Il “punto sul Napoli".

Per fortuna che ci sono Duvan, Maggio e Ghoulam

di Antonio Parrella

Riacciuffare il terzo posto al 92’ è un bel colpo. Bravo Duvan Zapata che regala un importante pareggio agli azzurri e gli stessi punti del Genoa in classifica. Dopo il gol di Eder e l'espulsione di Koulibaly, la gara sembrava compromessa, ma gli azzurri sono riusciti a rientrare in partita scongiurando un’altra gravosa sconfitta. Buone anche le prove di Maggio, difende e si propone con tanta grinta, e di Ghoulam, l’autore del cross che riesce a trovare la testata vincente del potente colombiano.

Il vantaggio sampdoriano arriva al 52’ con un tiro di Eder,  che non sembra imparabile e che beffa Rafael sul primo palo. Inutile piangere sul latte versato, guai ad arrendersi, questo deve essere lo spirito del gruppo, combattere fino all’ultimo secondo del match.

Rafa Benitez se la prende soprattutto con di Rocchi dopo il pari con la Samp. Al tecnico azzurro non è piaciuta la direzione, e forse non ha tutti i torti.  

Le note stonate della partita… Non solo Britos tra i peggiori, per il cartellino al 7’ e alcuni errori e problemi vari nel contenere Okaka, nella lista nera anche Inler, che perde diversi duelli e palloni facili, e Higuain. L’attaccante argentino sbaglia gol e assist, è soltanto una giornata da dimenticare. Il punticino è una manna arrivata dal cielo.

 

Napoli, 02/12/2014

 

Condividi su Facebook