Napoli-Siena 2-1.

Festa grande allo stadio di Fuorigrotta.

di Antonio Parrella

Grande festa per la qualificazione Champions allo stadio San Paolo con i fuochi , i cori e il discorso del presidente Aurelio De Laurentiis. Un messaggio d'amore, ricambiato, tra il patron azzurro e i tifosi. Emozioni che sanno anche di addio. Probabili le partenze di Mazzarri e Cavani, ma la certezza è un'altra cosa. Bisognerà aspettare per sapere il futuro dei due protagonisti del Calcio Napoli, un’attesa che preoccupa e allo stesso tempo fa sperare i milioni di tifosi nel mondo. La gara passa in secondo piano, in campo spazio ad alcuni non “titolarissimi” che comunque non sfigurano. I gol partenopei arrivano solo nel secondo tempo. Cavani respinge in porta la palla messa in gioco da una traversa colpita dal talento marocchino-belga El Kaddouri. Un gol che vale solo il momentaneo pareggio, uno spunto vincente che neutralizza il vantaggio senese di Grillo. Partita a tratti noiosa, i toscani combattono e si impegnano senza fermarsi mai. La vittoria arriva nei minuti di recupero con uno strepitoso Marek Hamsik. Una rete che è l'input per la festa finale, con giro di campo di calciatori e dirigenti. Anche se ci saranno adii, è ovvio che i calciatori passano ma la fede per la squadra del Golfo più bello del mondo resta e cresce esponenzialmente con gli anni, è evidente, è nell’aria. La società è sana, i conti sono in regola. Forza presidente, forza azzurri, ora bisogna pensare a qualche scudetto!!!

Napoli, 13/05/2013

 

Condividi su Facebook