Napoli è una città in netta ripresa. Dal boom di turisti alla mobilità sostenibile.

 

di Antonio Parrella

Da diversi anni non ci sono più i cumuli di rifiuti per strada (precisamente dal 2011, da quando è sindaco Luigi de Magistris) e l’immagine di Napoli nel mondo sta cambiando. Sono state aperte le nuove stazioni della metropolitana, pluripremiate e invidiate per la straordinaria unicità e bellezza, sono stati fatti passi in avanti per la mobilità sostenibile, che non è più roba di altri luoghi vicini e lontani, ma che appartiene alla nostra quotidianità, basti pensare alla pista ciclabile e ai nuovi percorsi per le biciclette che sono in programma a breve lungo il territorio cittadino (la giunta comunale ha approvato il progetto di riqualificazione di via Galileo Ferraris, di via Brecce a sant'Erasmo, di via Emanuele Gianturco e di via nuova delle Brecce, compreso nel grande progetto Napoli est, per la completa trasformazione delle strade esistenti) , e da non sottovalutare è il successo del progetto sperimentale Bike Sharing Napoli dei giovani di CleaNap (presenti inoltre alla due giorni della prima edizione di Smau Berlino che ha riunito l’ecosistema dell’innovazione italiano e tedesco).
Numeri da capogiro sono stati registrati anche per la Pasqua e pasquetta 2015, come ricorda anche il sindaco di Napoli in un post su Facebook: “Ancora una volta Napoli ha stregato con le sue bellezze naturali, con la sua arte, con i suoi monumenti,con la sua creatività ed umanità, migliaia e migliaia di turisti e napoletani.
Un grazie di cuore a tutti quelli che hanno anche sfidato le sfavorevoli condizioni meteo per godersi la nostra unica ed immensa Napoli. Un'onda di turisti ormai costante che ci riempie di orgoglio e rappresenta ossigeno per economia e lavoro.
Alcuni dati:
- Strutture alberghiere: oltre 85% occupazione camere;
- 2.700 visitatori per le sale del museo del Tesoro di San Gennaro;
- Oltre 3.000 gli ingressi al Maschio Angioino.”

Il boom del 2014 è stato superato dagli eccellenti risultati di quest’anno. Si può fare sempre di più, ma almeno siamo tra le prime città per la scelta dei turisti e non più tristemente in posizioni basse e demoralizzanti. Napoli è anche tra le città italiane con migliore reputazione, insieme a Catania, secondo il lavoro sui commenti letti in rete e studiati, per diversi mesi, da Travel appeal. Chi ben comincia è a metà dell’opera, sempre.

Napoli, 07/04/2015

 

Condividi su Facebook