Giovedì, 02 Luglio 2020  
                                                   

Cerca:  

 

Successo di Franco Del Prete con i Sud Express al “Trianon music live” per i suoi cinquant’anni di carriera

Servizio di Pino Cotarelli

Napoli - Tributo ai 50 anni di carriera di Franco Del Prete al Trianon; una carriera attraverso la quale ha collaborato con tanti amici musicisti, molti dei quali hanno voluto testimoniare il loro affetto partecipando alla serata “Trianon music live” di venerdì 23 novembre u.s., che ha regalato al pubblico uno spettacolo all’altezza del grande batterista che ha fatto parte degli Showmen, di Napoli Centrale ed ha scritto per interpreti come Eduardo De Crescenzo, Gino Paoli e Peppino di Capri. Inizio con Franco Del Prete e la sua band, i Sud Express, pezzi da “L’ultimo apache”, progetto musicale con il quale ha battezzato il gruppo musicale formato da: Piero Gallo alla mandola, Francesco Iadicicco al basso, Michele Montefusco alla chitarra e Paola De Mas alla voce.

Alcuni brani che si sono alternati : “’A terra mia”, una splendida canzone che mette in risalto l’amore per la sua terra “che è culore, è ammore,…” non è solo terra di camorra; “Veleno”, dedicata ad un amore impossibile; “Sud Express”, che racconta delle criticità dei trasporti; poi una profonda interpretazione di Paola De Mas di “Dimane” di Piero Gallo, nella quale non riesce a trattenere le lacrime.

All’esibizione dei Sud Express si sono avvicendati i tanti amici musicisti di Franco: Sal da Vinci, che ha interpretato “Vera” scritta da Franco Del Prete nel 1994 e poi “Tu si nà cosa grande”; Lino Vairetti, che ha cantato “Credi credi credi in me” ricordando Musella e quindi gli Showmen; Monica Sarnelli, che ha cantato “Notte lenta”, recente canzone scritta da Franco Del Prete.

Il sociologo Liugi Caramiello invece ha introdotto egregiamente lo spettacolo intervenendo con le sue documentate descrizioni delle qualità di Franco artista ma anche dell’uomo, che definisce la ricchezza come  il cammino che fai per raggiungerla perché ad essa si sostituiscono i tanti amici che incontri durante il tragitto che rappresentano il vero tesoro.

E’ stata la volta poi di Enzo Gragnaniello che con “Moka express”, “Indifferentemente” ed altri pezzi ancora, ha alimentato un frenetico rock che ha coinvolto l’intero pubblico che già esultava per Franco e i Sud Express ed ha portato alla fine della serata fra gli applausi di un pubblico che non voleva lasciare il teatro invadendo i camerini per condividere ancora con i Sud Express quello che è stato un grande spettacolo ed una grande festa.

 

26 novembre 2012


© RIPRODUZIONE RISERVATA




Seguici su



Consiglia questo indirizzo su Google










Morto Arnoldo Foà, aveva 98 anni: protagonista del ´900 dal teatro alla tv

L´actualité du mois et le programme des Théâtres Parisiens Associés Venez découvrir les pièces des Theatresparisiensassocies.com !

Venezia - HEDDA GABLER di Henrik Ibsen AL TEATRO GOLDONI DI VENEZIA | 8-12 gennaio 2014þ con Manuela Mandracchia, Luciano Roman, Jacopo Venturiero, Simonetta Cartia,Federica Rosellini, Massimo Nicolini, Laura Piazza