Roma-Napoli 2-1
La sconfitta e l’addio del tecnico

di Antonio Parrella

Mazzarri saluta Napoli. L’allenatore della Coppa Italia e dell’Europa che conta abbandona la barca con onore. Peccato per la sconfitta nell’ultima gara di campionato, contro la Roma, che mette in evidenza il solito Cavani che prima mangia un gol facile e poi ne segna uno da opportunista da aria di rigore. È  il ventinovesimo che, però, serve solo per accorciare le distanze dopo le due reti giallorosse, di Marquinho e Destro.
La nave partenopeo è senza un comandante e nessuno potrà gridare “salga a bordo”, la decisione è stata presa, indietro non si torna. Ora si aprono con insistenza le danze per il toto allenatore. Tanti i nomi dei probabili che si rincorrono in questi giorni ma il presidente De Laurentiis ha l’asso nella manica che a breve svelerà a tutti i tifosi.
"Salutiamo Mazzarri, ringraziamolo per quanto fatto. Voltiamo pagina proseguendo nella crescita. Via Twitter saprete il nuovo allenatore". Questo il Tweet del famoso produttore cinematografico dopo la gara con i giallorossi.
Come un buon padre di famiglia l’Aurelio azzurro ha tranquillizzato i napoletani, ci sarà una grande squadra anche senza il mister di San Vincenzo e senza Cavani. In pochi ci credono, in pochi sono fiduciosi, ma il mondo del pallone è così, c’è chi va e c’è chi viene. Bisogna respirare e pazientare come un pescatore, senza fretta, sulle rive del Golfo più bello del mondo. Al sole caldo di fine primavera sapremo chi salperà nel porto della SSC Napoli.
Scambiamoci un sorriso, il campionato è finito, siamo in Champions!
 

Napoli, 20/05/2013

 

Condividi su Facebook