Napoli-Roma: 3-0.

Gli azzurri cantano “Oje vita, oje vita mia” e vincono, giallorossi stonati

di Antonio Parrella

 

Il Napoli prende a pallonate la compagine di Garcia. Una sfida da altri tempi al San Paolo (nel secondo tempo presente anche il tifoso Diego Armando Maradona), un pubblico meraviglioso è la spinta giusta per i maestri pasticceri che impastano tre bellissimi e buonissimi babà: Callejon, Higuain e Jorginho, come i veri artisti della gastronomia Made in Naples.

Benitez sorride, alla fine della gara il Pipita ai microfoni della Rai non fa altro che ripetere la parola “felicità”, e che grande felicità. Il Napoli c’è e i nuovi uomini del gruppo non falliscono. Buona la prova per i neoacquisti Ghoulam e Jorginho, ancora non giudicabile Henrique che calpesta il manto erboso dell’impianto di Fuorigrotta per pochi minuti, giusto il tempo di mettere in cassaforte la finale di Coppa Italia.  

Il prossimo impegno degli azzurri è la gara di campionato con il Sassuolo dell’ex Paolo Cannavaro. Guai a prendere sottogamba questo match, ora è il momento di fare il possibile e l’impossibile per raggiungere il secondo posto e strappare un posto diretto alla Champions ai figli della Lupa. Un passo falso potrebbe risultare fatale per la classifica.

 

Forza Napoli, viva lo sport.

Napoli, 13/02/2014

 

  Condividi