Martedì, 17 Settembre 2019  
                                                   

Cerca:  

 

"La nostra unica fede"  con la regia di Simone Petrella

Al Piccolo Bellini fino al 17 marzo
Servizio di Mario Migliaccio

Napoli - "Vince chi sfida ogni condizione meteorologica", questo il messaggio che l´opera vuole trasmetterci. Un messaggio attuale rivolto non solo ai giovani, ma a tutti coloro che credono in qualcosa e inseguono i propri sogni. "La nostra unica fede" è uno spettacolo tratto dall´opera "Abide with me" di Barrie Keeffe.  Il titolo della commedia rappresenta proprio uno dei cori più conosciuti e intonati da una vasta schiera di tifosi. Più che tifosi però, i tre protagonisti (Aldo, Sasà e Tonino) possono essere definiti "seguaci" del tifo.

LEGGI    

IL PROMESSO SPOSO di Franco Pinelli

Al Teatro Scarpetta fino al 17 marzo

Servizio di Antonio Tedesco

Casoria, Napoli - Prosegue con lusinghiero successo di pubblico la stagione del Teatro Scarpetta di Casoria, organizzata dall´Associazione Culturale Res Novae Teatro, diretta da Luciano Medusa. Spettacolo in cartellone in questi giorni è Il promeso sposo, scritto e diretto da Franco Pinelli che ne è anche interprete principale. L´intreccio, come nella migliore tradizione della farsa napoletana, è basato su un equivoco, o meglio uno scambio di persona. Una fatale omonimia che fa credere un giovane (Errico) che sta per sposare la figlia (Nannina) di un benestante signore (Nicola Paletta), un pericoloso uxoricida.

LEGGI    

Al Piccolo Bellini  MALACRESCITA  di Mimmo Borrelli

Servizio di Antonio Tedesco


Napoli - Malacrescita nasce come un´appendice, ma visto l´argomento, si potrebbe dire una escrescenza, del precedente spettacolo di Mimmo Borrelli intitolato La Madre, ´i figli so´ piezze ´i sfaccimma, presentato un paio di stagioni fa con molto successo e considerevole esito critico, anche a carattere nazionale. Di quello spettacolo racconta la stessa storia, ma attraverso una prospettiva differente. La vicenda è quella di Maria, anzi, Maria Sibilla Ascione, figlia di un ricco malavitoso della zona Flegrea, che cerca di elevarsi e distaccarsi dal suo ambiente familiare di origine, ma finisce con lo sposare un violento e arrogante capoclan chiamato Sandokan. Da questi ingravidata partorisce due gemelli. Desiderosa di spezzare la catena criminale ereditaria, e non avendo avuto il coraggio di eliminarle direttamente, né attraverso l´aborto, né ammazzandole in seguito, finisce con il tenere le due creature.

LEGGI    

Il Sole di Notte di Ramona Tripodi, liberamente ispirato a La fine del Titanic di H.M.Enzensberger

Al teatro Elicantropo fino al 17 marzo

Servizio di Maddalena Porcelli

Napoli - Doppia settimana di programmazione, da giovedì 7 marzo, fino a domenica 17, al teatro Elicantropo, per lo spettacolo Il Sole di Notte di Ramona Tripodi, liberamente ispirato a La fine del Titanic di H.M.Enzensberger, con Raffaele Ausiello, Giulio Barbato, Rosalba Di Girolamo, Ramona Tripodi. Presentato da Inbilicoteatro, in co-produzione con Il Pozzo e il Pendolo, l´allestimento si avvale del disegno luci a cura di Cesare Accetta, il disegno audio-video di Andrea Canova, per la regia di Ramona Tripodi. Lo spettacolo, purtroppo, non raggiunge alcun esito, sia da un punto di vista emotivo che mentale.

LEGGI    

Teatro Bellini di Napoli

A QUALCUNO PIACE CARTA di Ennio  Marchetto e Sosthen Hennekam

Servizio di Pino Cotarelli

Napoli - Ennio Marchetto con il suo spettacolo innovativo, moderno, veloce e tecnicamente impeccabile,  ha riscosso un successo meritatissimo nella prima di venerdì 8 marzo al teatro Bellini, dove rimarrà in programmazione fino al 10 marzo 2013.  In questo spettacolo, che piace a grandi e piccoli, Marchetto cambia manovrandoli, abiti di carta che raffigurano personaggi italiani e stranieri amati dal pubblico, che fanno parte del mondo del pop, della lirica, del rock, della televisione, etc. L´intenso repertorio è composto da 350 personaggi che anima ballando al suono del relativo successo di turno, imitandone smorfie, tic, e movenze peculiari.

