Napoli-Sampdoria 2-0.

Un belga alla riscossa.  

di Antonio Parrella

 

Napoli versione 2014 con un grande trascinatore, un po' inedito: Dries Mertens. Azioni importanti, pericoloso in più occasioni e soprattutto due gol. Imbriglia la formazione genovese, i blucerchiati non riescono ad imporsi, tra sfortuna e qualche problemino in difesa. Tanta personalità in campo del portiere azzurro Rafael, che per il momento non fa rimpiangere l’infortunato Reina. Benitez è alle prese con il mercato che non decolla e, intanto, inserisce i giovani azzurri durante il match. Qualche spezzone di partita con Duvan e Radosevic in campo. Per il mister spagnolo la rosa è competitiva tutta e non mette fretta alla società di De Laurentiis, forse è solo strategia, perché il Napoli sembra vicino all’acquisto di alcuni calciatori per rafforzare difesa e centrocampo. Sui nomi non c’è certezza. Buona la prima prova del nuovo anno anche del reparto arretrato con un Fernandez in crescita grazie alla continuità e alla fiducia data dall'allenatore.
Chi saranno i nuovi acquisti? Aspettiamo un top player, almeno uno. Un pilastro in più per lottare anche in Europa League, ma non è semplice nel mercato di gennaio strappare i fuoriclasse ai grandi club. Il regalo dell’Epifania è, però, il pubblico del San Paolo. Sono accorsi in tanti all’impianto di Fuorigrotta, sessanta mila spettatori per una partita delle 12,30 è una piccola magia partenopea. Sulla scopa azzurra e con la musica dei sostenitori la compagine del Golfo più bello del mondo riprende a volare.

Buon anno al caro popolo del pallone.

 

Napoli, 07/01/2014

  Condividi