Domenica, 19 Gennaio 2020  
                                                   

Cerca:  

 
Il nuovo CD degli Hueco "Canzoni dall´armadio verde"
Servizio di Tullia Cautiello

Napoli - Il nuovo CD degli Hueco "Canzoni dall´armadio verde" esce a tre anni di distanza dall´album di esordio. 

Il duo pompeiano, formato da Vittorio Esposito, voce, testi, musiche,  e Nino Velotti, testi, musiche, arrangiamenti, piano e tastiere, conferma e rilancia le aspettative del suo pubblico proponendo un sound certamente più colto e raffinato, ma sempre ricco di contaminazioni e invenzioni. 

L´album è senza dubbio più accattivante e d´impatto immediato. 
L´apporto della bella voce di Paola Castiello e la collaborazione di vari musicisti danno uno slancio dinamico all´intero album che risulta fruibile e piacevole. 
La canzone "Non invecchiare mai", già uscita in anteprima su youtube, ci fa fare un tuffo nel passato recente dei MADNESS, associando alle sonorità retrò, una buona musicalità nella melodia e una dolce ironia nel testo, il tutto è ben sottolineato nel videoclip d´autore di Dagon Lorai.




© RIPRODUZIONE RISERVATA





TUFANO ELETTRODOMESTICI



Teatro Sancarluccio 12 gennaio "Nel nome del padre" con Terry Paternoster

Napoli - FINALISTA PREMIO CALCANTE - SIAE PER LA DRAMMATURGIA 2011. "Una donna quando nasce è già una donna, anche se agli occhi di una mamma è sempre una bambina". Un monologo acuto e struggente che vede l´attrice-autrice incarnare tre generazioni di donne, vittime di una violenza efferata e crudele che si consuma fra le mura domestiche; una violenza taciuta, intorno a cui si costruiscono menzogne e tormenti. leggi  guarda il video

ANTIGONE OVVERO UNA STRATEGIA DEL RITO (CTB Teatro Stabile di Brescia in collaborazione con Le Belle Bandiere) in programmazione il 26 gennaio per RIVOLI TEATRO 11.12.
I CORSIVI DI ELDORADO
Appartenimmo ´a morte (dell´Arte)!
Niente, non ci sta da far Niente. Sono impegnato tutto il giorno a non far Niente. E´ dura, ma cerco di non fare Niente. Non bisogna far assolutamente Nulla, dico nulla, una parola sola. E basta! Bisogna rispettare i tempi. Specie se si va a "che tempo che fa", da Fabio Fazio, il sabato sera. Lo consiglia, anche agli irriducibili architetti nostrani d´età accademica inoltrata, Ettore Scola, un grande vecchio del nostro cinema che fu. leggi