Mercoledì, 19 Febbraio 2020  
                                                   

Cerca:  

 

Al Teatro Il Primo "Festa di compleanno"

per ricordare Bianca Sollazzo

Servizio di Maurizio Vitiello

Napoli - Martedì 20 Dicembre 2011, al Teatro Il Primo, Arnolfo Petri in "Festa di compleanno", di Angela Matassa e Giovanna Castellano, ha riproposto la partecipazione in audio di Bianca Sollazzo. E´ stato un affettuoso omaggio all´attrice Bianca Sollazzo,  scomparsa a novembre; in sala molti artisti e amici, la figlia e la giovane nipote, Stella. Un uomo è solo davanti ad una torta, la guarda; si sente la voce di una donna: è la mamma che ripete gli auguri che gli faceva da bambino.

LEGGI    

Canto di Natale fino al 30 gennaio

a Il Pozzo e il Pendolo di Napoli

Servizio di Maurizio Vitiello

Napoli - Charles Dickens ritorna a Napoli; ci venne nel lontano 1844 e scrisse "Impressioni di Napoli". È già uno scrittore famoso Dickens e come tanti connazionali, nel 1844, lascia Londra per dare inizio al suo viaggio in Italia. Più che i monumenti e i capolavori dell´arte, «sepolti sotto la montagna delle dissertazioni ad essi dedicate», lo attira, però, la gente, che intende studiare con l´occhio dell´osservatore imparziale. Soggiorna a Napoli dal 10 al 26 febbraio e si lascia conquistare dalla strada, vero e proprio teatro all´aria aperta, ricco di tipi e di figure, che la sua penna sa ribaltare sulla carta.

LEGGI    

Nuovo Teatro Nuovo
Fino al 26 dicembre "Gomorra" di Mario Gelardi e Roberto Saviano

Da vedere

Servizio di Marco Catizone

Napoli – "Il segreto dell´esistenza non sta soltanto nel vivere, ma anche nel sapere per cosa si vive"(F. Dostoevskij). E quale l´essenza vivida dell´esser camurrista, generato da terra livida, miasmi qual guizzi di sibilla, fiumane carsiche di sangue e cemento, punte nella carne, avvelenate? Quale il conto d´ esse fluido di Mater "Gomorra" , replicanti inscatolati, pelati di senso, assenso di morte, sordidi colpi per banale ingiustizia?

LEGGI    

IL TEATRO IN CUCINA CON GIANCARLO COSENTINO

"LA GENOVESE": ESPERIMENTO RIUSCITO AL TEATRO SANNAZARO

Servizio di Daniela Morante

Napoli - Già Isabelle Allende ci ha insegnato nei suoi libri, intrisi di magie e credenze popolari, di come la cucina sia legata all´alchimia, l´alchimia appunto dei sentimenti.

Ed è vero che già nello scegliere gli ingredienti giusti, nel disporli su un piano e prepararli per  poi cucinarli, come in un rito di iniziazione alla cura e al nutrimento di sé e dell´altro, si ha modo di comunicare ai commensali i propri sentimenti …

LEGGI    

Il pianista Kostantin Lifschitz per l´associazione Scarlatti all´Auditorium di Castel Sant´ Elmo

Servizio di Beppe De Fusco

Napoli - Va certamente a merito all´Associazione Scarlatti la puntuale proposta al pubblico napoletano del Gotha dei pianisti oggi presenti sulla scena internazionale. Lo scorso anno abbiamo potuto ascoltare la sorprendente cinese Yuja Wang, e per la  presente stagione abbiamo ben viva nella memoria la meravigliosa serata di suprema arte pianistica offertaci dall´ungherese Andras Schiff al San Carlo lo scorso novembre. Questa volta vi raccontiamo del recital, con programma interamente schubertiano, con cui Kostantin Lifschitz si è imposto

LEGGI    

Gli speciali di Elio Barletta

Mercadet l´Affarista (Mercadet le faiseur) di Honoré de Balzac

Napoli - In scena al Mercadante  – da mercoledì 7 a domenica 18 dicembre – per il terzo appuntamento in cartellone è comparso Mercadet L´Affarista di Honoré de Balzac, uno spettacolo la cui lunga tournée si protrae dalla scorsa stagione teatrale. Infatti – non tenendo conto delle soste di qualche giorno in sale minori – già per il 2010/2011, ha interessato lo Stabile di Catania (22 febbraio–6 marzo)

LEGGI    

"CHE FINE HA FATTO IL MIO IO?" AL TEATRO SANNAZARO: UN´INTROSPEZIONE GIOCOSA CON FRANCESCO PAOLANTONI

Servizio di Guerino Caccavale

Napoli. Una seduta psicoterapeutica che coinvolge un uomo in piena confusione interiore: è quella a cui si è sottoposto Francesco Paolantoni davanti al pubblico del Teatro Sannazaro nello spettacolo  "Che fine ha fatto il mio io?", in scena fino all´ 11 dicembre. "Chi siamo, da dove veniamo, dove andiamo, ma soprattutto…a che ora si mangia?", inizia così, tra il serio ed il faceto, questa speciale seduta in cui Paolantoni cerca una risposta a tali domande esistenziali con l´ausilio del suo psicoterapeuta, interpretato da Arduino Speranza.

LEGGI    

Tour campano fino al 7 gennaio di Gigi Savoia, Maria Basile Scarpetta, Antonio Casagrande
"Ditegli sempre di si" di Eduardo De Filippo nell´elaborazione di Maurizio Panici al Teatro Delle Palme di Napoli

Servizio di Francesco Cafagna

Napoli - E´ andata in scena fino all´11 dicembre al teatro Delle Palme la commedia "Ditegli sempre di si" in due atti scritta da Eduardo De Filippo appena ventisettenne. Si cimenta nella regia Maurizio Panici, e con un cast d´eccezione composto da Gigi Savoia, Antonio Casagrande, Maria Basile Scarpetta, Massimo Masiello, Renato de Rienzo accompagnati dalle musiche di Antonio Sinagra e dalle scene di Renato Lori. Guarda intervista video

LEGGI    

Teatrino di Corte del Teatro di San Carlo dal 6 al 16 dicembre "Il Marito Disperato" dramma giocoso in due atti, regia di Paolo Rossi

Servizio di Daniela Morante

Napoli - Le opere di Domenico Cimarosa, si sa, incarnano a meraviglia lo spirito settecentesco fatto di leggiadria e futilità, in esse la musica è sempre fresca, lieve, a tratti giocosa e mai greve, cosi vicina all´atmosfera napoletana dove è nata, composte della stessa materia di sole, aria, luce, dove si stempera ogni possibile tragedia. Paolo Rossi si propone regista in questa messa in scena, e sceglie con intenti comici, di rendere attual-popolare, quest´opera proprio nella sua prerogativa di essere buffa.

LEGGI    

Al Teatro Nuovo "Cristiana Famiglia" di Fortunato Calvino

Servizio di Marco Catizone

Napoli – Scampoli di pietas come lacerti al desco della solitudo; d´anime e sangue, richiamo avito di peccati scostumati, consumati al lume d´una catarsi irredenta, impossibile, al fioco lume d´un altarino ascoso, domestico, una Santa Rita accasciata, pagana e irrituale, rinchiusa e adoprata all´abbisogna; un´alma Mater, Niobe incancrenita, (una solida e "vorace" Gina Perna) svacantata, fessa ed asprigna, e figli dioscuri partoriti da un ventre gravido per un mondo ostile, ostinato, in direzione uguale e contraria.

LEGGI    

<< Previous 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 Next >>