Domenica, 19 Gennaio 2020  
                                                   

Cerca:  

 
Il nuovo CD degli Hueco "Canzoni dall´armadio verde"
Servizio di Tullia Cautiello

Napoli - Il nuovo CD degli Hueco "Canzoni dall´armadio verde" esce a tre anni di distanza dall´album di esordio. 

Il duo pompeiano, formato da Vittorio Esposito, voce, testi, musiche,  e Nino Velotti, testi, musiche, arrangiamenti, piano e tastiere, conferma e rilancia le aspettative del suo pubblico proponendo un sound certamente più colto e raffinato, ma sempre ricco di contaminazioni e invenzioni. 

L´album è senza dubbio più accattivante e d´impatto immediato. 
L´apporto della bella voce di Paola Castiello e la collaborazione di vari musicisti danno uno slancio dinamico all´intero album che risulta fruibile e piacevole. 
La canzone "Non invecchiare mai", già uscita in anteprima su youtube, ci fa fare un tuffo nel passato recente dei MADNESS, associando alle sonorità retrò, una buona musicalità nella melodia e una dolce ironia nel testo, il tutto è ben sottolineato nel videoclip d´autore di Dagon Lorai.




© RIPRODUZIONE RISERVATA





TUFANO ELETTRODOMESTICI




 






Teatro Comunale di Modena. Saranno disponibili da lunedì primo ottobre i nuovi abbonamenti alla Stagione d’opera, nonché i biglietti per le recite fuori abbonamento di Don Carlo, Otello e del musical Grease (dal 9 ottobre anche per tutte le altre rappresentazioni). Il primo appuntamento, in scena il 17 ottobre, sarà con un nuovo allestimento del Don Carlodi Verdi curato dal Teatro Comunale e ispirato alla regia di Luchino Visconti. Grazie a una speciale collaborazione fra il Teatro e l’Università di Modena e Reggio Emilia, agli studenti viene offerta la possibilità di un’agevolazione di oltre il settanta per cento sul prezzo dell’abbonamento.

 

 

Prima nazionale dal 7 marzo al 1 aprile al Teatro Gobetti di Torino in anteprima ad Asti, Pinerolo e Rivoli

LA BOTTEGA DEL CAFFE´ una storia di intrighi e veleni

Torino - La compagnia ACTI Teatri Indipendenti diretta da Beppe Rosso ha sviluppato il nuovo spettacolo, in coproduzione con il Teatro Stabile di Torino, partendo da La Bottega del caffè di Carlo Goldoni, opera destinata a diventare un titolo celebre e che nel tempo ha suscitato riletture complesse, come quella di Rainer Werner Fassbinder. L´idea del progetto è quella di una scrittura nuova ad opera di Luca Scarlini, che, senza tradire la scansione, i temi e le battute micidiali del testo originale, parli ad un oggi segnato dalla crisi economica e dal dominio dell´informazione. (nella foto: Elia Schilton)leggi