Sassuolo-Napoli 0-2.

Trionfo con invasione azzurra

di Antonio Parrella

Vincere è sempre bello. Il Napoli è vincente e non prende più gol. Concentrazione, squadra corta e ripartenze intelligenti fanno della compagine di Benitez una vera squadra. Il momento buio è passato come il gelo invernale dalla città partenopea. Una formazione che fa sorridere i tifosi, che si era addormentata proprio nel momento più freddo dell’anno, come i fiori e tutto il resto della natura in letargo.

Torna il sole, tornano tanti tifosi in trasferta, torna tanta gente sul lungomare e al Mappatella Beach, tornerà la Coppa Davis dal 4 al 6 aprile, tornano al gol Dzemaili e Lorenzo Insigne. Che felicità, quante belle notizie in un colpo solo. Magie al Mapei Stadium di Reggio Emilia, dove l’undici neroverde di mister Malesani combatte, corre, ma nulla può contro i campioni azzurri. Sarà difficile raggiungere la salvezza, ma la squadra dell’ex capitano Cannavaro ha ancora tutti i numeri dalla sua parte, bisogna solo provarci e lottare fino all’ultima giornata di campionato.


Marek Hamsik ha parlato ai microfoni di Sky dopo il match col Sassuolo: "Mi sento bene, per la prima volta mi sono fermato due  mesi dopo quasi sette anni di calcio ma fa parte del gioco. Il ruolo che ho mi piace, non ci sono problemi. Guardiamo avanti ed oggi è una vittoria importante anche perché la Fiorentina ha perso".

 

Napoli, 16/02/2014



  Condividi