Napoli Cagliari 3-2. Una bella giornata di sport.

di Antonio Parrella

Napoli e i grandi numeri. Napoli squadra e città. Napoli patria dello sport, di tutti gli sport. 
Mentre al San Paolo 50.000 spettatori esultavano per i gol di Hamsik, Cavani e Insigne allo stadio della vela, sul lungomare Caracciolo, migliaia di persone osservavano incantate le ultime regate dell’America’s Cup, la finalissima che ha chiuso l’evento con dei numeri da capogiro. 1 milione e mezzo le presenze stimate nei giorni dell'evento, 500.000 le presenze nella solo giornata conclusiva
175 i paesi nel mondo nei quali sono state trasmesse le immagini l'evento, 75 milioni il numero di spettatori nel mondo stimato, 90% occupazione camere (secondo FederAlberghi), in un periodo tradizionalmente non favorevole perché tra Pasqua e il 25 Aprile - 1 Maggio.
Un altro numero importantissimo è il più sette sul Milan degli azzurri che fa sognare ancora di più il popolo partenopeo, nella speranza di una città sempre più internazionale ed europea, un metropoli da Champions League.
Tre a due il risultato finale sui rossoblù del Cagliari che hanno combattuto come dei leoni per novanta minuti, ma si sono arresi alla prodezza finale di Insigne, complice una deviazione che ha trasformato il potente tiro in una conclusione imparabile.
Tutti soddisfatti e sereni, anche il mister di San Vincenzo. Mazzarri intervenuto a Radio Marte, ha rilasciato alcune dichiarazioni post-gara: "Sarebbe stato un peccato non vincere questa partita. Loro ci hanno infilato con due tiri in porta, noi, invece, abbiamo creato molto di più. Non abbassiamo la guardia perché il Milan potrebbe essere capace di vincerle tutte. Non mi interessa cosa succede agli avversari, l'importante è che noi dobbiamo riuscire a fare bene. Con Rosati non si è perso mai in campionato. Dispiace per i gol che ha subito oggi, erano imparabili.” 

Napoli 22/04/2013

 

Condividi su Facebook