Cagliari-Napoli: il perfetto equilibrio 2.


Dopo il buon 1 a 1 con il Bayern Monaco in Champions League, il Napoli a Cagliari resta bloccato sullo zero a zero. Ancora un pareggio in questo autunno napoletano.
Sono 32 i precedenti al Sant’Elia tra serie A, B e coppa Italia. 9 vittorie del Cagliari, 5 successi del Napoli e 18 pareggi: le statistiche non sbagliano. Con quest’ultima, le gare terminate in parità raggiungono quota 19.
L'ultimo pareggio risaliva alla stagione 2009/10. Gol ed emozioni nel 3-3 tra azzurri e rossoblu. I partenopei si portarono sul 2-0 con reti di Lavezzi e Pazienza. Rimonta e sorpasso rossoblù con gol Larrivey, Matri e Jeda. Pareggio al 51' minuto del secondo tempo di Bogliacino. L'ultima vittoria del Cagliari risale alla stagione 2008/09, 2-0 con reti di Jeda e Lazzari. L’ultima prestazione da 3 punti del Napoli è' quella della scorsa stagione, 10 novembre 2010, 1-0 con un gol all'ultimo minuto del Pocho Lavezzi.
Gli uomini di mister Mazzarri scendono in campo con buone intenzioni e questo si intravede soprattutto nel primo tempo ma un Cagliari organizzato in ogni reparto, e soprattutto agguerrito, riesce a giocare una gara all’altezza. Molti errori, però, sono stati commessi da entrambe le compagini e soltanto i legni hanno negato la gioia del gol in più di una occasione.
Fernandez, Santana e Dzemaili in campo dal primo minuto. Zuniga prende il posto di Maggio a destra, il colombiano ormai è considerato un vero titolare. Per gli azzurri è tornato il discusso turnover, questa volta più “ragionato”.
I migliori: Fernandez dimostra buona personalità e solo qualche incertezza evidenzia la mancata conoscenza di  tutti i rodati meccanismi della difesa azzurra. E’ un giocatore di qualità soprattutto nel gioco aereo. Campagnaro sbaglia qualche passaggio, ma in difesa, e quando si propone in avanti, è sempre incisivo. Riesce a limitare uno scatenato Cossu dalle sue parti. Il colombiano Zuniga nel primo tempo è una spina nel fianco della difesa sarda e Ficcadenti è costretto a raddoppiarlo con Nainggolan. Mario Alberto Santana è diverse volte pericoloso e solo un clamoroso palo gli nega la gioia del gol. L’argentino è in continuo movimento e non più lento come ad inizio campionato, siamo sulla buona strada. Nella ripresa viene sostituito dall’azzurro del Napoli e della nazionale Christian Maggio e la sua presenza crea qualche problema alla retroguardia dei padroni di casa. Un bravissimo Agazzi riesce a respingere un tiro dalla destra dopo una delle sue incursioni velenose. Proprio il portiere rossoblu, insieme a Nenè (il brasiliano colpisce la traversa durante il primo tempo) e Cossu sono stati i migliori in campo per la squadra dell’ex mister del Cesena. Tra le migliori azioni offensive del Cagliari, una traversa colpita al 35’ da Nainggolan ha fatto tremare gli azzurri. Quindi un voto sicuramente superiore alla sufficienza per il centrocampista belga, tanta sostanza e grinta.

"Questo di Cagliari non è semplice come campo. Abbiamo guadagnato un punto che comunque muove la classifica" sono le parole del presidente De Laurentiis a fine gara. Elogi, invece, per il mister di San Vincenzo: Sono state perfette le scelte di Mazzarri, è un campionato equilibratissimo ed anche le altre squadre non vanno a mille”.
Con Cavani non al meglio, il Napoli stenta a finalizzare il proprio gioco. La manovra fluida e il contropiede sarà l’arma vincente contro la capolista Udinese? I tifosi azzurri lo sperano.

Su tutti i campi si è osservato un minuto di silenzio. Il mondo sportivo e non solo è sconvolto dalla morte del motociclista Marco Simoncelli, avvenuta questa mattina a Sepang.
Ciao capellone, correrai per sempre nei nostri cuori… e lassù tra angeli, nuvole e stelle.




SINTESI DELLA GARA.

