Torino-Napoli 0-1.

Higuain nel finale.

di Antonio Parrella


Gara tutt'altro che emozionante, nonostante l'inizio grintoso dei partenopei. Il Napoli ha provato a fare la partita ma non è  riuscito a costruire gioco, anche in virtù dell'atteggiamento del Torino che ha preferito difendere a denti stretti il risultato di parità. L'azione più pericolosa della prima frazione del match, tuttavia, è capitata sui piedi di Bovo, che al 29' ha colpito il palo con un forte tiro dalla distanza. Mertens, per la squadra di Benitez, più volte ha cercato di scardinare la difesa avversaria ma il muro granata è stato invalicabile.

Nel secondo tempo il ritmo cambia, a tratti. Padelli para un bolide di Higuain, che non trattiene, ma nessuno è al posto giusto per ribattere in rete. Meggiorini dopo pochi secondi colpisce il palo alla destra di Reina, su assist di Barreto. Brividi per i tifosi napoletani! La squadra di Ventura ci prova ancora, prima con Darmian e poi con Immobile che tutto solo spara alto sulla traversa. Il Napoli, però, non è morto, anzi ci prova ben tre volte con il solito Dries Mertens, senza riuscire a sbloccare il risultato.
La rete arriva solo nel finale. All’ 89' il Pipita porta in vantaggio il Napoli grazie ad un lancio da oltre quaranta metri di Hamsik, l'argentino approfitta dello scivolone di Glik, e batte Padelli per la rete dell'uno a zero. Infuriati i calciatori del Torino, che lamentano un fallo di Higuain sul granata  Glik nell'occasione, un fallo che sembra inesistente anche nel replay. Gli azzurri portano a casa tre punti fondamentali. Ottimo l'ingresso di Henrique al posto di Reveillere sulla fascia destra. Il brasiliano è il jolly che serviva, proprio come questa vittoria in trasferta. Ora pensiamo al Porto e al passaggio del turno in Europa League, giovedì tutti al San Paolo a tifare per i colori del mare e del cielo nostrani.

 

Napoli, 18/03/2014

Condividi su Facebook