Giovedì, 26 Novembre 2020  
                                                   

Cerca:  

 

IL TEATRO CI GUARDA

Strade perdute: nel ricordo di Antonio Neiwiller

Servizio di Antonio Tedesco


Napoli -Vent´anni fa. Il ricordo di una serata malinconica che si rinnova. La malinconia, ma forse sarebbe meglio dire la tristezza, di un teatro dalle luci fioche. Dove arrivi pronto, caricato, sapendo che vedrai qualcosa di importante. Ma poi, una volta lì, ti guardi intorno e rimani gelato. Capisci subito che qualcosa non va. Poca gente. L´atmosfera silenziosa, un po´ mesta. Incroci qualche sguardo, una domanda muta, un pudico silenzio in risposta. Chiedi, quasi timoroso. Ti rispondono a mezza voce. Lo spettacolo è rinviato. Antonio... non sta bene. E capisci subito da quelle mezze luci, da quella poca gente che se ne va alla spicciolata, come se fermarsi a parlare, a scambiare idee, a fare commenti, come si fa di solito, quella sera potesse risultare troppo doloroso. Capisci che quello spettacolo sarà rinviato a lungo, forse per sempre. Capisci che il rinvio, questa volta, potrebbe essere definitivo.

Una sera d´autunno di vent´anni fa, a Galleria Toledo. In programma c´era L´altro sguardo. Un titolo che racchiude, forse, tutta la poetica di Antonio Neiwiller. Lo spettacolo fu sostituito in tutta fretta. All´ultimo momento. Neanche il tempo per i comunicati stampa.

Antonio Neiwiller se ne sarebbe andato qualche tempo dopo, in silenzio, senza troppi clamori, come era nel suo stile. Come facemmo noi, spettatori smarriti di quella sera. Con un senso di vuoto dentro. Una mancanza. Che oggi, a vent´anni si rinnova, e può riempirsi solo del ricordo. Il ricordo di qualcuno che, come anche Leo De Berardinis, aveva visto lontano, ci aveva parlato con lucida chiarezza del futuro.

Vent´anni e un vuoto. A cui si aggiunge un dubbio, forse un rammarico. Quello di non aver saputo accogliere con il giusto riguardo la loro parola, né averla compresa davvero fino in fondo. E insieme, il timore che anche la strada indicata per tempo da questi maestri sia andata perduta.

 

26 novembre 2013

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Seguici su



Consiglia questo indirizzo su Google






















Morto Arnoldo Foà, aveva 98 anni: protagonista del ´900 dal teatro alla tv

L´actualité du mois et le programme des Théātres Parisiens Associés Venez découvrir les pièces des Theatresparisiensassocies.com !

Venezia - HEDDA GABLER di Henrik Ibsen AL TEATRO GOLDONI DI VENEZIA | 8-12 gennaio 2014ž con Manuela Mandracchia, Luciano Roman, Jacopo Venturiero, Simonetta Cartia,Federica Rosellini, Massimo Nicolini, Laura Piazza