“La tappa più bella del mondo”
Informazioni sul Giro d’Italia 2013 a Napoli.

di Antonio Parrella

A Napoli, sabato 4 maggio, la prima tappa del Giro d’Italia 2013. Lo splendido lungomare della città partenopea farà da sfondo alla partenza della prossima corsa rosa, come non accadeva dal 1963. "Sarà uno spettacolo magnifico".  Stefano Allocchio, responsabile della gestione tecnico-sportiva delle corse Gazzetta, non ha avuto dubbi appena concluso il sopralluogo decisivo. Mancano alcuni mesi al grande evento, ma i dettagli di una importante e storica organizzazione ormai vanno prendendo forma.  Napoli sarà ancora una volta città dello sport e della sportività, una città ricca di arte e cultura che da sempre è appassionata agli eventi di questo genere.

A Piazza del Plebiscito, tra l’incanto di Palazzo Reale e della Basilica di San Francesco di Paola, venerdì 3, alla vigilia della corsa rosa, sul palco saliranno i 198 corridori per la presentazione delle squadre mentre nel resto della piazza ci sarà il villaggio di partenza, con il “quartier tappa” al Castel dell’Ovo. La bandierina del via si abbasserà il giorno dopo quando il gruppo arriverà in via Caracciolo, all’altezza della Rotonda Diaz.

Pochi giorni fa, sabato 24 novembre, sul lungomare di Napoli, il sindaco Luigi de Magistris, Alex Zanardi e Gianni Bugno hanno presentato ufficialmente l'intero percorso ciclabile e ciclo-pedonale della città, da Bagnoli a Piazza Garibaldi, 20 km di itinerario, il più lungo del Mezzogiorno. Il primo cittadino, Zanardi, con la sua handbike e Bugno hanno pedalato lungo il tratto della pista che attraversa il lungomare Caracciolo fino a Rotonda Diaz. «Il lungomare è per Napoli una risposta alla crisi economica – spiega il sindaco de Magistris – e gli eventi sportivi e culturali che abbiamo realizzato in questi mesi lo dimostrano. Eventi che contribuiranno a rilanciare l'immagine e l'economia della città». Pedalando si potranno osservare luoghi suggestivi di una città in continua evoluzione, che cerca di riprendersi quello che alcuni personaggi del passato le hanno tolto. Dopo l’America’s Cup e lo spareggio di coppa Davis tra Italia e Cile, ci sarà la corsa più emozionante tra tutti gli sport con le ruote. Nel ciclismo il vero motore è il cuore e quella potenza fisica che farà spalancare gli occhi agli appassionati e ai curiosi anche per le bellezze del luogo, bellezze che hanno incantato tutti, da Stendhal a McCann e non solo.  Al termine di un circuito di 13,8 km ci sarà il traguardo che assegnerà la prima maglia rosa. I tempi cambiano, come anche famose citazioni: “Vedi Napoli e poi…corri”.

Napoli, 28/11/2012

 

Condividi su Facebook