A corto di donne - cortometraggi al femminile

di Italo Pignatelli

Pozzuoli torna alla ribalta della cronaca mondiale non per il bradisismo, spazzatura, fatti delittuosi, ma per eventi culturali originali.  Nella VII edizione della rassegna dei corto, tra i 400 film di 62 paesi saranno proiettati solo 42 dal 10 al 13 aprile presso le Terme Stufe di Nerone sulle sponde del lago di Lucrino, poco distante da Pozzuoli sulla comunale per Baia dalle ore 18. Ingresso libero.

 L’ idea è delle associazioni “Dialogos” e “ Quicampiflegrei”  con  Comune e Azienda Turismo di Pozzuoli. Patrocinio di Unione Europea, Presidenza della Repubblica, Regione Campania, Provincia di Napoli, Ass. Albergatori Campi Flegrei. Partecipano i Consolati di Francia Germania Spagna, Università Federico II, L’Orientale, Suor Orsola Benincasa, Accademia Belle Arti. Alla conferenza stampa Franco Fumo assessore alla Cultura, Raimondo Vadilonga commissario Azienda Turismo, Adele Pandolfi e Giuseppe Borrone direttori artistici, Rossana Maccario e Aldo Mobilio direttori organizzativi, Angela Cortese onorevole, hanno unanimi sottolineato gli scopi: far conoscere Pozzuoli nel mondo con la sua archeologia cucina clima panorami mozza fiato e, soprattutto, eliminare la disoccupazione. Nelle regioni in cui si pratica la cultura del turismo anche con eventi c’è lavoro per tutti come a Sorrento Amalfi Positano Capri. E’ la sola via per far uscire l’Italia dalla crisi. Soluzione quasi a costo zero che i politici continuano a ignorare. Napoli e la Campania erano ritenute luoghi ameni già dagli imperatori romani. I governanti dall’Unità, attratti da interessi privati e privi di elementare cultura, hanno impiantato industrie pesanti (Italsider, Mobil, Sofer) nocive alla salute e deturpanti di zone archeologiche e panorami mozza fiato. Associazioni ambientaliste e culturali manifestavano già negli anni ottanta  per la chiusura dell’Italsider a Napoli per realizzare a Coroglio e nella zona Bagnoli un’area turistica come era stata progettata nell’800. La Campania ha monti mari laghi sole per tanti mesi, archeologia unica al mondo, arte, cultura, Musei,  biblioteche, comuni medioevali,  porticcioli incastonati tra  scogliere, varietà di piatti tipici della vera cucina mediterranea, artigianato editoria, accessori dell’alta moda, ceramica, vetro, oreficeria, pellami, seta. Napoli con le architetture di epoche diverse, castelli, palazzi nobili, panorami e i suoi dintorni è un invidiabile set cinematografico

 Il governo della città di Pozzuoli fa ben sperare. Non si può dire che il Comune sia a corto di donne perché sono in tante a fare cultura. Va ricordato per amore al fare cultura e informazione che dal 25 aprile ancora le donne protagoniste a Pozzuoli dell’ originale evento

“il festival delle idee politiche” in cui si manifesta chiaramente la voglia di ricoprire ruoli decisionali nella gestione della res publica.

Paesi partecipanti: Giappone, Francia, Spagna, Russia, Regno Unito, Belgio, Canada, Iran, Slovacchia, Germania, Israele, USA, Polonia, Grecia, Argentina, Estonia, Irlanda, Colombia, Italia. La programmazione è articolata da giovedì a domenica in due momenti intervallati dall’incontro con le registe: il primo inizia alle ore 18 e il secondo alle 20. Domenica alle 20 la premiazione. Sabato ore 10 convegno alla 

Biblioteca Toledo in via Rascigno 29  su “Donne, linguaggio cinematografico e altri linguaggi”. I temi dei corti indagano sulle realtà non solo della sfera femminile. La creatività della donna è caleidoscopica per la sua indole fantasiosa e attenta ad osservare e analizzare.

I corti, dalla durata di circa 1’ max 20’, sono stati selezionati dagli studenti del liceo Virgilio, dagli istituti Tassinari Pareto Maiorana Pitagora e da una giuria di esperti tra cui Nora Puntillo, Antonella Di Nocera, Alberto Castellana, Enzo Moscato, Antonella Stefanucci.

I costi dell’evento sono contenuti perché ogni regista si paga il viaggio e riceve l’ospitalità. L’unica ad essere esonerata dalle spese di viaggio, anche dall’ospitalità, è Filomena Rusciano, regista puteolana, che presenterà domenica “Liquid Path” 4’ corto sperimentale.

Per maggiori informazioni www.acortodidonne.it, ufficio stampa@acortodidonne.it.

Condividi su Facebook