Martedì, 02 Marzo 2021  
                                                   

Cerca:  

 

Menoventi vince Rete Critica, il premio assegnato dai blog e dai siti di informazione e critica teatrale

Il voto su Facebook premia invece Ricci-Forte

La prima edizione premio Rete Critica, assegnato dai siti e dai blog di teatro italiani, è andato al gruppo Menoventi, che con 13 voti l’ha spuntata su un’altra giovane compagnia, Ricci-Forte (10 voti).

Il premio Rete Critica si è articolato in quattro fasi, tutte via via documentate pubblicamente alla pagina web http://www.ateatro.org/retecritica.asp.

Nella prima fase il comitato promotore (Massimo Marino, Anna Maria Monteverdi, Oliviero Ponte di Pino, Andrea Porcheddu) ha selezionato una trentina di siti e blog di informazione, critica e approfondimento sul teatro: riviste teatrali online dalla storia ormai più che decennale (a volte collegate a facoltà universitarie), blog ospitati da testate di rilevanza nazionale, siti “militanti” autogestiti dai critici delle nuove e nuovissime generazioni, testate che si concentrano su aspetti specifici della pratica teatrale (dalla drammaturgia al rapporto con le nuove tecnologie e i nuovi media), ma anche sezioni teatrali di portali culturali...
Nella seconda fase, ciascun sito/blog poteva segnalare tre realtà o esperienze significative, con particolare attenzione al nuovo: si è così tracciata una inedita e vitale geografia del teatro italiano.

Alla terza fase sono state candidate le tredici realtà che hanno ricevuto il maggior numero di segnalazioni; gli elettori hanno votato secondo il principio “un voto per ogni sito/blog”; alcuni siti/blog hanno coinvolto nella decisione, oltre alla redazione, anche i loro visitatori, in referendum online assai partecipati.

Nella fase finale, i due candidati che hanno raggiunto nel primo turno il maggior numero di voti, ovvero Ricci-Forte e Menoventi, si sono confrontati nel ballottaggio, che si è svolto il 26 novembre, durante la diretta radiofonica di Piazza Verdi (Radiotre). In contemporanea, tra il 25 e il 26 novembre, è stato aperto un seggio virtuale sulla pagina Facebook di Circo Critico (http://www.facebook.com/circocritico): i votanti (quasi 900) hanno preferito Ricci-Forte, con una schiacciante maggioranza (circa 650 voti).

 

Il successo dell’iniziativa è una ulteriore riprova della vivacità, della varietà e della ricchezza dell’informazione culturale in rete. Da anni si parla di crisi della critica, ma la quantità e la qualità del lavoro dei siti raccolti in questa Rete Critica fa pensare che nel nostro paese la critica teatrale non sia mai stata tanto vivace. Molti dei webmaster, dei blogger e dei loro collaboratori sono giovani studiosi appassionati e preparati, attenti ai nuovi linguaggi e alle nuove forme organizzative della scena: esperienze teatrali che proprio nella rete trovano uno sbocco naturale e un pubblico attento e curioso.

Un altro spunto di riflessione è la diversa valutazione del “popolo della rete” (ovvero i “normali spettatori”) rispetto ai “tecnici”, gli esperti che gestiscono le testate online: insomma, i “corpi intermedi” che colgono le tendenze, formano il pubblico e aggregano il consenso.

 

Il premio Rete Critica verrà consegnato alla compagnia Menoventi da una folta rappresentanza della giuria il 12 dicembre prossimo, al Piccolo Teatro Paolo Grassi di Milano, nell’ambito della cerimonia di consegna dei Premi Ubu.

 

 

La pagina del premio Rete Critica, con gli indirizzi dei blog che hanno partecipato all’iniziativa e i loro voti: http://www.ateatro.org/retecritica.asp

 

Il sito di Menoventi: http://www.menoventi.com/homepage.htm

Il sito di Ricci-Forte: http://www.ricciforte.com/

Il sito di Piazza Verdi: http:/www.radio.rai.it/radio3/piazzaverdi/index.cfm

 

 

 

per ulteriori info: circocritico@libero.it





    TUFANO ELETTRODOMESTICI





Teatro Sancarluccio 12 gennaio "Nel nome del padre" con Terry Paternoster

Napoli - FINALISTA PREMIO CALCANTE - SIAE PER LA DRAMMATURGIA 2011. "Una donna quando nasce è già una donna, anche se agli occhi di una mamma è sempre una bambina". Un monologo acuto e struggente che vede l´attrice-autrice incarnare tre generazioni di donne, vittime di una violenza efferata e crudele che si consuma fra le mura domestiche; una violenza taciuta, intorno a cui si costruiscono menzogne e tormenti. leggi  guarda il video

ANTIGONE OVVERO UNA STRATEGIA DEL RITO (CTB Teatro Stabile di Brescia in collaborazione con Le Belle Bandiere) in programmazione il 26 gennaio per RIVOLI TEATRO 11.12.
I CORSIVI DI ELDORADO
Appartenimmo ´a morte (dell´Arte)!
Niente, … non ci sta da far Niente. Sono impegnato tutto il giorno a non far Niente. E´ dura, ma cerco di non fare Niente. Non bisogna far assolutamente Nulla, dico nulla, una parola sola. E basta! Bisogna rispettare i tempi. Specie se si va a "che tempo che fa", da Fabio Fazio, il sabato sera. Lo consiglia, anche agli irriducibili architetti nostrani d´età accademica inoltrata, Ettore Scola, un grande vecchio del nostro cinema che fu. leggi