Fischio d’inizio. 1’ Il Napoli batte il calcio d'avvio
2’ Cross di Santana dalla destra, Dossena impatta bene al volo ma il pallone finisce fuori, non lontano dalla porta difesa da Agazzi. Sembrava avesse colpito i legni ma era solo una illusione ottica.
4' Errore di Gargano che in un disimpegno consegna palla a Nenè, che si presenta solo davanti a De Sanctis: l’estremo difensore azzurro compie un vero miracolo.
8' Santana, va via in area e prova un tiro cross sul quale Dossena arriva in ritardo.
12' Ottimo cross di Dossena, Lavezzi anticipato di un soffio, poi la palla arriva a Zuniga che viene bloccato da Agazzi in uscita.
15' Colpo di testa di Canini su calcio d'angolo, palla fuori di poco.
20' Cambio per il Cagliari, esce Astori, infortunato dopo un fallo di Lavezzi, entra Ariaudo.
23' Questa volta la traversa è realtà, ma è di Nenè, che di testa manda il pallone sulla parte alta del montante della porta difesa da Morgan De Sanctis.
25’ Azione confusa del Napoli ma il Cagliari è bravo a difendersi con più uomini.
32' Angolo di Lavezzi, Fernandez spizza di testa per Santana il quale dal centro dell'area di rigore colpisce il palo, ma era più semplice calciare in rete. Clamorosa occasione fallita!
35' Il Cagliari risponde subito con un’altra traversa, questa volta colpita dal rasatissimo Naingolann.
38' Cross di Dossena, Santana colpisce di testa ma la conclusione viene deviata in angolo da Agazzi.
46' Ammonito Lavezzi per fallo su Cossu.
47' Finisce il primo tempo. Una gara con tante emozioni e tanti errori. Gli azzurri peccano in lucidità sotto porta , Cagliari molto pericoloso in più occasioni.
INIZIA IL SECONDO TEMPO
3' Buon cross di Dossena, Lavezzi colpisce male e manda la palla altissima, conclusione da dimenticare.
7' Colpo di testa di Conti, palla fuori.
9' Cambio per il Napoli, esce Lavezzi entra Hamsik, il Pocho nervosissimo scaglia un oggetto in panchina mentre i compagni di squadra provano a calmarlo.
10' Attento De Sanctis, che in uscita bassa protegge il pallone sul tocco di Biondini.
12' Conclusione di Dossena, ma il portiere rossoblu c'è.
22-26' Cambi per il Napoli, esce Gargano, vittima di un problema muscolare, entra Inler; out Santana, dentro Maggio. Zuniga si sposta nel tridente offensivo.
Al 28' viene ammonito Nenè.
30' Per due volte ci prova Thiago Ribeiro, Aronica respinge col corpo e manda in angolo. Difesa azzurra in affanno.
31' Hamsik va in contropiede e serve Dzemaili, la conclusione dello svizzero è bloccata da Agazzi. Manca la forza e la precisione nel tiro del centrocampista svizzero.
33’Cambio per il Cagliari, esce Thiago Ribeiro entra Ibarbo.
37' Bel tiro di Maggio, Agazzi respinge con difficoltà ma non c'è nessun giocatore del Napoli per il tapin vincente.
38' Ammonito Conti per fallo su Zuniga e pochi secondi dopo giallo anche a Cossu per proteste.
40' Cross di Maggio, Agazzi anticipa Cavani, il Matador è solo la brutta copia di quello che tutti gli appassionati di calcio conoscono. Cambio per il Cagliari, esce Pisano entra Perico.
45' Quattro minuti di recupero.
46' Viene ammonito Maggio per fallo su Ibarbo.
48' Ci prova Zuniga da fuori, palla a lato. Buona la prova del colombiano.
49' Finisce la partita. Gli azzurri giocano un buon primo tempo, nella ripresa invece c’è stata una gara confusa e da rivedere su tanti gli aspetti. Gli uomini di Mazzarri non hanno capitalizzato le occasioni create, stesso discorso per il Cagliari di mister Ficcadenti.

Formazioni ufficiali.
Cagliari
(4-3-1-2): Agazzi; Pisano, Canini, Astori, Agostini; Biondini, Conti, Nainggolan; Cossu; Thiago Ribeiro, Nenè. A disposizione: Avramov, Perico, Ariaudo, Rui Sampaio, Ekdal, Larrivey, Ibarbo. All.: Ficcadenti

Napoli (3-4-1-2): De Sanctis; Campagnaro, Fernandez, Aronica; Zuniga, Dzemaili, Gargano, Dossena; Santana, Lavezzi; Cavani. A disposizione: Rosati, Fideleff, Cannavaro, Inler, Maggio, Hamsik, Mascara. All.: Mazzarri

 

Antonio Parrella

Napoli, 23/10/2011

   Condividi