Napoli-Palermo 2-0…e si accarezza la Champions League.

di Antonio Parrella

 

La formazione di Mazzarri riesce a domare i rosanero con un netto due a zero e un buon gioco. Qualche disattenzione difensiva, ma per il resto la squadra c’è, è viva. Hanno assistito alla gara 41.397 spettatori, per un incasso di 716.388,40 euro. Anche il pubblico merita un posto in Champions.
Questa volta ci divertiamo a riassumere la partita degli azzurri con le pagelle:

De Sanctis 7,5 - Salva due volte la sua squadra dallo svantaggio ad inizio match, nella ripresa ferma ancora il Palermo allontanando una buona conclusione di Zahavi
Fernandez 6 – Imposta, anticipa e qualche piccola imprecisione. Il cartellino giallo gli impedirà di scendere in campo a Bologna. (dal 40'st Britos sv)
Cannavaro 7 – Torna la sicurezza e la determinazione del capitano. Chiude su Ilicic nel primo tempo con bravura.
Aronica 6 – Ogni tanto soffre Ilicic e gli attacchi degli avversari. A fine primo tempo proprio Ilicic lo supera e può puntare la porta. Dinamicità e lucidità lo aiutano a non scendere sotto la sufficienza.
Maggio 6 - Sbaglia spesso l'ultimo passaggio, ma la fascia è di sua proprietà. I compagni non lo aiutano sempre con passaggi troppo lunghi.
Inler 7 – Verticalizza, combatte, suda. Sfortunato sul bellissimo tiro che si stampa all'incrocio.
Gargano 6,5 - Qualche piccolo errore ma riesce a fare bene sia il difensore che il centrocampista.
 Zuniga 6 – Gioca più basso del solito, ma il contributo è sempre generoso.
Hamsik 7,5 - Realizza il 2-0 con una bella giocata, stop di petto e di piede mette la palla dentro sotto misura. Illumina la manovra dei partenopei lanciando spesso i compagni più avanzati. (dal 35'st Dossena sv)
Pandev 8 - Il migliore dei suoi: si procura il rigore e lancia Hamsik per il 2-0 con un passaggio delicato come la pennellata di un antico pittore. Ispirato e lucido sempre. (dal 30'st Lavezzi sv -Qualche spunto ma nulla di più)
Cavani 6,5 - Realizza il rigore che porta il Napoli in vantaggio. Fallisce un gol in contropiede ma aiuta tutta la squadra, in fase difensiva e in fase offensiva.
Mazzarri 6,5 – La difesa scricchiola ma regge. Per il resto il mister di San Vincenzo mette in campo un centrocampo solido e un attacco senza punti di riferimento. Anche senza il Pocho Lavezzi questo Napoli vale e si fa valere.

La prossima gara: Bologna-Napoli… assolutamente da vincere per ipotecare un posto nell’Europa che conta.

Napoli, 01/05/2012

 

 

Condividi