Per i 50 anni di Mazzarri…3 diamanti nel pacco.

 


Inter-Napoli è una gara che rinvanga sempre ricordi ed emozioni. I partenopei non vincevano al San Siro da 17 anni, ma la grande prestazione degli azzurri ha stordito la biscia. Dopo la bella vittoria con il Villarreal in Champions Leaugue, un’altra partita da brividi.
I precedenti  a San Siro,
tra campionato e coppa Italia, erano di gran lunga a favore dell'Inter: 49 vittorie Inter, 15 pareggi, 7 vittorie Napoli, con 154 gol dell’ Inter e 69 gol per i partenopei. L’anno scorso i nerazzurri di Leonardo, all'esordio in panchina, sconfisse il Napoli per 3-1 con gol di Cambiasso e doppietta di Thiago Motta, Pazienza realizzò il gol del momentaneo pareggio. L’ultima vittoria degli scugnizzi azzurri risaliva al 1994, quando si impose per 2-0 grazie ad un autogol di Jonk ed un gol di Andrè Cruz. L'ultima volta che è apparso il segno “x” in schedina risale al 20 febbraio del 1994, la partità terminò a reti bianche.
Ranieri e Mazzarri si erano affrontati in otto occasioni, 6 pareggi e due vittorie per l'allenatore azzurro conquistate nel doppio confronto tra Napoli e Roma nella scorsa stagione. Nonostante il vantaggio “mazzarriano”, i dati sugli incontri in casa nerazzurra indicavano un elevato indice di difficoltà del match.
E' un Napoli senza Cavani quello che ha sfatato l'ultimo grande  tabù. Per i nerazzurri, assenti Sneijder, Thiago Motta, Cordoba, Poli e Viviano per infortunio oltre a Ranocchia squalificato. Davanti a Julio Cesar linea difensiva con Lucio e Samuel al centro, Maicon a destra e Nagatomo a sinistra. A centrocampo Zanetti, Cambiasso e il giovane nigeriano Obi. In attacco Alvarez è stato confermato come trequartista alle spalle di Forlan e un Pazzini non al 100%. Mazzarri recupera Aronica dalla contrattura muscolare in difesa con Cannavaro e Campagnaro. Rientra anche Maggio che si riprende la corsia di destra mentre sulla sinistra il colombiano Zuniga prende il posto di Dossena. In attacco Hamsik e Lavezzi con Pandev dal primo minuto, nonostante le perplessità per il macedone non ancora in forma.
Una mezz’ora di buon gioco da parte degli uomini di Ranieri ma il Napoli fa capire a tutti i presenti che c’è. Qualche difficoltà si nota nei primi minuti, questo è evidentissimo, come al momento del gol di Pazzini al 24’, annullato giustamente e fortunatamente per fuorigioco.
Gli azzurri crescono in maniera esponenziale col passare dei minuti e al 43’ Campagnaro ribadisce in rete la respinta di Julio Cesar sul penalty di Hamsik. Un rigore inesistente, concesso dall’arbitro Rocchi per un fallo di Obi su Maggio che era iniziato fuori dall’area di rigore. Il nigeriano per somma di ammonizioni viene anche espulso. La gara diventa sempre più in salita per la stizzita Inter. Al 56’ Maggio sigla il raddoppio grazie ad un lancio di Mascara, ottimo l'inserimento dell'esterno azzurro tra Nagatomo e Julio Cesar. Al 75’ il San Siro esplode nuovamente di gioia, Hamsik mette in rete in scivolata su assist di Lavezzi, che per la troppa generosità si infortuna. Chevez esordisce due minuti dopo, al minuto 77, prendendo proprio il posto del Pocho che zoppica. La partita finisce praticamente in anticipo, con la squadra di Mazzarri padrona del campo.
Mister Ranieri è l’altro espulso della gara, per proteste, nel sottopasso tra il primo e il secondo tempo.
Tra i migliori in campo per gli azzurri: le solide barriere Cannavaro e Campagnaro, gli  scatenatissimi Maggio e Zuniga, il veloce Lavezzi, nonostante gli acciacchi, e il mus musculus siciliano Mascara, sempre bravo a tenere palla e a far salire la squadra. Pandev è stato ancora una volta il più deludente, cincischia più volte col pallone.
Per gli interisti buona la prova di Maicon, appena rientrato da un infortunio, del portiere Julio Cesar e del nazionale Pazzini che almeno ci prova, corre e si danna. L’attaccante,  però, è troppo nervoso e impreciso per incidere sul match e superare la difesa-diga napoletana.
La squadra  partenopea è tornata famosa e vincente come ai tempi di Maradona, i “fasti triumphales” del calcio sono tornati a Napoli.
Venerdì 30 settembre sul sito sportivo 4-4-2.com sono stati fatti i nomi dei migliori giocatori al mondo, con classifiche specifiche, ruolo per ruolo. Tanto Napoli tra queste. Paolo Cannavaro risulta tra i 50 difensori più forti del mondo. Hamsik invece è all’undicesimo posto, subito dopo Lampard. Morgan De Sanctis non compare tra i 50 portieri migliori del pianeta e questo sembra veramente un errore, uno di quelli gravissimi che vanno corretti col doppio segno rosso. Questo importa poco ai tifosi, l’estremo difensore è al primo posto già da tempo nel cuore dei napoletani.
Auguri Mazzarri, hai compiuto 50 anni ma la camicetta bianca, l’amore dei napoletani e l’aria del Golfo saranno ancora per molto il tuo migliore antirughe.


