NATALE IN GIARDINO

di Italo Pignatelli

 

Natale in giardino è un villaggio natalizio ubicato in un giardino liberty nel cuore del salotto bene della città di Napoli, piazza Amedeo. Tra alberi, magnolie antiche e come sfondo bellissimi edifici liberty si stagliano le tipiche casette di legno, in cui espositori di pregio espongono e vendono le loro merci. Il villaggio non vuole essere un mercatino di chincaglierie bensì una piccola fiera promozionale per aziende che propongono qualità, particolarità e novità. Infatti tra gli espositori ci sono aziende di vario tipo, ovviamente che propongono prodotti destinati ad essere un delizioso regalo da mettere sotto l’albero, ma che hanno un denominatore comune: l’eccellenza. E’ bello vedere come nomi di spicco dell’imprenditoria partenopea si propongono quasi per gioco con un format così informale. Coesistono quindi l’azienda leader della telefonia, produttori di bigiotteria semi preziosa, pelletteria, orologi, cioccolaterie artigianali, addobbi natalizi di qualità oppure il fioraio con centrotavola e composizioni per il Natale. Insomma non la solita fiera fredda ed informale ma un luogo che fa vivere al visitatore l’atmosfera natalizia e lo stupisce con la possibilità di trovarvi il regalo particolare, di qualità e unico. Troviamo tartufi ottimi, forse migliori  di quelli di Norcia, guanti foderati in seta che indossa la regina Elisabetta, gioielli e preziosi fatti a mano che rievocano l’antica arte orafa napoletana, prodotti in pelle vanto della eleganza napoletana che ha stupito tutti i viaggiatori internazionali del Gran Tour nel 700 e 800, l’arte dolciaria che suscita irresistibile golosità, composizioni floreali in una città che nel 700 ha realizzato il vasto Orto Botanico. Sono artigiani imprenditori, dotati di spiccato senso artistico, noti nel mondo per la passione e la serietà con cui si dedicano al loro lavoro. L’artigiano è un artista che opera in silenzio nella sua bottega e si fa pubblicità solo con la qualità dei suoi prodotti. L’artigianato celebra la creatività napoletana come il teatro, la musica, l’arte, la moda, la gastronomia. Costituisce opportunità di lavoro per giovani delle scuole d’arte.  Esso è creatività vulcanica sempre in continua evoluzione e in ebollizione come la Solfatara alimentata dalla bellezza della Natura, dalla cultura assimilata nei secoli da tante etnie che convivono e operano tra noi.

Gli espositori:

-Studio Morelli, bijotteria artigianale semipreziosa, bijotteria con metallo e pelle, e cappelli in cachemire;

- Madime, bijotteria d’autore artigianale semipreziosa e non;

- Urania Tre, bijotteria artigianale con strass e non;

- Garofalo, orologi e gioielli semipreziosi;

- Bonino, borse e accessori in pelle;

- Floriana Gloves; guanti in pelle interamente fatti a mano;

- Vanilla, cioccolatteria, presepini e strenne di cioccolata;

- Carraturo, panettoni e pandori artigianali, dolci tipici napoletani;

- Edoardo Crò, tartufi di Bagnoli Irpino;

- L’eleganza dei fiori di Caruso, articoli natalizi, centrotavola, composizioni, fiori e piante;

- Swet, agenzia Vodafone business e consumer.

La manifestazione è stata promossa da Terziario Donna Confcommercio  e grazie a Pietro Russo presidente Confcommercio Napoli e Provincia è stata realizzabile. Idea e organizzazione di Arianna Cavallo.

Natale in giardino ha come fine valorizzare i giardini di piazza Amedeo e portare ulteriore vivacità a Chiaia, quartiere che più di altri ha risentito della crisi degli ultimi tempi. 

L’obiettivo è stato raggiunto visto il favore e l’entusiasmo con cui è stato accolto dai visitatori e soprattutto dagli abitanti del quartiere.

Il villaggio vivrà dal 5 al 24 dicembre (20 giorni) dalle ore 10.00 alle 20.00, ad
esclusione dei sabato e delle domeniche in cui la chiusura è prevista alle 21. Il 24 chiusura alle 16:00.


 

Condividi su Facebook