LEGGI    

Ottimo esordio al teatro Cilea di SE PERMETTETE VORREI ANDARE OLTRE di Simone Schettino

Servizio di Pino Cotarelli

Napoli - Il nuovo spettacolo di Simone Schettino, che rimarrà in programmazione al teatro Cilea fino al 17 marzo, impegna il comico e gli attori Roberto Capasso e Giuseppe Mosca, in una nuova esperienza con il pubblico che si ritroverà ad assistere a quello che capita nel camerino di Schettino dietro le quinte, mentre si prepara per andare in scena su di un palco immaginario. Nelle intenzioni del comico, una voglia di un franco colloquio col pubblico in cui poter andare anche oltre almeno per una serata. Una chiacchierata fra amici prima di andare ad esibirsi sui soliti argomenti che il pubblico vuole sentirsi dire; una chiacchierata in confidenza a tutto tondo in cui, per carità, è sempre presente il lato comico, anche se nella serietà degli argomenti e negli scambi di pensiero attuale.

LEGGI    

Madama Bovary dal testo di Gustave Flaubert

La disputa calcistica Napoli-Juve paralizza lo spettacolo della Senestro al Sancarluccio ma il giorno dopo è pienone
Servizio di Maddalena Porcelli

Napoli - Mi è capitata un´esperienza anomala, che  ritengo di dover comunicare poiché molto ha a che fare con ciò che intendo sottolineare rispetto ai temi analizzati in questo lavoro. Venerdì, 1 marzo, mi presento al teatro Sancarluccio, alle 21 in punto, in dolce compagnia, desiderosa di seguire lo spettacolo in programma ma… incredibile a dirsi, lo spettacolo è sospeso: siamo gli unici due spettatori quella sera poiché si disputa la partita di calcio Napoli-Juve! Le persone alle quali ho raccontato l´episodio mi hanno derisa, trovando fantozziana la vicenda, che  dal mio punto di vista è abbastanza inquietante poiché descrive una situazione tipica del nostro tempo

LEGGI    

Successo al Diana per "Il diavolo custode" di Vincenzo Salemme

Servizio di Pino Cotarelli

Napoli - Questa nuova commedia di Vincenzo Salemme, in programma al teatro Diana fino al 7 aprile, nella prima di mercoledì 27 febbraio, ha registrato una notevole affluenza di pubblico; giocata sulla dicotomia comicità/drammaturgia, già applicata con successo dai grandi Totò, De Filippo, Troisi, etc., conferma Vincenzo Salemme come uno degli autori teatrali più brillanti del panorama nazionale. Salemme che non si risparmia mai dando il massimo sulla scena, oltre a curarne la regia, si è riservato il ruolo del "diavolo" che richiede notevoli capacità istrioniche e una fatica sostenuta che ha condiviso con Nicola Acunzo, Domenico Aria (Gustavo), Floriana De Martino, Andrea Di Maria, Antonio Guerriero, Raffaella Nocerino, Giovanni Ribò.

LEGGI    

TEATRO BELLINI

"La passione primordiale per la battaglia" di Pippo Delbono

 Servizio di Daniela Morante

Napoli - Già un secolo fa Erich Fromm andò oltre il maestro Sigmund, definendo l´istinto autodistruttivo insito nella natura umana col termine più forte di passione. Capì infatti che le due pulsioni primarie, antagoniste in noi, non erano quelle mosse dai bisogni primari, cibo e sesso, ma quelle più profonde legate al principio di vita creativo e a quello complementare di morte e distruzione. Il passaggio concettuale dalla definizione freudiana di istinto a passione venne del resto confermato da diverse tendenze in arte e letteratura, (futuristi in primis).

LEGGI    

THE SUIT  nella messa in scena di Peter Brook

Al Mercadante fino al  10 marzo

Servizio di Antonio Tedesco


Napoli - Una storia in apparenza semplice, ma proprio per questo più inquietante nel suo svolgersi con toni così svagati e surreali. Tratta da un romanzo dello scrittore sudafricano Can Themba, la cui opera fu oscurata dall´ Apartheid, ambientata nella cittadina di Sophiatown, non lontano da Jhoannesburg è la storia di una coppia, Philomen (l´attore William Nadylam) e Matilda (Nonhlanahla Kheswa), che sembrano vivere felici e in buon accordo. Finché lui, messo sull´avviso da un amico (Jared McNeill, che è anche una sorta di gran cerimoniere dello spettacolo), non sorprende la moglie a letto con l´amante. Il quale nella fretta di scappare lascia lì il suo abito.

LEGGI    

<< Previous 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 Next >>
















Teatro Carlo Felice di Genova
5 gennaio 2013
Cinderella
Balletto in due atti su musiche di Gioacchino Rossini ispirato alla celebre fiaba di Perrault
Coreografia di Giorgio Madia


Teatro Comunale di Vicenza
1 Gennaio 2013
Romeo e Giulietta
New Classical Ballet of Moscow
balletto in tre atti basato sulla tragedia di W. Shakespeare


Ridotto del Teatro Mercadante di Napoli
dal 13 al 16 dicembre
"Mortal Kabaret"
testo di Roberto Russo e regia di Fabrizio Brancale