FORMAZIONI UFFICIALI.

INTER (4-3-1-2):
Julio Cesar; Nagatomo, Lucio, Samuel, Chivu; Zanetti, Cambiasso, Obi; Alvarez; Forlan, Milito. A disposizione: Castellazzi, Faraoni, Jonathan, Muntari, Coutinho, Zarate, Pazzini. All.: Ranieri
NAPOLI (3-4-2-1): De Sanctis; Campagnaro, Cannavaro, Aronica; Maggio, Inler, Gargano, Dossena; Hamsik, Lavezzi; Pandev. A disposizione: Rosati, Fernandez, Fideleff, Zuniga, Santana, Mascara, Chavez. All.: Mazzarri
ARBITRO:
Rocchi (Nicoletti-Romagnoli, quarto uomo: De Marco)


LA GARA IN SINTESI.
1' Maicon entra in area dalla destra e cade al contatto con Gargano ma l'arbitro giudica l'intervento regolare. 2' Napoli in avanti con Zuniga, il colombiano prova la conclusione ma viene deviata in calcio d’angolo. 3' - Maicon viene fermato dalla difesa azzurra, durante una sua penetrazione in area. Nella successiva azione c’è il tiro di Alvarez, palla a lato. 8' Maicon ancora pericoloso, il brasiliano mette al centro, la palla giunge a Forlan che calcia male. 9' Fallo di Obi ai danni di Lavezzi, giallo per l'interista. 12' Obi serve Forlan, l'uruguagio tira ma sfiora il palo alla sinistra dell’azzurro De Sanctis. 15' Maicon crossa dall'out destro, Pazzini anticipa Campagnaro ma il tiro in anticipo termina a lato. 18' Cross di Campagnaro, Zuniga colpisce di testa ma non è preciso. 20' Il macedone Pandeve prova a cambiare gioco con una bella azione personale, ma viene fermato da Samuel. Buona giocata dell’ex interista. 22' Pazzini prova a farsi spazio in area azzurra, ma Aronica sbilancia l'attaccante con mestiere. 23' Aronica perde palla a centrocampo e innesca il contropiede dell'Inter. Pazzini viene anticipato da Campagnaro su cross di Forlan. 24' Gol annullato all'Inter: De Sanctis non trattiene un tiro di Zanetti e Pazzini respinge in rete. L'arbitro, però, annulla tutto per un fuorigioco dell'attaccante. 27' Ammonito Zuniga per un fallo su  Zanetti. 28' Forlan lasciato libero effettua l'ennesimo traversone dalla sinistra per Pazzini ma l'attaccante italiano non riesce ad impattare il pallone. 29' Inler lancia Zuniga, il colombiano arriva poco coordinato alla conclusione. 36' Gargano recupera palla a centrocampo, nei pressi dell’area prova la conclusione ma la palla termina alta. Cross di Maggio, non c'è nessun azzurro in area e Julio Cesar intercetta senza problemi. 41' CALCIO DI RIGORE per il Napoli!!! Obi commette fallo su Maggio al limite dell’area di rigore ma l'esterno azzurro cade in area. Seconda ammonizione per il calciatore nigeriano, la formazione di Ranieri resta in dieci. Chivu esce per infortunio, entra Nagatomo. 43'  GOOOL DEL NAPOLI!!! Campagnaro segna con un potente tiro dopo la respinta di Julio Cesar sul rigore calciato da Hamsik! 44' L'Inter protesta ancora per il rigore. Ammonito Zanetti. 46' – Il Napoli finisce il primo tempo con carattere e gioco. Intanto viene ammonito Julio Cesar per proteste.

