Domenica, 20 Ottobre 2019  
                                                   

Cerca:  

 

Iniziato il tour di Antonino Agricola "Faber Gaber", dedicato a De Andrè e a Gaber, dal Centro Culturale "Annalena Tonelli" di San Lazzaro di Savena

Servizio di Maurizio Vitiello

San Lazzaro di Savena, Bologna - Dovrebbe avere varie tappe questo spettacolo che abbiamo avuto la possibilità di vedere nei giorni scorsi al gremito Centro Culturale "Annalena Tonelli".

Si tratta di un viaggio lungo quarant´anni attraverso la musica di Fabrizio De Andrè e Giorgio Gaber, ideato da Antonino Agricola (chitarra e voce), con Maurizio Albertini (armonica e voce), Giulio Capitelli (chitarra), Sergio Chiti (tastiera), Beppe Gieri (basso e voce), Paolo e Antonio Manzoni (tromba e flicorno).


Al Teatro Totò dal 9 al 19 febbraio 2012 
"Se io fossi San Gennaro" di e con Federico Salvatore
Servizio di Eduardo Paola

Napoli - Dopo qualche anno d´assenza dai palcoscenici italiani, Federico Salvatore è tornato con lo spettacolo "Se io fossi San Gennaro", già titolo di un suo brano del 2002, anno che separa, come una sorta di spartiacque, la prima parte della carriera, fatta di canzoni umoristiche condite da espressioni colorite, dalla seconda parte, dove le canzoni da "cabaret" lasciano il posto a testi di denuncia a sfondo sociale e non solo.


"Il Convegno", una questione di perifericità al Teatro Nuovo

Servizio di Corrado Giardino

Napoli - Il 9 febbraio al Teatro Nuovo è andato in scena uno spettacolo a scrittura collettiva nato dall´estro della Compagnia Teatrale Punta Corsara, figlia di un progetto di impresa culturale della Fondazione Campania dei Festival, svoltosi tra il 2007 e il 2010 presso il Teatro Auditorium di Scampia, con la direzione artistica di Marco Martinelli. Compagnia formata da dodici ragazzi, tra attori, tecnici ed organizzatori, che hanno preso in mano le redini del loro futuro artistico e, alla fine della triennale formazione e con un vero e proprio passaggio di consegne, si sono formati in associazione culturale


Al Teatro Mercadante dall´8 al 19 febbraio 2012

"L´Abissina paesaggio con figure" con Isa Danieli. Testo e regia di Ugo Chiti  

Servizio di Eduardo Paola                                                                      

Napoli Dopo diciassette anni dalla prima messa in scena, Arca Azzurra Teatro ripropone "L´Abissina paesaggio con figure", scritto e diretto da Ugo Chiti. In questo nuovo allestimento, l´inserimento di un´attrice di grandissimo livello come Isa Danieli ha dato modo di affrontare nuovi temi come l´emarginazione e il razzismo. Tema centrale della pièce, la miseria che provoca la sottrazione della dignità e della libertà da parte degli oppressori e degli avidi, la brama di riscatto sociale per un piccolo risarcimento di un´esistenza condotta sempre a testa bassa.


"Colazione da Tiffany" di Truman Capote, con Francesca Inaudi e Lorenzo Lavia. Regia di Piero Maccarinelli. Al Teatro Diana, sino  al 12 febbraio

Servizio di Maurizio Vitiello

Napoli Mauro Marino, Flavio Bonacci, Anna Zapparoli, Vincenzo ferrera, Giuseppe Gandini, Cristina Maccà Ippolita Baldini, Thamisanqa Molepo, Riccardo Floris, con Francesca Inaudi e Lorenzo Lavia, offrono una´educata prova teatrale corale; apprezzabili le scene di Gianni Carluccio, i costumi di Alessandro Lai, il disegno luci di Marcello Iazzetti.


