e dai siti di informazione e critica teatrale

Il voto su Facebook premia invece Ricci-Forte

La prima edizione premio Rete Critica, assegnato dai siti e dai blog di teatro italiani, è andato al gruppo Menoventi, che con 13 voti l´ha spuntata su un´altra giovane compagnia, Ricci-Forte (10 voti). Leggi