21.48 Inizia il secondo tempo. Nell'intervallo espulso anche Ranieri per proteste. 46' Inler ci prova dalla distanza, palla che sorvola la traversa. 49' Maggio attacca, penetra nell'area avversaria ma viene fermato in calcio d’angolo da Nagatomo. 50' Sul corner la palla termina tra i piedi di Pandev che commette fallo su Nagatomo. 51' Mascara rileva un quasi inesistente Pandev. 55' Punizione calciata da Alvarez, De Sanctis interviene di pugno ma l'arbitro ferma tutto per un off-side di Lucio.
56' GOOOL DEL NAPOLI!!! Maggio mette in rete il 2-0! Lancio di Mascara, preciso l'inserimento dell'esterno azzurro che anticipa Nagatomo e Julio Cesar con un pallonetto. 60' Il Napoli spinge forte sull’acceleratore. Inter in difficoltà su tutti i palloni giocabili. 61' Esce Alvarez, dentro Stankovic. 63' Maicon lancia Pazzini verso la porta azzurra, De Sanctis interviene in anticipo e viene colpito dall'attaccante (forse è simulazione del portiere napoletano). L'arbitro fischia l'off-side del nerazzurro. 65' Zuniga su passaggio di Hamsik sbaglia il più facile dei gol sparando alto.
66' Nagatomo in area per Pazzini, De Sanctis è bravo ad anticipare l'attaccante nerazzurro in uscita. 67' Forlan lascia il posto a Zarate. 72' Gli azzurri ci provano ancora con Zuniga e Hamsik ma vengono fermati. 75' GOOOL DEL NAPOLI!!! Hamsik su suggerimento penetrante di Lavezzi batte in anticipo con una scivolata Julio Cesar. Buona prova degli azzurri in ogni reparto. 77' Nuova sostituzione per Mazzarri: Chavez prende il posto di Lavezzi. Esordio facile e fortunato, il Napoli ha la gara in pugno. 85’ La partita, da più di 5 minuti sembra un allenamento. 86' Pazzini prova a tirare ma viene fermato da Paolo Cannavaro. Ottima prova per il difensore azzurro, sotto gli occhi del fratello campione del mondo presente nell’impianto sportivo milanese. 87’ Aronica lascia il posto a Fernandez. 91' L'Inter cerca il gol della bandiera: Maicon al centro per Pazzini, il colpo di testa dell'attaccante finisce sul fondo.
92’ LA GARA FINISCE dopo soltanto due minuti di recupero. I seimila napoletani presenti festeggiano, gli interisti continuano ad abbandonare lo stadio.

 

 

Antonio Parrella

Napoli, 1/10/2011

   Condividi