Napoli-Fiorentina 0-1

Non c’è aria di primavera al San Paolo

di Antonio Parrella

 

Per la gara contro i viola al San Paolo si registrano 46.522 spettatori per un incasso totale di 721.798,61 euro. Quarantaseimilacinquecentoventidue tifosi delusi. Delusi dalla prestazione e dalla troppa sfortuna. Gli uomini di Benitez nel primo tempo ci provano varie volte ma il pallone è tondo, dispettoso, bastardo. La gara diventa ancora più in salita dopo l'espulsione di Ghoulam, per un fallo al limite dell'area di rigore che, però,  non convince i critici più attenti siccome il terzino colpisce anche la sfera.

In dieci uomini si possono vincere le sfide più ardue e non solo quelle più semplici. Nel grande libro del pallone ci sono tante belle storie al riguardo. Per questo Napoli la situazione è un po' diversa, i ragazzi della città più bella del mondo sono scarichi, sparano a salve, non riescono più a finalizzare, non riescono più a raccogliere i frutti del buon lavoro. Nel finale c'è addirittura la beffa dello svantaggio. Precisamente al minuto 87, arriva il gol della Fiorentina con Joaquin. l'esterno spagnolo di testa, a porta sguarnita, sblocca l'incontro su assist di Pasqual. Nell'occasione Reina era uscito per una chiusura su Matri perdendo il senso della posizione, questa volta, dopo i molteplici salvataggi nelle ultime gare, non è stato perfetto. La tranquillità ormai raggiunge quota zero, così come la forza per segnare e sperare.

Higuain si innervosisce durante il match e quando viene sostituito si arrabbia gettando via bottiglie e giacca.

Il cielo è grigio su Fuorigrotta, in tutti i sensi. Tornerà presto il sole oppure bisogna già guardare alla prossima stagione e al mercato dei campioni da portare all'ombra del Vesuvio?

 

Napoli, 23/03/2014

Condividi su Facebook