"Lo specchio di Adriano", con Arnolfo Petri, liberamente tratto da "Memorie di Adriano" di Marguerite Yourcenar, sino al 9 febbraio a "Il Primo"

Servizio di Maurizio Vitiello

Napoli - Arnolfo Petri porta in scena al Teatro Il Primo l´opera più conosciuta della scrittrice Marguerite Yourcenar. "Un istante ancora, guardiamo insieme le rive familiari, le cose che certamente non vedremo più... Cerchiamo d´entrare nella morte a occhi aperti..." con questi versi scritti dall´Imperatore Adriano, in punto di morte, si chiude "Memorie di Adriano", sicuramente l´opera più nota di Marguerite Yourcenar che, in forma epistolare, ricostruisce, in prima persona, la vita di uno dei più grandi imperatori romani.


3/12 febbraio 2012

Tato Russo in "Il fu Mattia Pascal" al Teatro Bellini di Napoli

Servizio di Anna Borriello

Napoli - Uno dei più grandi romanzi di tutti i tempi "Il fu Mattia Pascal" di Luigi Pirandello è mirabilmente portato in scena al Teatro Bellini di Napoli dal genio artistico di Tato Russo, la cui esemplare interpretazione del personaggio pirandelliano rappresenta, ancora una volta, il grande ed indiscusso valore dell´artista.


Ridotto del Teatro Mercadante
"PREGIUDIZI CONVERGENTI" con  Antonella Stefanucci

Servizio di Daniela Morante

Napoli - Il cuore pulsante di una società, è noto, si tasta negli ospedali e nei tribunali, luoghi dove si intrecciano disgrazie e vissuti negativi in una varietà di umanità umile, agonizzante e per questo volutamente dimenticata, nascosta alla vista dei più che non vogliono o non possono sostenerla. Domenico Ciruzzi con il suo testo interpretato dalla brava Antonella Stefanucci  indaga appunto il mondo  dei vissuti penali e di tutto quello che c´è loro intorno, per disegnarci la Napoli odierna.


LA MORSA di Luigi Pirandello nella versione di Arturo Cirillo al Teatro Nuovo di Napoli

Servizio di Antonio Tedesco

Napoli - Pirandello è materia teatrale molto plastica, duttile, che si presta ad essere trattata in infinite maniere, ma che trova, forse, il suo compimento più alto nelle stilizzazioni estreme di un teatro dove i personaggi si riducono a marionette, archetipi di sé stessi e, in fondo, di una condizione umana dove ognuno si dibatte (nel vuoto) alla disperata ricerca di un ruolo e di un´identità. Quello di Pirandello potrebbe definirsi, in una parola, il teatro dello smarrimento, della perdita di sé. In favore di qualcosa che serve più ad essere riconosciuto dagli altri (la società) che rispondere alle precise pulsioni della propria intima natura.


"The End" alla Galleria Toledo, una dolorosa martellata tra i denti a viso scoperto e senza alcuna censura

Servizio di Corrado Giardino

Napoli - Se avete il coraggio di affrontare a viso aperto l´argomento più ostico e censurato dell´era moderna, la morte, vi consigliamo di fare un salto alla Galleria Toledo dove, dal 31 gennaio al 5 febbraio, è in scena The End, uno spettacolo scritto da Valeria Raimondi e Enrico Castellani della Babilonia Teatri, vincitore del Premio Ubu 2011 come miglior novità italiana per la ricerca drammaturgica.


<< Previous 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 Next >>



Giovedì 20 e 27 ore 17.30 | domenica 23 e 30 ore 18.00
LA CASA DI BERNARDA ALBA 
liberamente ispirato a "la casa dsi bernarda alba" di Federico Garcìa Lorca
Teatro Mercadante | stanza blu
Le Nuvole e Teatro Stabile Napoli, dagli 8 anni

Riparte la nuova stagione teatrale rivolese realizzata da ACTI Teatri Indipendenti

La stagione rivolese, con la direzione artistica di Beppe Rosso, propone spettacoli di rilievo nazionale tra tradizione e nuova drammaturgia. Ad aprire il 9 novembre BERGONZONI con il suo "Urge".
Leggi

Sala Teatro Ichos

"Denuncia alla vita" scritto, diretto, interpretato da Alessandro Mele

 Un concentrato di tematiche a sfondo sociale in cui si narra la storia di un ragazzo di 25 anni che la notte della vigilia di Natale sporge la denuncia più importante della sua vita. Dal 28 al 30 ottobre